IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 30 aprile 2013

Scritto solo pochi giorni fa...

21 Aprile 2013

Anima Pd lontana da accordi con Pdl-Lega
 
bandiere pd
Un accordo di governo che veda insieme il Pd con Pdl e Lega e' molto distante da quanto richiede l'anima profonda del nostro partito. Basta stare qualche ora tra i tanti iscritti e simpatizzanti per rendersene conto.
Nonostante questo momento delicato il Pd resterà unito perché unita e' la sua base, certamente più coesa dei suoi leader. A tutta la gente del Pd dobbiamo chiarezza, soprattutto nei prossimi passaggi, evitando pratiche politiche ormai incomprensibili".

Quelli che...

Ndr: versione originale tratta dal blog del Consigliere Comunale Milanese Rosario Pantaleo: http://rosariopantaleo.blogspot.it/2013/04/le-elezioni-vinte-dal-pd-ed-il-governo.html
L'articolo iniziale era invece tratto dal Blog di Nando dalla Chiesa (vedi sotto)


martedì 30 aprile 2013

Le elezioni "vinte" dal PD ed il Governo condotto dal Vate Silvio


Ci sarebbero davvero molte riflessioni da fare intorno al titolo ma sprecare il pensiero sarebbe troppo anche perchè c'è chi, per spiegare bene come funzionano queste cose, lavora alacremente. Allora, rubando il mestiere ad Enzo Jannacci, mi permetto un piccolo monologo sul tema...

Quelli che... il 25 aprile sappiamo chi è il nemico ed il 27 siamo tutti fratelli.
Quelli che...chi ha mai detto che Berlusconi è un nemico della Costituzione.
Quelli che…sono andati a Ventotene perché qualcuno gli ha detto che lì c’erano gli antifascisti in vacanza
Quelli che…hanno votato Ulivo e si sono sentiti dare del coglione e poi vengono convinti che, in fondo, si scherzava…
Quelli che…da sempre sanno che i fratelli Cervi non sono parenti di Gino Cervi e che Alcide è morto nel ’70.
Quelli che...poi ve lo spieghiamo meglio alle prossime elezioni.
Quelli che...il falso in bilancio, il conflitto di interessi, Mangano, Previti e Dell'Utri, Tarantini, Lavitola, sono solo incidenti di percorso.
Quelli che…alla fine si stanno convincendo che Ruby è davvero la nipote di Mubarak.
Quelli che…sono contro a prescindere (prima) e poi diventano a favore, a prescindere (poi)
Quelli che...come è bello un ministro vicino alla compagnia delle opere con Expo accanto alla Fiera.
Quelli che…la Costituzione, l’articolo 18, i diritti dei lavoratori, la giustizia sociale, quella fiscale, quella giudiziaria sono cose da bolscevichi.
Quelli che...pensano che le primarie siano le elezioni e poi si addormentano a quelle vere e le perdono.
Quelli che...dicevano “non possiamo andare al voto subito meglio aspettare un anno così vinciamo sicuri e bene”.
Quelli che...le prossime saranno almeno sette le stelle....
Quelli che...il conflitto di interessi non ci riguarda e poi è roba superata.
Quelli che...dicono che saranno anni di sangue sudore e lacrime dimenticandosi che ce l’hanno già spiegato e lo hanno capito soprattutto gli ultimi.
Quelli che...ma certo che ridurremo lo stipendio dei parlamentari ma ora ci sono altre priorità.
Quelli che...comunione e liberazione non è un movimento politico infatti ha solo due ministri.
Quelli che...noi siamo saggi, sobri e responsabili e, soprattutto, non vogliamo governare a tutti i costi.
Quelli che...Rodotà non ci va bene però, "se me lo dicevi prima...".
Quelli che...meglio andare ai talk show che andare a lavorare.
Quelli che...non ci azzeccano mai sullo stato del Paese e pretendono di prendere decisioni sul suo futuro.
Quelli che…ora non lo capite ma poi vedrete che i risultati ci daranno ragione.
Quelli che…se è capitato una volta con la Bicamerale certamente non ricapiterà ora con il Governo.
Quelli che…la compera dei voti in Parlamento è una leggenda metropolitana.
Quelli che…in Abruzzo contano i giorni, le settimane, i mesi, gli anni, si rileggono le promesse e poi si mettono a piangere. 
Quelli che...ascoltano le buone intenzioni e poi subiscono cattive decisioni.
Quelli che...vincono le elezioni ma poi la danza la gestiscono sempre gli altri.
Quelli che...credono che si può cambiare ma che questo non è il tempo migliore.
Quelli che...ma cosa vuoi che sia la coerenza quando hai di fronte la complessità del presente.
Quelli che...nei prossimi giorni andranno a lavoro con la paura di perderlo, quelli che lo cercheranno senza trovarlo, quelli che lo perderanno.
Quelli che...hanno una speranza nel cuore e la manterranno nonostante le delusioni.
Quelli che...ora basta chiacchiere, alchimie, furbizie e privilegi perchè la gente la vita se la toglie….
Quelli che...ora non parlate più male di Berlusconi e dei suoi amici e soci perchè ora siamo alleati.
Quelli che...cosa c'è di male Alfano agli Interni...in fondo è stato solo alla Giustizia...
Quelli che...poi si stupiscono se non ci votano e vanno a bussare dai grillini...
Quelli che…se ci fosse ancora Gaber ci farebbe un mazzo così…
Quelli che...meno male che oltre alla politica c’è la Costituzione, Bruce Springsteen e l’eternità.
Quelli che...dopo tanti bocconi amari vanno davanti a un cippo partigiano, leggono i nomi che vi sono scritti, si chiedono se non li stiamo tradendo ancora e tornano a lottare per il paese migliore, per un partito diverso...


