IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

venerdì 31 gennaio 2014

Per la serie: "ricordi chi hai votato l'ultima volta"...

Segnalo questo intervento della Lista Per Buccinasco pubblicata sull'ultimo numero di Buccinasco Informazioni.  LINK
Sembra che tutte le segnalazioni di situazioni che "non vanno", di sprechi, di pericoli, di errori, di personalismi...  siano solo "malate fantasie di chi nulla ha mai fatto per il bene comune".

Quindi tutto va bene, tutto perfetto, non ci sono mai stati avvisi di garanzia, non ci sono appalti migliorabili, non ci sono disservizi, o porte che cadono nelle scuole, o rifiuti abbandonati, il servizio di raccolta rifiuti ed il trasporto pubblico sono ottimi, le scuole hanno fondi a bizzeffe per integrare l'offerta formativa, ognuno ha una farmacia sotto casa, non ci sono atti di vandalismo, non esiste nè piccola nè grande criminalità, le associazioni ed organizzazioni sportive, culturali, religiose godono di spazi e fondi abbondanti, e la partecipazione e la condivisione sono altissime...
E dal 2014 non pagheremo più  tasse, ma anzi riceveremo ad ogni fine anno un bonus come residenti nel Comune meglio amministrato d'Italia, d'Europa, del Mondo..., e dell'Universo!

Da parte mia ribadisco invece che sono deluso da quanto fatto da questa Giunta, e che dovrà fare molto di più, anche liberandosi da certa zavorra, se vorrà ottenere il mio voto anche alla prossima occasione!
Franco



Il vademecum dell'Aifa contro i ciarlatani che propongono cure "miracolose"

LINK: http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/Non_Ho_Nulla_da_Perdere_a_Provarlo_ITA_1.pdf

giovedì 30 gennaio 2014

Simone Negri Candidato Sindaco del CentroSinistra a Cesano Boscone

Leggo nel sito del PD di Assago LINK che domenica scorsa, 26 gennaio 2014, a Cesano Boscone si sono svolte le primarie per il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra.   Molto buona la partecipazione, con 1680 votanti.

Ha vinto Simone Negri (il cui blog potete trovare tra i suggeriti nella colonna accanto) con 1148 voti (circa il 70%).
Il suo concorrente era Giovanni Bianco, che ha ottenuto 523 voti.

Complimenti a Simone, che riesca a costruire una bella squadra in grado di vincere le prossime elezioni, e soprattutto di governare BENE Cesano Boscone per i prossimi anni.
Gli auguro di essere più fortunato nella scelta dei compagni di strada di quanto è invece accaduto al Sindaco di Buccinasco, che credo (spero) volentieri butterebbe immediatamente dalla torre qualche alleato...

Un solo rimprovero a Simone: perchè non aggiorni più il tuo blog?

Franco

giovedì 23 gennaio 2014

Meglio invecchiare felici

Happy People Have Better Physical Function as They Age

From Canadian Medical Association Journal

People who enjoy life maintain better physical function in daily activities and keep up faster walking speeds as they age, compared with people who enjoy life less, according to a new study in the Canadian Medical Association Journal.

A study of 3,199 men and women aged 60 years or over living in England looked at the link between positive well-being and physical well-being, following participants over eight years.

martedì 21 gennaio 2014

Problemi di memoria?

Ho sentito il neo segretario protempore del PD, Matteo Renzi, affermare di essere legittimato a comandare dai 3 milioni di voti raccolti alle Primarie dellì8 Dicembre 2013.

Ha probabilmemte qualche problema di memoria, o forse lo ha chi raccoglie le sue "affermazioni" senza correggerle.

Diverse fonti riportano infatti che Renzi ha ricevuto poco meno di 1'900'000 voti.  Tanti, ma meno di 3 milioni.  Renzi non dovrebbe quindi attribuirsi i voti di altri, e tantomeno i voti di chi non ha neppure partecipato al voto.

Altrimenti corre il rischio che il PD alle prossime elezioni raccolga solo (forse) quei 1'900'000 voti, non superando le barriere che Renzi stesso si sta adoperando a costruire a danno dei "partitini" e della rappresentatività del prossimo Parlamento...

