IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 30 novembre 2011

Riforma delle pensioni, in UK

Gran Bretagna, sciopero di massa contro riforma pensioni

mercoledì 30 novembre 2011 08:42

LONDRA (Reuters) - Insegnanti, personale ospedaliero e guardie di frontiera sono tra le categorie di lavoratori che oggi sciopereranno in Gran Bretagna contro la riforma delle pensioni, nella prima protesta di massa da oltre 30 anni, mettendo ancor più sotto pressione la coalizione di governo, che si trova già ad affrontare un'economia in rallentamento.
Circa due milioni di dipendenti del settore pubblico protesteranno contro una legge che secondo i sindacati li costringerà a pagare di più per ottenere la pensione e a lavorare per più tempo.
Secondo il governo invece occorre adattare il sistema pensionistico ai nuovi parametri, visto che le persone vivono più a lungo e il sistema pensionistico pubblico non è affidabile.
L'astensione dal lavoro riguarderà diversi servizi, dalla sanità alla riscossione delle tasse passando per la nettezza urbana, dalle scuole agli aeroporti e i porti.
Le compagnie aeree hanno tagliato i voli diretti all'aeroporto di Heathrow, il più trafficato d'Europa, a causa del timore di lunghe attese e del sovraffollamento dovuto allo sciopero del personale incaricato del controllo passaporti.
Il governo ha reclutato volontari di altri dipartimenti e anche personale diplomatico per cercare di sostituire le guardie di frontiera.
Ieri intanto il governo, in reazione alle fosche previsioni economiche, ha preannunciato un'ulteriore serie di misure di austerità per mantenere sui binari il piano di riduzione del deficit.
Il ministro delle Finanze George Osborne ha detto che gli aumenti salariali del settore pubblico, già congelati per due anni, saranno contenuti entro l'1% dal 2013, mentre i posti di lavoro perduti saranno 700mila, rispetto ai 400mila originariamente annunciati.
Allo sciopero di oggi, già definito come la più grande astensione dal lavoro da quella del 1979 - che peraltro aiutò l'ascesa al potere del premier conservatore Margaret Thatcher - partecipa un cartello di 30 sindacati.
I sindacati hanno organizzato un migliaio di manifestanti in tutto il paese e picchetteranno edifici pubblici e ospedali.

Il primo ministro David Cameron ha definito la protesta "irresponsabile", invitando i sindacati a continuare i negoziati sulle pensioni fino a fine anno. Per i sindacalisti, però, sono i ministri che non intendono negoziare.
(Stefano Ambrogi)
tratto da: http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE7AT00L20111130

Commenti alle testate giornalistiche on line, non moderati


Testate online non responsabili per i commenti
La Corte di Cassazione solleva i direttori delle testate online dall'impossibile controllo continuo dei commenti pubblicati: non c'è responsabilità.
30/11/2011 09:50  Giacomo Dotta

«Non era un commento giornalistico, ma un “post” inviato alla rivista e cioè un commento di un lettore che viene automaticamente pubblicato, senza alcun filtro preventivo». Con questa motivazione la Cassazione ha sollevato da ogni responsabilità Daniela Hamaui, a capo dell’edizione online de L’Espresso ai tempi della denuncia che va oggi a spegnersi con una assoluzione.
L’accusa contro la Hamaui era quella di aver acconsentito alla pubblicazione di un commento sulle pagine online del proprio giornale senza alcun intervento di rimozione. La realtà è quella di un sito sul quale i commenti erano pubblicati senza controllo preventivo e pertanto senza la possibilità di intervenire a priori per cancellare eventuali interventi volgari, offensivi o comunque lesivi. Tale realtà è stata riconosciuta dalla Cassazione, ove il caso è stato chiuso segnando un importante precedente: i direttori delle testate online non vanno considerati responsabili per i commenti caricati dagli utenti.

martedì 29 novembre 2011

Sono anch'io vittima del blog di Sì o No ?

Questa mattina ho trovato in un commento inserito nel blog di Sì o No un riferimento al mio blog.