Ieri Enrico Letta ha presentato il programma del suo Governo alla Camera dei Deputati

Il commento più interessante è stato quello di Angelino Alfano:
"Il discorso del premier è stato musica per le nostre orecchie".

Ciò che ancora non riesco a capire è perchè poi i parlamentari PD abbiano votato la fiducia!.
Franco

Aggiornamento sulle sigarette elettroniche

Sigarette elettroniche nocive alla salute. Trovato benzene nelle ricariche

Di Emiliano Ragoni | 26.04.2013 21:31 CESTLe sigarette elettroniche promettono di spezzare il sortilegio della dipendenza dalla nicotina imponendosi come un nuovo accessorio hi-tech alla moda. Ma le sigarette elettroniche sono davvero sicure? Se prima c'erano dei dubbi, oggi possiamo parlare di "certezze". L'inchiesta é partita dal Pm Raffaele Guariniello, nel nord Italia, il quale ha commissionato un gruppo di specialisti dell'Università di Torino ad impegnarsi nell'analisi di alcuni campioni di fiale utilizzate per la ricarica.Dalle analisi è emerso che nelle ricariche delle sigarette elettroniche "mediamente il livello di nicotina presente è inferiore alla quantità dichiarata" ed inoltre è imputata anche l'impropria dicitura apposta "nicotina zero" poichè in realta essa è presente.

Due Comprensivi in contemporanea

UNITI PER LA SCUOLA CON TEAM CUP 2013 E PASSO DOPO PASSO LAURA CONTI   
  stampa articolo
SABATO 4 E DOMENICA 5 MAGGIO STUDENTI E FAMIGLIE DELLE SCUOLE DI BUCCINASCO SARANNO PROTAGONISTI DI EVENTI SPORTIVI E DI SOLIDARIETÀ PER PROMUOVERE L’IMPEGNO, LA PARTECIPAZIONE E IL SOSTEGNO ALLA VITA SCOLASTICA

apri 5475
Allegati:

Torna la giornata di “scuola aperta”, quest’anno con due iniziative organizzate dai Comitati genitori dell’Istituto Comprensivo di via Aldo Moro e dell’Istituto Comprensivo via Giovanni XXIII, che hanno l’obiettivo di promuovere la partecipazione attiva dei genitori alla vita scolastica, sostenere le attività della scuola e collaborare con i docenti cercando soluzioni e organizzando manifestazioni congiunte a favore dei ragazzi.