CandidatiVoti %Delegati
Matteo Renzi1 895 33267,55657
Gianni Cuperlo510 97018,21194
Giuseppe Civati399 47314,24149
Totale2 805 775100,001 000
Schede bianche e nulle9 106
Totale votanti2 814 881

Cuperlo si dimette da Presidente del PD

Segnalo la dichiarazione appena pubblicata sul sito del PD di Buccinasco.
Leggendo l'intervista a Cuperlo mi sembra confermata l'ipotesi che Renzi, anche se votato da 1'895'332 persone alle primarie dellì8 Dicembre 2013, possa essere la persona in grado di far sparire il PD.
Ed il grado di approvazione che riscuote fuori dal partito, da chi mai voterebbe e mai voterà il PD mi sembra confermarlo...

http://pdbuccinasco.wordpress.com/2014/01/21/cuperlo-si-dimette-da-presidente-del-pd/comment-page-1/#comment-1037

Mercatino delle Pulci Buccinasco. - Attenzione: modificata l'area!

Il Comune di Buccinasco, dopo avere "perso" qualche anno fa il diritto di ospitare il mercatino nella 5a domenica del mese, ora taglia un "pezzo" che era in via Gobetti, sostituendolo con un altro.
Per intendersi, era quello che ospitava tra l'altro lo stand del CNGEI di Buccinasco.

DIVIETO SOSTA VIA EMILIA PER MERCATINO DELLE PULCI E NON SOLO OGNI 2° DOMENICA DEL MESE

Pubblicazione nr.: 2014/000042
Atto: Ordinanza - n. 3 del
Data affissione: 20/01/2014 - Data scadenza: 04/02/2014
Ente: COMUNE DI BUCCINASCO
  1. Visualizza documento

Saldo IMU a Buccinasco: solo per pochi

.: IMU PRIMA CASA: A BUCCINASCO NON SI PAGA   
  stampa articolo
NON PESERÀ SUI CITTADINI LA RECENTE DECISIONE DEL GOVERNO DI FAR PAGARE AI CONTRIBUENTI LA COSIDDETTA “MINI-IMU”

apri 5640
Buccinasco (7 gennaio 2014) – I proprietari di “prima casa” di Buccinasco non dovranno pagare nulla per il saldo Imu del 2013: il nostro Comune ha ritenuto di non incidere nel 2014 sui contribuenti con l’applicazione di un conguaglio dell’imposta che parzialmente il governo, a fine anno, ha scaricato sui comuni che avevano applicato una aliquota Imu più alta rispetto a quella standard del 4 per mille.
Molti Comuni, per problemi di equilibrio di bilancio e per rispettate corretti principi di gestione e i limiti del “Patto di stabilità interno”, avevano previsto un’aliquota più alta di quella standard del 4 per mille (qualcuno portandola al massimo consentito del 6 per mille). A gennaio dello scorso anno il Consiglio comunale con l’approvazione del Bilancio di previsione aveva mantenuto l’aliquota del 4,7 per mille confermando quella già applicata dal commissario prefettizio per il 2012. Ad agosto l’Imu sulla prima casa è stata abolita dal governo, che però a fine novembre ha deciso che i cittadini saranno tenuti a versare entro il 24 gennaio il 40% della differenza tra l’aliquota deliberata dal Comune e l’aliquota base, perché lo Stato non è stato in grado di reperire le risorse per l’abolizione totale dell’imposta.

La Giunta comunale il 30 dicembre scorso ha approvato una delibera che prevede, attraverso il meccanismo dell’erogazione di un contributo compensativo ai cittadini tenuti al pagamento, l’esenzione, in buona sostanza, dal pagamento stesso. Di conseguenza, i proprietari di prime case non dovranno versare nulla al Comune per il saldo 2013. 