Il sig Lorisino, pseudonimo attribuibile all'ex Sindaco Loris Cereda, segnala che cercando in Google "Gianfranco Belisari", il primo link che appare è ad un vecchio articolo pubblicato sul blog "di un tal Gatti,".  Il tal Gatti sono io.
Ho provato ad inserire una nota nel blog del Sì o No, ma non ci sono riuscito.
Vorrei quindi aggiungere una  piccola nota autobiografica: forse il commentatore non si ricorda, ma in passato mi conosceva.
Ora divento "un tal Gatti". Ci sono problemi di memoria ? 

Lorisino ha detto...
Ho un'eccellente notizia per il mio amico Gianfranco Belisari. Non potevo esimirmi dal provare a cercarlo con Google per capire cosa succedeva, beh, il primo risultato è un suo pezzo per il blog di un tal Gatti, ma nella prima pagina appare: https://www.economist.com/user/3202469/comments
Pruiti non appare.
28 novembre 2011 14:21
tratto da:  http://www.sionomagazine.com/2011/11/buccinasco-e-pruiti-il-candidato-alle.html?showComment=1322585096750
 
P.S. C'è una cosa che francamente non capisco nella polemica creata da alcuni elettori di destra sulle candidature del Centro Sinistra alle primarie che sceglieranno il candidato Sindaco di Buccinasco.

Visto che non voteranno MAI per il centro sinistra, non sarebbe meglio se lasciassero agli elettori del Centro Sinistra scegliere il candidato migliore per loro  ?
Ed invece no, uno viene criticato perché ha troppa esperienza, l'altro perché è troppo giovane, uno è troppo bello, l'altro non fa il lavoro giusto...   
Cari amici di destra, quando avete scelto il vostro ultimo candidato a Sindaco avete chiesto l'approvazione degli elettori del centro sinistra ?  Se ben ricordo non avete neppure convocato i Vostri elettori a discuterne pubblicamente ...! 
Ora lasciateci scegliere da soli !   E forse avrete la sorpresa che sceglieremo l'uomo giusto per essere anche il Vostro prossimo Sindaco !

Filtro antiparticolato: la opinione di Quattroruote

Filtri antiparticolato - Particelle: cambia la quantità, non le dimensioni

Filtro antiparticolato .Ha destato scalpore il servizio che la trasmissione televisiva "Le iene" ha dedicato il 23 novembre ai filtri antiparticolato. Nella puntata si afferma che l'adozione di Fap e Dpf è dannosa poiché durante la rigenerazione, ovvero la periodica eliminazione per combustione del particolato che essi trattengono al loro interno, si rilascerebbero solo particelle microscopiche, tra cui metalli nocivi, che raggiungono gli alveoli dei polmoni e causerebbero varie patologie. Al contrario, secondo "Le iene" le vetture diesel senza filtro sarebbero meno pericolose, perché il particolato emesso allo scarico avrebbe dimensioni ben maggiori e quindi verrebbe trattenuto dalle prime vie respiratorie, senza entrare nei polmoni. Ciò non è vero.

Governo Monti: completata la composizione

28 Novembre 2011: Governo: nominati sottosegretari e vice ministri.

Il Consiglio dei ministri ha nominato, i sottosegretari e i vice ministri.
Alla Presidenza del Consiglio:
- Rapporti con il Parlamento, Giampaolo D'Andrea e Antonio Malaschini
- Editoria, Carlo Malinconico
- Informazione e Comunicazione, Paolo Peluffo.
Agli Affari esteri: Marta Dassu' e Staffan de Mistura.
All'Interno: Carlo De Stefano, Giovanni Ferrara, Saverio Ruperto.
Alla Giustizia: Salvatore Mazzamuto e Andrea Zoppini.
Alla Difesa, Filippo Milone e Gianluigi Magri.
All'Economia e Finanze: Vittorio Grilli (Vice Ministro), Vieri Ceriani e Gianfranco Polillo.
Allo Sviluppo Economico: Claudio De Vincenti e Massimo Vari.
Alle Politiche agricole alimentari e forestali: Francesco Braga.
All'Ambiente, tutela del territorio e del mare: Tullio Fanelli.
All'Infrastrutture e trasporti: Mario Ciaccia (Vice Ministro) e Guido Improta.
Al Lavoro e alle Politiche sociali: Michel Martone (Vice Ministro) e Cecilia Guerra.