Fino all’anno scorso c’era il Trofeo Laura Conti, quest’anno – con la nuova organizzazione degli istituti – sono in programma due manifestazioni. Partirà dalla scuola secondaria di primo grado di via Tiziano la marcia non competitiva “Passo dopo passo Laura Conti”, corsa di 2,7 km attraverso le vie Pasin, Dante Alighieri, Mascherpa, Marzabotto, Indipendenza, degli Alpini, Buonarroti, Tiziano. Il ritrovo è alle 10.15, la partenza alle 10.30.
Durerà due giorni, sabato 4 e domenica 5, il “1° Team Cup 2013”, con tornei di pallavolo e calcetto al Campo Scirea: parteciperanno circa 300 ragazzi con il coinvolgimento di genitori. Un momento importantissimo di aggregazione, tra ragazzi, genitori e professori che  da sempre hanno contribuito ed appoggiato questa iniziativa, oltre che trascorrere due giornate spensierate all'aria aperta.

“Le finalità dell’evento sono diverse – affermano i genitori – come far crescere il legame-scuola famiglia, far acquisire una consapevolezza che partecipare ad attività comuni, sia il modo per condividere la formazione dei bambini e dei ragazzi, promuovendo anche attraverso l’attività sportiva, il benessere fisico, l’aggregazione e la coesione sociale. Inoltre, riteniamo che tutte le componenti di un territorio, istituzioni pubbliche e imprese private, possano contribuire a una formazione completa (culturale, ecologica, ambientale, alimentare....) dei futuri cittadini e a una conoscenza più consapevole della propria identità e del proprio territorio”
 
Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Tratto da:   http://www.comune.buccinasco.mi.it/articolo_5475/24/04/2013/uniti_per_la_scuola_con_team_cup_2013_e_passo_dopo_passo_laura_conti.html

lunedì 29 aprile 2013

Abbandonare il PD?

Simone Negri ha pubblicato sul suo blog un interessante articolo sulla situazione interna del PD.  Vi invito a leggerlo al link:  http://simonblacks.wordpress.com/2013/04/29/un-governo-di-sussidiarieta-nazionale/#comment-209

Ecco il mio commento:

Ciao Simone
Leggendo la composizione del Governo è a mio parere chiaro che il PD come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi non potrà più presentarsi agli elettori per chiedere il loro voto.
E' una esperienza finita.
O che al massimo potrà puntare a una semplice testimonianza.  Non so neppure se il PD alle prossime elezioni sarà in grado di superare la soglia di sbarramento prevista per i piccoli partiti.  D'altronde, come potrebbe chiedere alleanza a SEL o a chiunque altro, dopo avere formato un governo con Alfano, Quagliariello, Mauro e Lupi...solo due mesi dopo avere vinto le elezioni (ed avere guadagnato la maggioranza di coalizione alla camera dei Deputati)?
Ma peggio ancora, come potrà sperare che gli elettori possano avere (ancora) fiducia in questo partito?

Occorre rimboccarsi le maniche e tentare dall'interno di far fare una inversione di rotta.
O in alternativa abbandonare la nave che ha deciso di autoaffondarsi.
Ma in fretta!
Franco

P.S.Non ho resistito alla tentazione di illustrare la situazione con una immagine del Titanic.
Oggi come allora i viaggiatori di Prima Classe (dirigenti nazionali e pochi altri) si salveranno passando a qualche accogliente nuova destinazione.
I viaggiatori delle classi inferiori ed il personale di bordo (qui gli elettori ed i dirigenti locali...) affonderanno col progetto.

La spesa militare italiana è di 70 milioni di euro al giorno. Ora abbiamo un nuovo ministro.

L’Italia sale tra i «10 Grandi» della spesa militareL’Italia sale tra i «10 Grandi» della spesa militare

Pubblicato il 26 apr 2013,  di Manlio Dinucci -
Macché crisi! Nel 2012 l’Italia è salita al decimo posto tra i paesi con le più alte spese militari del mondo, rispetto all’undicesimo nel 2011. Lo documenta il Sipri, l’autorevole istituto internazionale con sede a Stoccolma, che ha pubblicato ieri gli ultimi dati sulla spesa militare mondiale. Quella italiana ammonta su base annua a circa 34 miliardi di dollari, pari a 26 miliardi di euro. Il che equivale a 70 milioni di euro al giorno, spesi con denaro pubblico in forze armate, armi e missioni militari all’estero. Mentre mancano i fondi anche per pagare la cassa integrazione.