“Abbiamo scelto di non far pesare sui cittadini la recente decisione del governo – spiega l’assessore al Bilancio Ottavio Baldassarre – cercando di trovare una soluzione che non andrà ad incidere sugli equilibri di bilancio e il rispetto del patto di stabilità interno”.
“Lo scorso 16 dicembre – spiega l’assessore – è diventata definitiva la sentenza della Commissione Tributaria di Milano che ha risolto, in completo favore del Comune, l’annosa vertenza con l’Agenzia delle Dogane sull’istanza di condono presentata nel lontano 2003 relativa all’accisa del gas metano versata nel 2000. Questa sentenza consente alla nostra Amministrazione un risparmio di circa 480 mila euro che erano stati prudenzialmente accantonati nel bilancio 2007 e che risultano ancora appostati tra i residui passivi del 2013. Il prossimo bilancio consuntivo recepirà tale evento positivo ed esso si manifesterà nel miglioramento dell’avanzo di amministrazione che per altro il Comune ha l’obbligo di mantenere per effetto dei meccanismi del patto di stabilità interno ma esso ci permetterà di esentare i cittadini dal pagamento dell’Imu a conguaglio 2013”.
Il provvedimento non coinvolge proprietari di immobili classificati nelle categorie delle abitazioni di lusso A1, A8 e A9 che non erano esenti nemmeno dalla prima rata e non sono mai stati esenti in passato dal pagamento dell’ICI.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

Tratto da:  http://www.comune.buccinasco.mi.it/articolo_5640/07/01/2014/imu_prima_casa_a_buccinasco_non_si_paga.html

Pochi figli d'arte?


Interessante sapere che tra chi ha superato il test per Medicina  "solo" il 18% ha il papà medico o dentista, e solo il 13% ha la madre medico e dentista.
Secondo alcuni commenti ciò "sfaterebbe ogni diceria".

Ovviamente partendo dal presupposto che nella popolazione adulta italiana con figli che si iscrivono al primo anno di università medici e dentisti rappresentano il 18% dei padri ed il 13% delle madri...

Un po' come se i figli di notai che vincono il concorso per notaio fossero una percentuale della popolazione simile a quella rappresentata dai notai sulla popolazione italiana, e lo stesso per i figli di parlamentari che diventano Parlamentari, per i professori universitari, gli operai e gli impiegati...

Altrimenti l'ascensore sociale sarebbe proprio fermo....


lunedì 20 gennaio 2014

Che bella sarebbe una legge elettorale che permettesse agli italiani di sentirsi rappresentati dai propri parlamentari!

Invece sembra che si andrà verso
1) nessun tentativo di far tornare gli elettori che non partecipano più al voto...  Sembra anzi che qualcuno pensi che meno persone votano, più sembreranno alte le percentuali di voti raccolti dai partiti vincitori, calcolate sui votanti, e non sugli elettori
2) la scelta di non permettere la rappresentanza in Parlamento ai "piccoli partiti"..., anche se la somma dei voti da loro raccolti fosse superiore alla maggioranza assoluta..
3) premiare con maggioranze amplissime (ma fittizie...) i partiti che "vinceranno" le elezioni.
4) non imporre per legge la possibilità di esprimere preferenze o la selezione dei candidati con un sistema di primarie normato ed obbligatorio.

Una simulazione puà aiutare
100 iscritti al voto
50 non vanno a votare
Dei 50 che votano, 25 voti sono dispersi verso partiti che non riusciranno a superare le barriere elettorali
Gli altri 25 voti, si dividono tra tre partiti, uno raccoglie 8 voti, un altro 7, un altro 5.
Al partito che "vincerà" le elezioni con 8 voti su 100 elettori, verrà garantito un premio di maggioranza tale che siano "suoi" il 60% dei Parlamentari eletti.  Il secondo ed il terzo partito si divideranno i Parlamentari restanti.  In nome della "governabilità" gli altri partiti non avranno eletti.
Con un sistema automatico, saranno poi gli "eletti" a "nominare" i membri delle Assemblee che non saranno più elettive, come le Province o il Senato.

Avremo un paese governato.
Da una minoranza depositaria del potere, che si crederà anche depositaria della verità.

NON FACCIAMOCI ABBINDOLARE DAL MITO DELLA GOVERNABILITA'

Ragioniamo sulle proposte che ascolteremo nei prossimi giorni, pensando che potrebbe toccare a noi far parte del 92% che nella simulazione precedente non contano nulla!

A che sondaggio credi?

Di fronte ai risultati di alcuni sondaggi mi chiedo: ma chi avranno mai intervistato per ottenere questi risultati!  Possibile che gli italiani la pensino davvero così?