P.S. é anche stato nominato Filippo Patroni Griffi come Ministro alla Funzione Pubblica

venerdì 25 novembre 2011

Lombardia: dove sono obbligatorie le catene ?

LOMBARDIA - Tratti della viabilità Autostradale ed Ordinaria dove è l'obbligo che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli (catene da neve) o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio
http://www.comune.buccinasco.mi.it/modulistica/01_OrdinanzeCatene2011_Lombardia.pdf

Ndr: il titolo iniziale di questo post era "Lombardia, dove le catene sono obbligatorie" e voleva riecheggiare il "claim" usato da molte pubblicità turistiche, del tipo "Sicilia, dove il mare ...", Roma, dove la cultura...", "Franciacorta, dove il vino ...".
La Lombardia sarà invece ricordata come il posto dove le catene da neve devono essere obbligatoriamente a bordo delle auto, in base al calendario e non alla situazione meteo.  Quindi, anche con 20° e previsioni meteo di bel tempo per i prossimi sette giorni,  non scordate di tenere le catene da neve in auto !

giovedì 24 novembre 2011

La Lega del Lunedì

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N° 104 DEL 21/11/2011
OGGETTO: CONVENZIONE CON IL PARTITO “LEGA NORD PADANIA” - SEZIONE DI BUCCINASCO - PER UTILIZZO LOCALE COMUNALE (AULA N. 1 DI CASCINA ROBBIOLO) - PERIODO DAL 21 NOVEMBRE 2011 AL 30 MAGGIO 2012.
... CONSIDERATO che:
- il Partito “Lega Nord Padania” Sezione di Buccinasco è un’associazione presente sul territorio che intende organizzare azioni politiche in vista delle prossime elezioni amministrative;
... VERIFICATO:
- che l’aula n. 1 sita al piano terreno presso la struttura di Cascina Robbiolo risulta essere idonea per le esigenze dichiarate;
- che l’utilizzo del locale sito all’interno della struttura comunale è previsto per il periodo a decorrere dal 21 Novembre 2011 al 30 Maggio 2012;
- che l’utilizzo del locale è concesso per una volta alla settimana e precisamente il Lunedì dalle ore 21.00 alle ore 23.30, a fronte di rimborso spese pari ad € 150,00 da versare in un'unica soluzione all’atto della sottoscrizione della convenzione;

Fuori ! Non ne abbiamo bisogno !?

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N° 100 DEL 21/11/2011
OGGETTO: ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO DALL’ASSOCIAZIONE CENTRO LAVORO OVEST MILANO
... PREMESSO che:
· in data 27/10/1997, è stato sottoscritto il verbale d’intesa fra la Provincia, i Comuni di Assago, Buccinasco, Cesano Boscone, Corsico, Cusago, Trezzano sul Naviglio, le associazioni datoriali ed i Sindacati CGIL, CISL,UIL, con il quale si concordava l’istituzione di un Centro Lavoro;
· con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 19/02/1998, è stata disposta l’adesione del Comune di Buccinasco all’Associazione “Centro Lavoro Ovest Milano”;
... DELIBERA
1. di esercitare il diritto di recesso dall’Associazione “Centro Lavoro Ovest Milano”, alla quale quest’Ente ha aderito con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 19/02/1998, con decorrenza dal 1° gennaio 2012;

martedì 22 novembre 2011

Fiat FIAT

Un articolo di Yahoo riporta alcune interessanti informazioni sulla Fiat: http://it.finance.yahoo.com/notizie/Fiat-cancella-i-patti-i-yfin-1258002840.html?x=0
Il commento è illustrato dal grafico a fianco.  Sembra esserci un pesante insuccesso della gestione Marchionne.