Un parere "controcorrente" di Travaglio

Tratto da:  http://odiolacasta.blogspot.it/2013/04/travaglio-smonta-napolitano-sua-castita.html

"Sua Castità". Con questo titolo, Marco Travaglio commenta oggi la rielezione di Napolitano e l'accordo (o forse
è meglio chiamarlo inciucio) fra i partiti. 

Ecco l'editoriale pubblicato oggi (Ndr: 24 Aprile 2013) sul Fatto Quotidiano:

domenica 28 aprile 2013

Il governo che non avrei mai voluto vedere...

Presidente del Consiglio Enrico Letta
Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio - Filippo Patroni Griffi
Interni e Vicepremier- Angelino Alfano
Difesa - Mario Mauro
Esteri - Emma Bonino
Giustizia - Anna Maria Cancellieri
Economia - Fabrizio Saccomanni
Riforme istituzionali - Gaetano Quagliariello
Sviluppo - Flavio Zanonato
Trasporti Infrastrutture - Maurizio Lupi
Poliche Agricole - Nunzia Di Girolamo
Istruzione, Università e ricerca- Maria Chiara Carrozza
Salute - Beatrice Lorenzin
Lavoro e Politiche sociali - Enrico Giovannini
Ambiente - Andrea Orlando
Beni culturali e Turismo- Massimo Bray
Coesione territoriale - Carlo Trigilia
Affari europei - Enzo Moavero Milanesi
Affari regionali - Graziano Delrio
Pari opportunità, sport, politiche giovanili - Josefa Idem
Rapporti con il Parlamento - Dario Franceschini
Integrazione - Cecile Kyenge
Pubblica Amministrazione- Giampiero D'Alia

venerdì 26 aprile 2013

Se ne parla all'estero:la fine di Futurama

Addio a «Futurama» dopo sette anni

Dopo i risultati non soddisfacenti delle ultime stagioni, Comedy Central ha annunciato che la serie animata creata dal papà dei Simpson, Matt Groening, terminerà con la settima stagione. E i produttori promettono: «Sarà un finale epico»

mercoledì 24 aprile 2013

Le posizioni dei partiti ieri

Per Enrico Letta il Pd parteciperà attivamente "alla nascita di un governo sulla scia delle indicazioni di Napolitano". Nessuna indicazione sul nome del futuro premier. 

Per Silvio Berlusconi, il PDL darà il  "massimo sostegno al premier designato dal capo dello Stato". 

Per Scelta Civica sì alle larghe intese e nessuna pregiudiziale sul nome.

Per Nichi Vendola SEL voterà "No a qualsiasi esecutivo abbia un blocco berlusconiano al suo interno"

Lega e M5S hanno confermato che staranno all'opposizione.

Fratelli d'Italia è contrario però alle larghe intese, "ma certo Renzi corrisponde alla tipologia giusta, vogliamo il cambiamento". 

Ndr:  perchè mi devo già così profondamente pentire di chi ho votato alle ultime elezioni?
Franco

Come rovinare "anni di studi a favore dei malati e di chi soffre"

POLEMICA RICERCATORI-ANIMALISTI

«Sì alla sperimentazione»: decine di ricercatori contro il blitz animalista di sabato

Protesta in camice bianco contro l'irruzione al dipartimento di Farmacologia

«Non fermerete la ricerca», «no alla disinformazione», «no alla prepotenza». Sono alcuni degli slogan e striscioni esposti in una manifestazione organizzata a favore della ricerca e della sperimentazione animale. Circa 60 ricercatori, molti dei quali in camice da laboratorio, hanno organizzato una protesta pacifica dopo l'irruzione di sabato di alcuni animalisti al dipartimento di Farmacologia di via Vanvitelli, durante la quale hanno sottratto diversi animali ai laboratori di ricerca. «I fatti di sabato - ha spiegato Stefano, ricercatore - sono di una gravità assoluta, e testimoniano il fatto che in Italia non c'è tutela per il lavoro. I laboratori sono universitari e hanno tutte autorizzazioni per fare quello che fanno. È inammissibile che nessuno abbia fatto niente per impedire che questi animalisti entrassero e rubassero animali da migliaia di euro, rovinando anni di studi a favore dei malati e di chi soffre». Una decina di animalisti hanno contestato i ricercatori urlando «vergogna», «assassini» e «animali liberi».