C'è un sito ufficiale che aiuta a comprendere la serietà di alcuni sondaggi:

Non è raro scoprire che per ottenere 500 o 1'000 risposte "valide" si siano intervistati molte migliaia di persone, ottenenendo soprattutto rifiuti a rispondere... e si trovino poi commentatori occupati a discutere variazioni dello zero virgola..., con dati che hanno margini di errore vicini al 5%

domenica 19 gennaio 2014

Il lavoro che non c'è

ECONOMIA

In Italia 3.3mln non lavorano,né lo cercano

15.15 In Italia sono circa 3,3 milioni le persone che sarebbero disponibili a lavorare, ma non cercano impiego. Rappresentano il 13,% della forza lavoro, oltre tre volte la media Ue-28 (4,1%). Lo rileva Eurostat, in uno studio sul terzo trimestre 2013, secondo cui la percentuale è salita su base tendenziale di 0.4 punti in Ue,di 0.9 in Italia. Quasi la metà di quelli che si dichiarano disponibili al lavoro senza cercarlo si dicono "scoraggiati", ossia sono convinti di non trovarlo: oltre due su tre sono al Sud.

Tratto da: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ContentItem-dce47cc4-7d3d-412a-960f-476124a1f35d.html?refresh_ce

Deriva personalistico-plebiscitaria: Renzi d'accordo con Berlusconi?

Fiorello Cortiana scrive parole che forse in molti elettori PD pensano...

domenica 19 gennaio 2014


Qualche domanda su B. resuscitato.


Qualche domanda: perché Renzi non ha preteso che oltre a lui e a Berlusconi ci fossero anche i capigruppo camera e senato? Renzi non pensa che con il rapporto uno a uno conferma la deriva personalistico-plebiscitaria che costituisce la chiave del registro che B ha imposto a tutta la politica e di cui il Porcellum e lo svuotamento delle assemblee elettive sono l'emblema? Renzi non capisce che la personalizzazione copre il vuoto di confronto sulla proposta politica: lavoro, innovazione, welfare, ambiente?

Il sostanziale presidenzialismo instaurato dal PD tutto, che ha bocciato Prodi e Rodotà e ha incoronato Napolitano, ha prodotto il governo del nulla. Il "qualcosa" di Renzi può soddisfare l'ansia di cambiamento, ma non lo consente se si fonda sulla deriva personalistica e plebiscitaria da caimani.

sabato 18 gennaio 2014

Cognome materno: certo, probabile, possibile oppure solo "tema da approfondire"?

N.B. Nonostante il sensazionalismo dei telegiornali, si tratta di un DISEGNO DI LEGGE, non di un decreto legge.  In pratica potrebbe diventare legge solo se il Governo ed il Parlamento sopravviveranno ancora qualche mese, ma anche in questo caso non è certo sicuro...

Cognome materno ai figli, nuove regole in materia di stato civile

Con il consenso di entrambi i genitori, obbligo per l’ufficiale di stato civile dell’iscrizione all’atto di nascita del cognome materno. È quanto stabilito dal disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri del 10 gennaio 2014. Nel dare piena attuazione alla sentenza della Corte europea inerente al cognome materno, tuttavia, il Consiglio dei Ministri ha rilevato che la complessa materia presenta ulteriori profili che, oltre ad essere ovviamente aperti al dibattito parlamentare, saranno, in sede governativa, approfonditi da un gruppo di lavoro presso la Presidenza del Consiglio, con la partecipazione dei rappresentanti dell’Interno, degli Affari esteri, della Giustizia e delle Pari 

Tratto dalla Newsletter del Governo Italiano, Newsletter Anno XIV n. 1 del 17 gennaio 2014

mercoledì 15 gennaio 2014

Modelli animali (2)