P.S. Il titolo del post va spiegato.  Mi è stato ispirato dalla locuzione latina Fiat Lux

lunedì 21 novembre 2011

Figlio unico. In Cina

Resistenza nella Repubblica del figlio unico

Ha perso il lavoro a causa del secondo figlio. Ma il giurista pechinese Yang Zhizhu non si è dato per vinto, e ha denunciato le autorità raccogliendo molte simpatie tra la gente. Persino i funzionari cinesi s'interrogano sulla politica di un solo figlio.


Yang Zhizhu, 43 anni, conduceva una buona vita a Pechino. Insegnava alla Scuola superiore di politica, guadagnava bene ed era un cittadino ligio alle regole. Poi ha perso tutto: lavoro, stipendio, la buona reputazione presso le autorità. Il motivo? Ruonan, una bimba graziosa, che ora ha due anni e che, secondo il Partito Comunista Cinese, non sarebbe dovuta nascere.

domenica 20 novembre 2011

Legge 40: quando una legge avrebbe dovuto essere scritta in modo diverso ...

Tra le ultime decisioni del Governo Berlusconi c'è anche questa: http://www.corriere.it/salute/11_novembre_15/fecondazione-assistita-no-malattie-genetiche_23383b2a-0f7a-11e1-a19b-d568c0d63dd6.shtml

LE LINEE GUIDA DEL GOVERNO BERLUSCONI
«Fecondazione assistita vietata a portatori di malattie genetiche»
Sarebbe consentita invece a chi ha patologie infettive. Le disposizioni sono nel provvedimento inviato al Consiglio Superiore di sanità, il cui parere è obbligatorio

MILANO- I portatori di malattie genetiche non potranno fare ricorso alla fecondazione assistita. Le nuove linee guida del Ministero della Salute sulla legge 40, arrivate sul tavolo del Consiglio Superiore di Sanità che deve esprimere il parere obbligatorio, infatti non lo prevedono nonostante le sentenze dei tribunali di Salerno, Bologna e Firenze.

sabato 19 novembre 2011

Nebbia e retronebbia


Retronebbia: istruzioni per l’uso
VairanoRing - il blog di Carlo Di Giusto, novembre 15, 2011, Sicurezza

Oggi alle porte di Milano è arrivato l’inverno. Temperatura di 3 °C, molta umidità, un filo di foschia. E almeno la metà degli automobilisti in coda – uno dietro l’altro, incollati come francobolli – coi loro bei retronebbia accesi, orgogliosi di cotanto accessorio e fieri di dare il loro contributo alla sicurezza stradale. Ecco, è ora di smetterla! Il retronebbia va acceso solo se dietro non c’è nessuno e va spento non appena un altro automobilista s’avvicina. Serve per farsi scorgere in lontananza, non per accecare chi segue. Tra l’altro, non è nemmeno difficile capire se serva o meno. Basta guardare davanti a sé: se si possono distinguere le luci di posizione delle auto che ci precedono, vuol dire che non c’è bisogno di accendere il retronebbia. Chi accende il retronebbia quando non serve è come se puntasse gli abbaglianti contro le vetture sulla corsia opposta. Quella luce rossa è così intensa che spesso crea un alone totalmente impenetrabile alla vista. E da dispositivo di sicurezza, il retronebbia si trasforma in potenziale pericolo. Prima di accendere il retronebbia, date un’occhiata allo specchietto: se non c’è nessuno e siete su una strada di campagna o state percorrendo un’autostrada deserta, accendetelo. Non appena v’accorgete che qualcuno vi sta seguendo, spegnetelo: gli farete una cortesia. In città non serve quasi mai, di sicuro non serve in coda o nel traffico. E se qualcuno dietro di voi vi fa i fari, prima di mandarlo a quel paese controllate di non aver dimenticato il retronebbia acceso


venerdì 18 novembre 2011

20 Novembre 2011: a Buccinasco si circola, ma non si può andare a Bisceglie !

Domenica a piedi, ecco le regole - l'ordinanza e le deroghe

Dalle 10 alle 18 in città sarà possibile muoversi su tutti i mezzi tranne il Passante con un solo biglietto da 1,50 euro