martedì 23 aprile 2013

A Buccinasco

FINO A SABATO 4 MAGGIO SOSPENSIONE DEL DIVIETO DI SOSTA PER IL LAVAGGIO STRADE
RACCOLTA RIFIUTI: 
REGOLARE IL 25 APRILE 
SOSPESA IL 1° MAGGIO, IL MANCATO SERVIZIO SARA' RECUPERATO IL 2 MAGGIO

Domanda

Compito del nuovo Governo sarà anche seguire la proposta fatta da Berlusconi in campagna elettorale, ed istituire una commissione speciale che indaghi contro Monti e Napolitano, accusati di avere ordito un "colpo di Stato" costringendolo alle dimissioni?

N.B. Non c'è omonimia.  Il Giorgio Napolitano votato dal PDL come Presidente della Repubblica è la stessa persona.

Distruzione intercettazioni Napolitano-Mancino

Distruzione intercettazioni Napolitano-Mancino. Borsellino minaccia di far causa allo Stato

La decisione del gip di Palermo di distruggere le intercettazioni di Napolitano e Mancino ha suscitato la rabbia di Salvatore Borselino, che ora minaccia di avviare una causa allo Stato.
Distruzione intercettazioni Napolitano-Mancino. Borsellino minaccia di far causa allo stato-Redazione- -23 aprile 2013- La decisione di distruggere le intercettazioni tra Napolitano e Mancino, raccolte nell'ambito dell'inchiesta Stato-mafia, ha fatto infuriare Salvatore Borsellino, che ieri ha così commentato la vicenda: “Tramite il mio avvocato avevo presentato istanza al GIP Riccardo Ricciardi di audizione e di rilascio di copia di queste intercettazioni in quanto, da notizie di stampa pubblicate tempo fa dal settimanale Panorama, risultavano contenere anche degli elementi che mi riguardavano in merito ad una querela di diffamazione che Mancino aveva intenzione di presentare nei miei confronti.”

Il grande bluff

Per giorni e giorni i media ci hanno raccontato delle democratiche votazioni per la scelta del candidato a Presidente della Repubblica organizzate dal gruppo 5 Stelle e dal suo "capitano non giocatore" cittadino Beppe Grillo.
Ora il Giornale pubblica QUANTE persone hanno partecipato alle "Quirinarie": 28'000 persone.
Ripeto: solo 28'000 persone.
Quasi quanti gli abitanti di Buccinasco.

In proporzione, alle primarie del Centro sinistra che hanno designato Bersani a candidato Presidente del Consiglio hanno votato 3'110'210 elettorie, d al ballottaggio sono tornati a votare 2'802'382.

Quindi, in quanto a partecipazione..., PD (e centro sinistra) battono Movimento 5 stelle  3 milioni a 28'000, o semplificando..., 111 a 1.

La parola dell'EMA, Agenzia Europea del Farmaco

Caso Stamina, dura presa di posizione dell'Ema

L'Agenzia europea del farmaco (Ema) - con un comunicato apparso ieri sul suo sito - prende posizione sul caso Stamina, pur non nominandolo esplicitamente. Il riferimento è evidente fin dalle prime righe. «Sono state sollevate dai media preoccupazioni circa alcuni trattamenti a base di cellule staminali». Questi ultimi, si fa notare, come qualsiasi altra terapia, presentano rischi e benefici. «Proprio allo scopo di ridurre tali rischi» prosegue il documento «sono state introdotte, nel 2007, specifiche regole per assicurare che i farmaci coinvolti nella metodica siano soggetti a opportuna autorizzazione, supervisione e controllo. Recenti fatti di cronaca» si legge ancora nel comunicato, che allude chiaramente alla vicenda italiana «hanno messo in luce la necessità per le autorità pubbliche a ogni livello di far rispettare la responsabilità legale nell'assicurare a tutti i pazienti l'esclusivo accesso a trattamenti in linea con standard qualitativi elevati, e per i quali vi sia possibilità di tracciare adeguatamente i materiali usati, i protocolli di trattamento e le valutazioni ai follow-up».