POLITICA E SANITÀ

Vivisezione, Garattini: cellule non alternative ad animali


«Pretendere che la sperimentazione sulle cellule in vitro sia un'alternativa alla sperimentazione animale non ha senso. Se è vero che gli animali son distanti dall'uomo, ancor di più lo sono le cellule coltivate artificialmente». Lo ha detto Silvio Garattini, direttore dell'Istituto Mario Negri, intervenendo al convegno "Sperimentazione animale, diritto alla conoscenza e alla salute", secondo incontro nell'ambito del ciclo "Scienza, Innovazione, Vita e Salute", svoltosi a Palazzo Giustiniani. «Quando passiamo dallo studio della cellula allo studio del sistema organismo, infatti, le cose cambiano» ha aggiunto, spiegando che attraverso la sperimentazione alternativa «non si possono ottenere informazioni quali il cambio del battito del cuore, l'aumento della pressione, la diminuzione della memoria». «Queste cose - ha concluso - possiamo studiarle tramite le reazioni dell'animale, non c'è alternativa. Non ci divertiamo a fare quel che facciamo, ma dobbiamo farlo».

Modelli animali (1)

SPERIMENTAZIONE ANIMALE

Modelli animali e malattie: due facce della stessa medaglia
Dopo le azioni violente, come l’assalto allo stabulario del Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Milano e la "liberazione" e trasferimento degli animali dagli ambienti perfettamente condizionati in cui vivevano, ai freddi, umidi e malsani bagni di casa, ora gli animalisti ci provano con la "moral suasion" (absit iniuria verbis, dato che finora la si è riferita al Presidente Napolitano). Così la Sen. Amati (Pd) ci informa su L’Unità del 27 Dicembre che "gli animali sono esseri "senzienti", giusto, ma questo vale anche per specie del mondo vegetale, come quelle piantine carnivore, in vendita nei supermercati, capaci di catturare gli insetti che si posano sulle loro foglie a forma di tagliola.

martedì 14 gennaio 2014

Nuovo record a Novembre!

ANSA.it > Economia > News,  14 gennaio, 11:01
Debito pubblico a nuovo record 2.104 mld, Verso forte calo a dicembre

Il debito delle amministrazioni pubbliche in Italia è salito di 18,7 miliardi a novembre, segnando un nuovo record storico di 2.104 miliardi di euro. Lo rileva Bankitalia.
Il debito delle amministrazioni pubbliche in Italia a dicembre dovrebbe essersi "fortemente ridotto" dopo il record di 2.104 miliardi del mese precedente alla luce del "consistente avanzo e del netto calo delle disponibilità liquide del Tesoro".

Le entrate tributarie nei primi 11 mesi del 2013 sono state pari a 339,1 miliardi, di cui 31,2 miliardi nel solo mese di novembre. Il dato - rileva Bankitalia nel supplemento sulla Finanza pubblica - è in "lieve calo" rispetto alle entrate dei primi 11 mesi del 2012, pari a 340,7 miliardi.

domenica 12 gennaio 2014

Ipse dixit

<< L'albero di plastica è ... viene prodotto utilizzando molta CO2, utilizzando petrolio... difficile da smaltire perchè sono plastiche composite, e quindi oggi un albero naturale, che poi si può riciclare è l'ALTERNATIVA ECOLOGICA MIGLIORE >>

Alla TV ho sentito un esperto esprimere i concetti sopra esposti.
Ad uso degli ignoranti  (nel senso di chi ignora, di chi non sa...) ho tratto da Wikipedia e da altre fonti alcune definizioni che potrebbero aiutare a comprendere alcuni di questi concetti.

"Plastica":  Le materie plastiche sono materiali organici o semiorganici a elevato peso molecolare.  Esempi di materie plastiche:  rayon, celluloide, bachelite, polivinilcloruro (PVC), polimetilmetacrilato (PMMA), nylon, resine polistireniche, politetrafluoroetilene (PTFE, Teflon), fibre poliestere, poliuretano, polietilene, polipropilene isotattico (Moplen).  La plastica si ottiene dalla lavorazione del petrolio o di altre materie prime.

"Produzione (della plastica) che utilizza come materia prima molta CO2":  L'anidride carbonica (biossido di carbonio o diossido di carbonio) è formata da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È una sostanza fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali. È ritenuta uno dei principali gas serra presenti nell'atmosfera terrestre. È indispensabile per la vita e per la fotosintesi delle piante, ma è anche responsabile dell'aumento dell'effetto serra.  Utilizzi:  ghiaccio secco per raffreddare, per sabbiatura criogenica, in alcni estintori, per l'acqua gassata, come fluido refrigerate, nella fotosintesi.  
Da quel che capisco è la fotosintesi degli alberi naturali che utilizza la CO2, mentre invece non ho trovato informazioni sull'uso della CO2 per produrre alberi di plastica.