Immigrazione e stupri

Un articolo che forse andrebbe letto a scuola, quando si studia la civiltà dell'uomo

CENTROAMERICA - Teresa e le altre migranti : salvarsi sulla «via dello stupro»
Lo subiscono nel viaggio verso la speranza: si difendono con preservativi e (discusse) punture anticoncezionali

MADRID - Teresa Milla vive vicino a Managua, capitale del Nicaragua, in una casupola assediata da banani e manghi che lei e sua madre raccolgono a cottimo. Un piccolo paradiso proibito dato che il latifondista proprietario degli alberi ha già venduto l’intero raccolto a una multinazionale dei succhi di frutta. Se il peso della frutta dovesse essere inferiore alle stime, la famiglia di Teresa sarà sfrattata dalla baracca. Così Teresa, e i suoi fratelli più piccoli, vivono tra la frutta, ma hanno fame. «Non è vita, questa. Devo andarmene. Farò l’operaia, la contadina stagionale, la cameriera, la baby sitter, la sguattera in un fast food. Qualunque lavoro è meglio di questo». Teresa ha tutto pronto per tentare la traversata continentale che la dovrebbe portarla illegalmente negli Stati Uniti attraverso Honduras, Guatemala, Messico. La ragazza ha i nomi delle città che le amiche le hanno detto di attraversare, qualche numero di telefono di “coyote” al confine, 200 dollari per le prime spese e un’iniezione da fare il giorno della partenza. Cos’è? Un potente anticoncezionale, la sua triste, rassegnata assicurazione contro gli stupri a cui ha deciso di andare incontro.

L'80% SUBISCE VIOLENZA - Il 60, forse l’80 per cento delle migranti del Centro America che tentano il viaggio via terra verso il sogno americano subisce violenza.

giovedì 17 novembre 2011

La fine del Leap Second ?


Sta cambiando il modo per calcolare il tempo?
Scritto da Wired.it, – lun 7 nov 2011....

Per il Tempo, è forse arrivato il tempo di cambiare. Questo gioco di parole potrebbe essere il leitmotiv del dibattito degli scienziati della Royal Society, che si sono riuniti a Londra per discutere sulla possibilità di ridefinire il Tempo Coordinato Universale (Utc), cioè il fuso orario di Greenwich da cui sono calcolati tutti i fusi orari del mondo. La questione del dibattito è una sola: dobbiamo o non dobbiamo abolire il cosiddetto leap second?

mercoledì 16 novembre 2011

Mercoledì 17 Novembre 2011. oe 17,00 - Giura il Governo Monti 1

Giuramento alle 17 di oggi - Nasce il governo Monti , ecco i ministri
Passera allo Sviluppo. Tre donne a Interno, Giustizia e Lavoro. Il premier: «Niente politici, niente imbarazzi»

MILANO - Nasce ufficialmente il governo Monti.
Solo tecnici, nessun politico.
Sedici ministeri (contro i 23 del governo Berlusconi).
Tre donne ai ministeri dell'Interno, Giustizia e Lavoro. Antonio Catricalà sottosegretario alla presidenza del Consiglio.
Alle 17 i ministri giureranno sulla Costituzione nella sala del Quirinale.


Mario Monti sarà presidente del Consiglio con delega all'Economia.
Ministri senza portafoglio:
Enzo Moavero Milanesi (Delega agli Afferi europei)
Piero Gnudi (Turismo e Sport) ,
Fabrizio Barca (Ciesione Territoriale)
Piero Giarda (Rapporti con il Parlamento) e
Andrea Riccardi (Cooperazione internazionale e integrazione).
Agli Esteri Giulio Terzi di Sant'Agata,
all' Interno Anna Maria Cancellieri,
alla Giustizia Paola Severino,
alla Difesa ammiraglio Gianpaolo di Paola,
allo Sviluppo economico, Infrastrutture e Trasporti Corrado Passera,
all'Agricoltura Mario Catania,
all'Ambiente Corrado Clini,
al Lavoro e politiche sociali Elsa Fornero,
alla Salute Renato Balduzzi,
all'Università e Istruzione Francesco Profumo,
alla Cultura Lorenzo Ornaghi.