Dall'interno del PD...

segnalo i commenti di Simone Negri sulla situazione del PD locale (a Cesano Boscone..., non lontano da Buccinasco...) e nazionale:

Cosa ha detto Rosy Bindi

19 Aprile 2013

Mi sono dimessa da presidente della Assemblea nazionale del Pd

di Rosy Bindi

Il 10 aprile ho consegnato a Pier Luigi Bersani una lettera di dimissioni da presidente dell'Assemblea nazionale del Pd. Avevo lasciato a lui la valutazione sui tempi e i modi in cui rendere pubblica una decisione maturata da tempo. Ma non intendo attendere oltre.

Non sono stata direttamente coinvolta nelle scelte degli ultimi mesi né consultata sulla gestione della fase post elettorale e non intendo perciò portare la responsabilità della cattiva prova offerta dal Pd in questi giorni, in un momento decisivo per la vita delle Istituzioni e del Paese.

21 Aprile 2013
di Sebastiano Messina - da La Repubblica

«La mia lettera di dimissioni è del 10 aprile, ma il mio dissenso risale ad alcuni mesi fa, quando si è iniziato a "far girare la ruota", come dice Bersani. Che noi avessimo, e abbiamo bisogno tuttora, di un rinnovamento della classe dirigente, è fuori discussione. Che il modo per ottenere il risultato fosse quello che ha realizzato Bersani, mi ha trovato profondamente contraria da molto tempo. Ma soprattutto abbiamo portato in Parlamento, con le primarie, alcune persone che in questi giorni hanno dimostrato di non avere consapevolezza del proprio compito, in un momento in cui va rilanciato il ruolo del Parlamento. Abbiamo fatto un'operazione d'immagine, abbiamo ceduto con un atteggiamento un po' demagogico a questa richiesta del "tutti a casa". Perché io non credo che siamo tutti uguali. Non credo che portiamo tutti la stessa responsabilità di quello che è successo in questo Paese negli ultimi vent'anni».

lunedì 22 aprile 2013

E se nel prossimo Governo "del Presidente"...


Roberto Formigoni (PDL) venisse nominato Ministro per la Salute (ex Ministero della Sanità)
Mario Mauro (Scelta Civica) venisse nominato Ministro dell'Istruzione
Silvio Berlusconi (PDL) venisse nominato Ministro per le Telecomunicazioni o per la Giustizia...

chi sono i Grandi Elettori che dovrei ringraziare?

P.S. Come vedete restano ancora molti ministeri da assegnare...
Provate a pensare chi potrebbe essere un buon Ministro dell'Interno, della Difesa, degli Affari Esteri, dell'Economia e Finanze, dell'Agricoltura, dell'Ambiente, dei Trasporti, della Cultura, delle Infrastrutture e Trasporti, ....
E pensate invece chi potrebbe essere davvero nominato a tali incarichi!

Età pensionabile

Alcuni candidati alla Presidenza della Repubblica Italiana per i prossimi 7 anni:
Romano Prodi (nato a Scandiano9 agosto 1939): 74 anni.   Non eletto
Stefano Rodotà (nato a Cosenza30 maggio 1933): 80 anni.  Non eletto
Franco Marini (nato a San Pio delle Camere9 aprile 1933): 80 anni.  Non eletto
Giorgio Napolitano (nato a Napoli29 giugno 1925):  88 anni   Rieletto.
Silvio Berlusconi (nato a Milano29 settembre 1936): 77 anni.  Non candidato in questo turno,ma visto la giovane età avrà sicuramente almeno altre due possibilità.


Secondo l'ISTAT nel 2011 il 27,8% dei pensionati aveva meno di 65 anni, ed il 49,2% aveva un'età compresa tra 65 e 79 anni.  Solo il il 23% meritava davvero una pensione, avendone più di 80!