"Plastiche composite": le materie plastiche composite possono essere a più strati (film, lastre, tubi, strutture sandwich) o di materiali miscelati (con additivi per aumentare la resistenza).  
Questo è probabilmente il caso del mio vecchio finto abete, che ha una struttura in fil di ferro rivestita di carta.

"Riciclare": Per riciclaggio dei rifiuti, si intende l'insieme di strategie e metodologie volte a recuperare materiali utili dai rifiuti al fine di riutilizzarli anziché smaltirli direttamente in discarica e inceneritori.
E' importante la differenza fatta dall'esperto: riciclare un albero è cosa diversa dal ripiantarlo.  Un albero bruciato in un termovalorizzatore permette un recupero energetico, che viene invece rinviato se l'albero di plastica viene utilizzato per anni, come avviene in molte case.

"Migliore": in un confronto la scelta migliore è quella da preferire.  
Purtroppo la brevità dell'intervista non ha permesso di esplicitare i dati attraverso i quali l'esperto ha fatto il confronto tra l'impronta ambientale di un albero "di plastica", prodotto e trasportato una sola volta, e poi utilizzato per un tempo lungo (anche un decennio) ed un albero ottenuto da coltivazione controllata, da trasportare ogni anno dalle montagne fino ai centri commenrciali e poi alle case, da smaltire / riciclare / eventualmente piantare ogni anno.  Non so quindi se sia stata considerata l'energia necessaria per il trasporto al centro di recupero e l'eventuale uso per rimboschimenti, i danni ambientali provocati imponendo una specie non autoctona in pianura padana (vedi articolo della provincia di Milano / Parco Sud che ne spiegava i danni LINK).

Morale
"IPSE DIXIT":  La locuzione Ipse dixit, tradotta letteralmente, significa l'ha detto lui. Di fatto quindi viene per lo più intesa e usata nel senso che, avendolo detto lui, vale a dire uno autorevole, non si può più discutere.   Il detto compare nel De natura deorum (I,5,10) di Marco Tullio Cicerone, il quale, parlando dei pitagorici, ricorda come fossero soliti citare la loro somma autorità, Pitagora, con la frase ipse dixit, per poi criticare tale formula in quanto elimina la capacità di giudizio dello studente.

mercoledì 8 gennaio 2014

Integrazione: Statuto Comunale Buccinasco: il sito http://statutobuccinasco.wordpress.com/

Come indicato nell'articolo precedente:  LINK  la Amministrazione Comunale ha scelto di utilizzare Facebook come strumento per "conoscere..., chiarire..., dialogare..., proporre emendamenti ..." alla Bozza di Statuto Comunale attualmente in discussione.
Scelta che non condivido.

Alcuni cittadini hanno aperto un sito che dovrebbe permettere una discussione meglio organizzata per singoli argomenti.

Se non amate Facebook, o credete che i suoi limiti, vincoli, processi e scopi non siano idonei ad accogliere le Vs riflessioni vi consiglio quindi di utilizzare questo strumento alternativo.


Giovedì 9 Gennaio ore 21,00: presentazione bozza di Statuto Comunale

.: STATUTO COMUNALE: ASSEMBLEA PUBBLICA GIOVEDÌ 9 GENNAIO   
  stampa articolo
ENTRO IL 31 GENNAIO È POSSIBILE INVIARE OSSERVAZIONI ED EMENDAMENTI ALLA BOZZA ELABORATA DALLA COMMISSIONE STATUTO. INTANTO GIOVEDÌ SERA ALLA CASCINA ROBBIOLO IL DOCUMENTO SARÀ PRESENTATO ALLA CITTADINANZA: UN’OCCASIONE PER DISCUTERE INSIEME, FARE PROPOSTE, OFFRIRE CONTRIBUTI