Farmacisti e farmaci in fascia C

Tratto da:  http://www.agenparl.it/articoli/news/politica/20111112-farmacie-anpi-scopo-aifa-e-accesso-sicuro-a-farmaco-non-fare-politica

Tutti i farmacisti - prosegue Brunetti - in quanto abilitati alla professione, sanno come trattare questi farmaci e questo perché lo Stato ne ha riconosciuto con una laurea ed un esame la capacità di farlo. Di conseguenza, sia il farmacista che opera all’interno che quello che opera al di fuori dalla farmacia è in grado di dispensare tutti i farmaci

martedì 15 novembre 2011

I candidati per le primarie a Buccinasco


Ieri sera 14 Novembre il Comitato Organizzatore per le Primarie 2012 a Buccinasco ha accolto le candidature di MAIORANO GIAMBATTISTA, PRUITI RINO, VENTURINI GLORIANA, GUSMAROLI PIETRO, CIOCCA VITTORIO .
Adesso i candidati, per essere ammessi alla consultazione prevista per 29 gennaio 2012 dovranno avere la sottoscrizione di almeno 100 cittadini di Buccinasco . Potranno sottoscrivere anche i giovani nati nel 1995 e i cittadini stranieri che siano in possesso di un documento che certifichi la residenza in Buccinasco .



L'uomo Berlusconi...

... è quello che durante il suo primo Governo, nel Maggio 1994, fece effettuare da Panorama (o acconsentì che Panorama pubblicasse) un sondaggio sul proprio futuro come re d'italia, con diritto alla successione ereditaria.
Allora il 15% degli Italiani dissero di sì.

20 anni di WWW.

L'INTERVISTA" Così ho regalato il web al mondo"Parla Tim Berners Lee, il padre del www.
"Con la mia invenzione non mi sono arricchito e c'è ancora una sfida da vincere: il divario digitale. Oggi festeggia a Roma i 20 anni della sua creatura
di RICCARDO LUNA

"NON C'E' STATO un momento "eureka" nella creazione del Web. Un momento preciso in cui ho detto: è fatta! È stato piuttosto un percorso lungo. Se devo indicare un inizio potrebbe essere addirittura il 1980 quando scrissi un programma che si chiamava Enquire: io ero un giovane fisico e lavoravo al Cern di Ginevra. Quel programma mi serviva a tenere traccia del complesso di relazioni fra persone, idee, progetti e computer di quella straordinaria comunità di scienziati. Era solo ad uso personale. Poi nel 1989 scrissi un memo ai miei capi, un memo storico anche se allora non potevo saperlo. Proponevo di creare uno spazio comune dove mettere le informazioni a disposizione di tutti: lo chiamai il Web. L'idea era avere una rete dove chiunque potesse facilmente avere accesso a qualunque informazione, e dove aggiungere informazioni fosse altrettanto facile. Nel 1991 già funzionava fra gli scienziati e ho iniziato a diffonderla nel resto del mondo. Sono passati vent'anni esatti e posso dire che abbiamo avuto un certo successo...". Tim Berners Lee ha 56 anni, è nato a Londra ma ormai da tempo vive e insegna al MIT di Boston; ha vinto il Millennium Prize, è considerato una delle 100 persone più importanti del secolo scorso e la regina Elisabetta II lo ha nominato cavaliere nel 2004. Per questo è diventato "sir". Ma il titolo più importante glielo ha dato la Storia, con la maiuscola: è il creatore del World wide web. Stenta a credere che per molti Internet e il Web siano sinonimi.