Gli altri potrebbero tornare al lavoro, farsi candidare a Presidente della Repubblica nelle prossime elezioni, o almeno chiedere un ricalcolo della propria pensione secondo il metodo contributivo, rinunciando al troppo favorevole ed ingiusto metodo retributivo!



Martedì 23 Aprile 2013 ore 20,30 (finalmente un orario intelligente!): Consiglio Comunale a Buccinasco

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE   
  stampa articolo
MARTEDÌ 23 APRILE 2013 - ORE 20.30

apri 5395
Allegati:

Si comunica che martedì 23 aprile 2013 alle ore 20.30 si terrà la seduta di prima convocazione del Consiglio Comunale con eventuale prosecuzione mercoledì 24 aprile 2013 alle ore 20.30 presso la sala consiliare di via Vittorio Emanuele n. 7 per la trattazione del seguente ordine del giorno:
 
1. Lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti - Deliberazioni da n. 28 a n. 37;
2. Azienda Speciale Buccinasco - Piano programma e bilancio preventivo 2013-15 - Aggiornamento;
3. Bilancio di esercizio 2012 Azienda Speciale Buccinasco - Approvazione;
4. Rendiconto della gestione 2012 - Approvazione;
5. Vincolo destinazione d'uso ventennale asilo Robarello;
6. Interrogazioni, interpellanze, mozioni e o.d.g. presentati dai Consiglieri Comunali;
Surroga del Consigliere Comunale dimissionario Dario Mosé Garavaglia, ai sensi dell'art. 38, comma 8 del D.Lgs n. 267/2000 e s.m.i;
Approvazione nuovo schema di convenzione tra i Comuni di Assago, Buccinasco e Cusago, costituenti il Polo Catastale per la gestione associata della funzione catasto.
 
Tutta la cittadinanza è invitata ad assistere alla seduta.

E' possibile seguire la diretta in streaming dalle ore 20.30 al seguente indirizzo:
http://www.comune.buccinasco.mi.it/stream.php 

domenica 7 aprile 2013

Ciò che (forse) Renzi, molti politici e molti commentatori...

...non ricordano, è che la Costituzione Italiana (art 88) prevede che:

Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse.

Quindi é possibile (e legittimo) che il nuovo Presidente della Repubblica, una volta eletto, possa sciogliere solo il Senato, lasciando invece al suo posto la camera dei Deputati, dove esiste una maggioranza chiara.
Quindi non c'è nessun obbligo di portare i voti degli elettori del PD e di SEL "là dove mai avrebbero voluto andare", cioè ad una alleanza col PdL!



venerdì 5 aprile 2013

giovedì 4 aprile 2013

I nostri eletti

Salvo errori, questo è il riepilogo della composizione del nostro Parlamento dopo le lezioni del 24 e 25 Febbraio 2013.
Ho omesso i voti e le percentuali dei partiti che non hanno avuto eletti.
Mancano gli eletti in Val d'Aosta e Trentino (al Senato) ed i votanti all'estero

Quindi

Il PD e la coalizione che sostiene Bersani hanno la maggioranza alla Camera dei Deputati, con 340 deputati su 630.  Quindi nessun altro potrebbe ottenere la fiducia alla Camera dei Deputati se candidato "contro"
Ha però solo 113 Senatori su 315, quindi non sufficienti per ottenere la fiducia anche al Senato.

Il Movimento 5 Stelle è il primo partito alla Camera ma solo il terzo come coalizione (e quindi capacità di aggregare) ed ha 108 Deputati su 630.   Al Senato è invece il secondo partito dopo il PD, e si conferma il terzo come coalizione, con 54 senatori su 315.  Sembra quindi "strano" e non rispettoso del voto degli elettori che possa imporre un proprio candidato alla Presidenza del Consiglio o a quella della Repubblica

La coalizione che sostiene Bersani ha la maggioranza degli elettori per la Presidenza della Repubblica, e quindi ha il dovere / onore / onere di indicare un candidato.

mercoledì 3 aprile 2013

Quando i "politici" cavalcano terapie "miracolose" ...occorre che qualcuno li richiami alla realtà!

