IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 31 maggio 2016

Chi ripagherà i debiti fatti da Matteo Renzi per restare al potere? Risposta scontata NOI !

Tratto da:  http://phastidio.net/2016/05/20/la-triste-storia-matteo-non-sapeva-far-conto/




La triste storia di Matteo, che non sapeva far di conto

  in Economia & Mercato/Italia

Dopo che l’eco per il grande successo italiano a Bruxelles sulla flessibilità è venuta meno, restano dubbi e conti che non hanno alcuna intenzione di tornare. Il punto è sempre quello: in poco più di due anni di governo, Matteo Renzi ha fatto deficit di pessima qualità, con poco o nessun impatto sulla crescita, dissipando risorse che il paese non aveva, ed oggi è costretto ad inseguire le sue stesse promesse, che tornano a dargli la caccia.
Emblematica è la dichiarazione di ieri del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che tuttavia riflette la presa d’atto della realtà dentro l’esecutivo: la decontribuzione per i nuovi assunti non serve a nulla a causa della sua natura temporanea, oltre a costare moltissimo. E così, ecco che Poletti ipotizza che nel 2017 possa realizzarsi la decontribuzione “strutturale”, cioè erga omnes, che in realtà attendiamo da due anni. Altrimenti, quando scadrà la decontribuzione transitoria, il primo gennaio 2018, un elevato numero di imprese italiane scopriranno di avere un costo del lavoro eccessivo.

domenica 29 maggio 2016

Come mangiano i nostri figli nelle scuole di Buccinasco?

Segnalo la meritoria, precisa e documentata informazione fatta dalla Commissione Mensa di Buccinasco nel suo sito;  https://cmbsite.wordpress.com/


Vi consiglio ad esempio di leggere il report del mese di Aprile al link:  https://cmbsite.files.wordpress.com/2016/05/report-aprile-20161.pdf

Mi domando: ma come fa questa giunta a restare al proprio posto nonostante tutto e tutti?
Quando se ne andranno?
Franco

sabato 28 maggio 2016

A Milano un altro candidato è possibile! Rizzo

Tratto da: http://www.nandodallachiesa.it/2016/05/25/a-proposito-di-bruce-e-di-beppe-niente-trucchi-per-favore/

OMISSIS

A proposito del quale imperversa il vecchio vizio della politica di diffondere falsità con la più impunita disinvoltura. Hanno sparso, ad esempio, la voce che chi non voterà Sala al primo turno consegnerà la città alla destra, a “questa” destra, poi. Roba da giocatori delle tre carte. E vi spiego subito perché: se Parisi vincerà al primo turno vorrà dire che, indipendentemente da come si vota a sinistra, lui ha la maggioranza degli elettori per i fatti suoi, e il resto sarà aria fritta. Ma se non vince comunque al primo turno (come tutti sanno), ci sarà un secondo turno. E sarà lì, solo lì, che si deciderà se sarà destra o sarà sinistra. Dunque perché questo ricatto-menzogna, perché dire che chi vota Rizzo consegna la città “a Salvini e Berlusconi”? La città alla destra la regalerà, semmai, chi ha imposto una candidatura che non scalda un cuore che sia uno. E in ogni caso si vedrà al secondo turno. Oggi chi vota Rizzo al primo non fa altro che votare un candidato simbolo della correttezza istituzionale e della lotta all’opacità e alla corruzione. E dopo? Risposta: la frase di Parisi contro l’antimafia sociale o comunale  mi preoccupa assai,non voglio tornare indietro di dieci anni,ci è bastato quel che abbiamo già pagato per colpa di queste idee al comando. Ma molto dipenderà anche da ciò che diranno i sostenitori di Sala. Se giocheranno ancora barando, la tentazione di mandarli a quel paese e di rovesciare il tavolo sarà irresistibile. E’ così difficile capirlo?

venerdì 27 maggio 2016

La lettera di Smuraglia. Ma il PD non si vergogna ?

tratto da:  http://sinistrabuccinasco.blogspot.it/2016/05/perche-lanpi-ha-ragione-votare-no.html#more

Perché l’Anpi ha ragione a votare no

Pubblicato il 22 mag 2016

di Carlo Smuraglia

Quella che segue è la lettera che il presidente dell’Anpi, Carlo Smuraglia, ha inviato all’Unità in risposta a quella di 70 senatori del Pd pubblicata dallo stesso giornale.

Cari Senatori, ho letto la vostra lettera aperta e ne capisco le ragioni. Quando si approva più volte una legge, si finisce per affezionarsi. Per di più, siamo già in campagna referendaria e dunque bisogna fare un po’ di propaganda e cercare di mettere in difficoltà chi si colloca, in questo caso, dall’altro lato della barricata. Capisco anche l’esaltazione che fate della Riforma: a voi piace, l’avete votata e non avete ripensamenti. Come sapete, io la penso in un altro modo e, fortunatamente, non sono il solo. 

A proposito di ANPI; come il PD non si vergogna più di nulla

Tratto da:  http://www.nandodallachiesa.it/2016/05/26/a-voi-il-reprobo-carlo-smuraglia-giurista-partigiano/

A voi il reprobo: Carlo Smuraglia, il giurista partigiano

Ma che ha fatto di così screanzato o illiberale Carlo Smuraglia? E’ il presidente dell’Anpi, è stato partigiano da ragazzo, è oggi di fatto il rappresentante più autorevole della storia della Resistenza italiana. E ha il dovere di rappresentarla. Continuo. Sa che la nostra Costituzione è nata dalla Resistenza e che c’è un filo unico, di valori e di speranze, tra l’una e l’altra. Coglie lucidamente che si vuole sfigurare la Costituzione, e ancor più lo si farà se si considerano gli effetti della proposta di legge elettorale (il famoso Italicum, sembra un treno). Dunque la difende. E ha chiesto all’Anpi di difenderla come eredità morale della Resistenza. Ma voi pensate davvero che avrebbe assunto questa decisione se il problema fosse stato solo quello di abolire il Senato? No di certo, perché non sta lì lo scandalo (semmai scandalizza che si dica di averlo abolito mentre non è vero, mentre se ne tiene in piedi una versione tra il pittoresco e il mostruoso).

giovedì 26 maggio 2016

Non è vero che a Milano ci sono solo due candidati a Sindaco

Il PD cerca di convincere i Milanesi che sono solo due i candidati Sindaco a Milano
FALSO, ci sono altri candidati più meritevoli del voto dei milanesi

Il PD cerca di convincere i Milanesi che se non votano per i due candidati Sindaco scelti da loro il voto sarà sprecato
FALSO, i due candidati più votati andranno ad un ballottaggio, i Milanesi possono votare tranquillamente il candidato preferito al primo turno, e poi votare il meno peggio, oppure stare a casa al secondo turno.

Il PD cerca di convincere i Milanesi che solo il PD può migliorare le cose
FALSO, basta osservare come sta governando a Roma (o a Buccinasco) per concludere che sarebbe quasi impossibile fare di peggio!

Milanesi non fatevi abbindolare
Votate per chi potrebbe migliorare la situazione, non fidatevi delle promessi dei politici!

N.B. . Anche alcune liste autoproclamatesi civiche, ma in realtà fiancheggiatrici del PD, tentano di convincere gli elettori che ci sono solo due candidati.  Una buona pernacchia, con un voto liberamente espresso nei seggi elettorali, sono la giusta risposta a questi politici!