lunedì 14 novembre 2011

Le ultime decisioni del Governo Berlusconi



La risposta di Tremonti alle «39 domande della UE»
E' giunta a Bruxelles la lettera di risposta del governo italiano.  Documento di trenta pagine che ribatte punto per punto alle obiezioni della Comunità europea. Riforme costituzionali, tagli di spesa, evasione fiscale, pensioni, riforma fiscale e welfare, questi i punti affrontati da Tremonti
Pubblicato domenica 13 novembre 2011 alle 20.54


BRUXELLES - E' giunta a Bruxelles la lettera di risposta del governo italiano al questionario inviato a Roma dalla Commissione europea lo scorso 4 novembre. Lo ha confermato questo pomeriggio il portavoce di turno dell'Esecutivo comunitario, Michael Jennings.

«La lettera di risposta, firmata dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti, ci è pervenuta, e ora la stiamo analizzando, mentre attendiamo anche ulteriori informazioni da parte della nostra missione a Roma», ha detto il portavoce. Il questionario conteneva 39 domande di chiarimenti sulle misure anticrisi che il governo Berlusconi si era impegnato a realizzare con la 'lettera d'intenti' all'Ue del 26 ottobre.
La reintroduzione dell'Ici sulla prima casa vale 3,5 miliardi - La reintroduzione dell'Ici sulla prima casa porterebbe introiti per 3,5 miliardi di euro.

Nelle 41 pagine di risposta che il ministro ha inviato a Bruxelles, Tremonti parla tra l'altro dell'ipotesi di reintroduzione dell'Ici sulla prima casa. Reintroduzione difficile da prevedere, spiega il ministro, a causa dell'implementazione del federalismo fiscale. Il consiglio dei ministri dello scorso 24 ottobre ha approvato, in via preliminare, il primo decreto delegato previsto dalla delega fiscale che «prevede diverse forme di tassazione dei servizi erogati dalla municipalità ai residenti».

In ogni caso non è pregiudicata «la possibilità di adottare nuove misure legislative per modificare l'attuale quadro normativo. L'aumento stimato nel gettito fiscale dalla reintroduzione dell'Ici sulla prima casa ammonta a circa 3,5 miliardi di euro».

300mila posti in meno nella PA entro il 2014 - Trecentomila posti di lavoro in meno entro il 2014 nella pubblica amministrazione, grazie al blocco del turnover.

«Le misure adottate nel 2008-2011 per bloccare il turnover porterebbe ad una significativa riduzione del pubblico impiego, pari a circa 300mila posti di lavoro nel 2014. In questo quadro - spiega il ministro uscente - la mobilità diventa essenziale per riallocare al meglio gli impiegati nei vari settori della pubblica amministrazione, evitando potenziali problemi derivanti da un effettivo blocco del turnover». Quelli che non potranno essere riallocati, speiga ancora il documento, così come previsto dalla legge di Stabilità, riceveranno l'80% dell'ultimo stipendio per i successivi 24 mesi. Le aspettative sono per un guadagno di efficienza e un risparmio dei costi che saranno «alti».

domenica 13 novembre 2011

Programma di Governo; (anche) le mie proposte.

Nel sito di Luigi Saccavini è in corso un dibattito con proposte di provvedimenti che dovrebbero far parte del programma del prossimo Governo, tendenti a ridurre i costi della politica (e non solo).
Ci sono anche alcuni miei interventi, con alcune proposte "scandalose".  Che ne pensate ?

Prima di cliccare sul tasto "send"...


5 career-destroying email blunders

ByDave Johnson, November 3, 2011 5:01 PM

Email is a part of our corporate DNA, but even so, people sometimes behave like they are sending email for the first time. And these errors can have a significant impact on the way they're perceived in the office. Here are the 5 biggest "email don'ts."

Never resolve an email alias in a message about that individual. Here is the scenario: You're writing a scathing email about Emily to your manager or a co-worker. You're curious who Emily's manager is, so you enter her name in the CC field to check out her details in Outlook. Unfortunately, you forget to erase her before sending -- and congratulations... you've just sent the damaging email to her. Don't laugh: I've been the recipient of such a mail, and sent one just like it myself as well.