apri 5639
Buccinasco (7 gennaio 2013) – Continua il percorso verso l’approvazione del nuovo Statuto comunale: dopo la pubblicazione sul web (sito istituzionale e social network), ora l’Amministrazione organizza un’assemblea pubblica per discutere insieme ai cittadini la bozza approvata dalla Commissione lo scorso 26 novembre. La bozza infatti diventerà il testo definitivo da presentare in Consiglio comunale solo dopo l’esame del contributo dei cittadini, chiamati a partecipare insieme agli amministratori alla redazione del documento che regola il funzionamento del Comune, dagli organi di governo alle modalità di partecipazione dei cittadini sino all’organizzazione degli uffici. Un momento importante per condividere, partecipare e impegnarsi per il bene della città.
L’incontro pubblico è in programma giovedì 9 gennaio alla Cascina Robbiolo (aula 5) alle ore 21: sarà l’occasione per conoscere meglio il documento, chiarirne ogni passaggio, dialogare insieme, proporre emendamenti ai vari articoli, come è possibile fare anche scrivendo a statuto@comune.buccinasco.mi.it o partecipando al gruppo “Statuto Comune Buccinasco” su facebook, sino al 31 gennaio 2014.  Per favorire la più ampia partecipazione di tutti la bozza è stata inviata anche alle direzioni scolastiche e ai soggetti economici del territorio.
Tutte le osservazioni e gli emendamenti nel mese di febbraio saranno esaminati dalla Commissione ed eventualmente accolti: il testo definitivo sarà poi discusso e approvato dal Consiglio comunale.

La Provincia di Milano interviene sulle piantumazioni con specie alloctone

Premessa: il commento che ho trovato sul sito della Provincia di Milano, nelle pagine dedicate al Parco Sud Milano, NON SONO dedicate a situazioni locali, sono ragionamenti che dovrebbero essere validi in tutta la Pianura Padana.  NESSUN Assessore pro tempore dovrebbe quindi esserne infastidito.





Il Carengione di Peschiera Borromeo

Perché mettere a dimora le piante autoctone?

Le piante autoctone sono le piante originarie di un territorio, in contrapposizione con le piante alloctone, o esotiche, che sono arrivate sul territorio per azione diretta o indiretta dell’uomo. Alcune specie alloctone tendono a naturalizzarsi, ad insediarsi, cioè, stabilmente con tendenza a sostituire le autoctone.
La Pianura Padana, in seguito alla secolare alterazione dell’ambiente da parte dell’uomo, ha perso quasi del tutto la vegetazione naturale originaria. Un tempo, infatti, estese foreste, costituite da specie quali la farnia, il carpino, l’acero campestre, l’olmo ricoprivano la maggior parte della pianura, alternandosi con zone umide. L’agricoltura intensiva e l’urbanizzazione diffusa hanno cambiato nel corso dei secoli l’assetto originario del territorio, tanto che oggi i boschi, soprattutto nella bassa pianura sono diventati molto rari e le paludi sono quasi del tutto scomparse. Nel contempo, l’arrivo di specie esotiche da altri continenti, tra cui la robinia, il ciliegio tardivo e l’ailanto, che si sono largamente diffuse nei boschetti residui e nei filari, ha completamente trasformato la composizione della vegetazione naturale, causando una perdita di biodiversità.

lunedì 6 gennaio 2014

L'Europarlamento a difesa dei piccoli negozi.

Dove facciamo la spesa, e perchè?  Come scegliamo i nostri "fornitori"?  Aiutiamo le piccole realtà sotto casa?  Come pensiamo possano sopravvivere nel confronto con le grandi società?  Vogliamo un futuro dove i negozi siano gli stessi, appartenenti alle stesse catene, con gli stessi prodotti e gli stessi prezzi ovunque andiamo, o cerchiamo negozianti che ci offrano prodotti locali, tipici, "diversi", personalizzati?
Diamo valore a chi ci offre un servizio "sotto casa", o preferiamo andare sempre in un grande centro commerciale?   Sappiamo quanto sia importante VOTARE COL PORTAFOGLIO?

18 dicembre 2013 - Piccoli negozi: da sostenere perché creano ricchezza e promuovono le identità locali
Il commercio al dettaglio rappresenta l’11% del PIL e il 15% dell’occupazione nell’Unione europea. Ha quindi una notevole importanza economica ed è un pilastro fondamentale del mercato unico.