E' quanto fa Maria Antonietta Farina Coscioni, in un intervento, da cui traggo questa citazione:
“Lo Stato – e tantomeno un governo dimissionario – non devono alimentare false speranze nei malati. Mi riconosco pienamente nel’interrogativo che pone una scienziata, Elena Cattaneo, che rappresenta una delle “eccellenze” di questo paese: "E' etica medica sostenere le aspettative facendo credere di disporre di qualcosa che non si è in grado di mostrare?”. Perché questo accade. Un pietismo irrazionale e mistificante occulta il fatto che si propongono pseudo-terapie, facendo leva su una leva imperfetta e una politica sanitaria nel migliore dei casi distratta, nel peggiore incompetente.

Tutto il testo in: 

Divieto di vendita di sigarette elettroniche con nicotina ai minori di 18 anni

dai media:

I "Comitati di Partecipazione", Italia, 1976

Cartotto: “Nel 1976 Berlusconi aveva fondato i comitati ‘genitori’ di Forza Italia”
Secondo le rivelazioni dell'ex democristiano la "discesa in campo" del Cavaliere avrebbe radici molto più antiche del 1994: "C'era il rischio di un golpe di destra e Berlusconi voleva mantenere il controllo della situazione. Bisognava mettere in piedi una nuova classe dirigente"
di Redazione Il Fatto Quotidiano | 21 febbraio 2013

La prima discesa in campo di Silvio Berlusconi? Non risale al 1994, ma alla seconda metà degli anni Settanta. Lo rivela in un’intervista ancora parzialmente inedita Ezio Cartotto, ex dirigente democristiano, stretto collaboratore del Cavaliere fin dai tempi di Milano 2, nonché artefice – assieme a Marcello Dell’Utri – della nascita di Forza Italia. “Comitati di Partecipazione”: sarebbe questo il nome della prima creatura politica fondata dall’allora semisconosciuto magnate di Arcore.


martedì 2 aprile 2013

Ferrara, 4 Marzo 2013

Ferrara, insediato nuovo vescovo. Criticò i pm e difese Berlusconi sul caso Ruby
Tra ali di folla plaudente, e qualche scritta ingiuriosa sui muri, Luigi Negri si è presentato ieri alla città. Uomo di cultura, ha battibeccato con Giuliano Ferrara elogiando Comunione e Liberazione, da dove proviene, e lanciato strali ai magistrati milanesi ("non rispondono a nessuna autorità superiore"). Il nuovo Papa? "Interventista"

di Marco Zavagli | Ferrara | 4 marzo 2013

Luigi Negri arriva a Ferrara tra un tripudio di clarine e autorità. Si è insediato nella sua nuova diocesi in mezzo a un bagno di folla accompagnato dai suonatori del palio il nuovo arcivescovo estense. Dopo sette anni a San Marino-Montefeltro il sacerdote, una delle più autorevoli voci della Cei, approda nella città estense, dove lascia per raggiunti limiti di età Paolo Rabitti.

Reggio Emilia, 23 Novembre 2012

L’ha spuntata Cl: il cappellano del Milan di Sacchi vescovo a Reggio Emilia
Don Massimo Camisasca è storiografo ufficiale del movimento ciellino, suo nipote MIchele è dirigente nell'area del personale della Regione Lombardia. Già pronto un banner sul sito della fondazione missionaria san Carlo per raccogliere fondi per l'attività pastorale che inizierà il 16 dicembre

di Martina Castigliani | Reggio Emilia | 23 novembre 2012

Un vescovo di Comunione e Liberazione nella terra di Giuseppe Dossetti. Sembrava impossibile e invece, a partire dal 16 dicembre prossimo, nel duomo di Reggio Emilia si insedierà don Massimo Camisasca, sostituendo Adriano Caprioli. E se la scelta si dice spirituale, a preoccupare sono le conseguenze politiche.

lunedì 1 aprile 2013

"Iniziativa informale ricognitiva"

Commissione “politico-istituzionale”:
Valerio Onida, Luciano Violante, Mario MauroGaetano Quagliariello
Commissione "per le emergenze economiche e sociali del Paese":
Enrico Giovannini, Giovanni Pitruzzella, Salvatore Rossi, Giancarlo Giorgietti, Filippo BubbicoEnzo Moavero Milanesi.