Il settore ha risentito moltissimo della crisi: nella maggior parte degli Stati membri la fiducia dei consumatori è scesa a un livello estremamente basso. I cittadini rimandano gli acquisti, oppure guardano quasi esclusivamente a prodotti a basso costo.

Alcuni Stati membri, poi, hanno aumentato le aliquote IVA, il che rende ancor più difficile per i consumatori fare acquisti e per i dettaglianti sopravvivere. La situazione complessiva del settore del commercio al dettaglio in Europa è quindi preoccupante.

L'Europarlamento (in scadenza) sollecita un impegno contro evasione ed elusione fiscale

18 dicembre 2013 - L’appello del Parlamento europeo per ridurre l’evasione fiscale in Europa (1.000 miliardi di euro all’anno) del 50% entro il 2020
Ogni anno l’evasione e l’elusione fiscale comportano in Europa una perdita di entrate pari a mille miliardi di euro.

Un cifra enorme che si ripercuote sui livelli di deficit e di indebitamento degli Stati membri e riduce la quantità di risorse disponibili per promuovere gli investimenti pubblici, la crescita e l’occupazione.

Si tratta di un problema complesso che ha tra le sue cause la mancanza di un reale coordinamento a livello europeo e l’adozione di misure nazionali unilaterali spesso controproducenti, tra cui i tagli alle risorse destinate alle agenzie di riscossione dei tributi, la scarsa vigilanza dei mercati finanziari e la carenza di misure utili a contrastare il ricorso ai paradisi fiscali.

Per questo il Parlamento europeo ha rivolto al Consiglio e agli Stati membri un appello contro l’evasione fiscale in Europa, sollecitandoli a porsi traguardi concreti e ad adottare misure efficaci.

Governo Letta: come penalizzare l'economia?

Ricevo da Altroconsumo e diffondo.
N.B. Come fanno SIAE e Governo Letta a sapere cosa salvo sul mio hard disk e le mie chiavette?
Rieecono a sapere non solo che salvo musica (falso), ma anche di quali autori?   Come sono bravi!

16 dicembre 2013;  NEWS Da gennaio tecnologia più cara: firma per evitarlo
Un balzello di 3 e 4 euro sul prezzo di smartphone, tablet e computer (che si aggiunge a quello già esistente): in gran segreto sta per passare l’innalzamento della tassa sui dispositivi tecnologici destinato a ingrossare le casse della Siae. Firma la petizione per fermare questo balzello.
Se stavi pensando di acquistare un computer, una smart tv, uno smatphone o un tablet dopo le feste, evitando così resse ai negozi e beneficiando magari di qualche “saldo”, sappi che, al contrario, potresti trovarti una cattiva soprpresa. Il decreto del ministro Bray (che aggiorna il precedente decreto Bondi e che sarà approvato entro fine anno con applicazione già da gennaio 2014) prevede infatti significativi aumenti su molte famiglie di dispositivi elettronici. Alcuni esempi: un tablet costerà 3,10 euro in più, mentre smatphone e computer avranno aumenti superiori ai 4 euro.

CICAP-HOTLINE - Le stelle sbagliano ancora: il CICAP controlla le previsioni degli astrologi per il 2013

Segnalo un interessante commento ricevuto dall'Ufficio Stampa del CICAP


Il 2013 è stato l’anno dello Scorpione. No, della Vergine. Anzi, dei
Gemelli. No, no, scusate, dell’Ariete. Insomma, qual è stato il segno più fortunato dell’anno appena trascorso?

Dalla sua fondazione nel 1989 il CICAP raccoglie e verifica ogni anno le affermazioni fatte da astrologi e veggenti. “Le previsioni elaborate all’inizio dell’anno vengono rapidamente dimenticate, e le capacità degli astrologi non sono mai messe veramente alla prova se nessuno controlla” dice Massimo Polidoro, psicologo e scrittore, segretario del Comitato, che ha recentemente modificato la sua denominazione: la “P” nel nome ora sta per “Pseudoscienze” al posto del vecchio “Paranormale”. “È importante ricordare sempre che non c’è niente di male a divertirsi leggendo un oroscopo, ma basare le proprie decisioni su questo tipo di informazioni è molto pericoloso”, aggiunge Polidoro.