Don't BCC without good reason. You probably know that when you enter an addressee in the BCC field of an e-mail, that person gets the message, but everyone in the To and CC lines is unaware. Hence, the "blind" in BCC. The problems start when you use the BCC field as a way to mask recipients so they can see messages that it's not polite or ethical to share. For example: BCC'ing someone on a disciplinary e-mail. Just imagine what happens if the BCC recipient accidentally clicks Reply All or forwards the message to someone else. The charade is over, and the damage could be irreparable.

Don't send an emotional mail before counting to 100. Something upsetting happens, so you fire off an acidic email that lets a co-worker know exactly what you think of him. Or perhaps not so damaging, you just reply to an email with a sarcastic or condescending tone. Before you click Send, ask yourself what you hope to achieve -- and will it have the desired impact? Waiting a half hour and re-reading the message might make you realize there's no reason to send it -- delete the message and be the better man or woman.

Spell check, always. Are you that person who sends email riddled with typos? It looks unprofessional, and contributes to people thinking of you as sloppy and impulsive.

Don't use smug signature blurbs. Signatures that say things like "sent from my iPhone" might seem innocuous, but they can have unintended consequences. You might be trying to say, "I'm writing this on the go, so the message will be short and might have a few typos in it," but the signature can come off as snobbish, and possibly even poison relationships with partners or clients who might have adversarial relationships with your phone manufacturer.

venerdì 11 novembre 2011

Se ne parla all'estero: La Russia entra nella Wto


La Russia entra nella Wto
Antonella Scott - 11 novembre 2011

Era l'ultima grande economia rimasta fuori dalla porta della Wto, l'Organizzazione mondiale del commercio: cosa che non aveva mancato di irritare Vladimir Putin. Ma ieri, dopo 18 anni di trattative, il direttore generale della Wto Pascal Lamy ha regalato al capo negoziatore russo una t-shirt nera con la scritta "Benvenuti nella Wto...finalmente!", e ne ha consegnata un'altra all'islandese Stefan Johannesson, il responsabile dei negoziati che ha esclamato: «Missione compiuta». Il gruppo di lavoro dell'organizzazione di Ginevra aveva appena approvato le modalità di adesione: a metà dicembre, al vertice dei ministri del Commercio dei 153 Paesi membri, la Russia verrà invitata formalmente nella Wto.

Se ne parla all'estero: bombardamenti in Sud Sudan

Questa è una notizia che forse è sfuggita a molti:
Tratta da: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/11/11/visualizza_new.html_641018164.html

Sud Sudan: Casa Bianca condanna attacco - bombardato campo profughi a Yida
ANSA.it > Mondo > News 11 novembre, 09:27

WASHINGTON, 11 NOV - Gli Stati Uniti "condannano duramente" il bombardamento da parte delle forze armate sudanesi di un campo di rifugiati nella città di Yida nel Sud Sudan e chiedono l'immediata cessazione degli attacchi. "Gli Stati Uniti chiedono al governo del Sudan di fermare immediatamente i bombardamenti aerei - ha detto il portavoce della Casa Bianca Jay Carney -. sollecitiamo il governo del Sud Sudan alla moderazione nel rispondere a questa provocazione, per evitare una ulteriore escalation".

"Addio mondo crudele" - spettacolo teatrale, venerdì 11 novembre - ore 21.00

Tratto da:  http://www.comune.buccinasco.mi.it/articolo_5191/27/10/2011/addio_mondo_crudele_-_spettacolo_teatrale.html

"Addio mondo crudele" - spettacolo teatrale, venerdì 11 novembre - ore 21.00
Il Comitato Genitori 1° Maggio (Ndr. e Mascherpa e via dei Mille) ha promosso lo spettacolo teatrale "Addio mondo crudele" per una raccolta fondi a sostegno del 2° Circolo Didattico di Buccinasco, con il patrocinio del Comune.
Lo spettacolo si svolgerà venerdì 11 novembre 2011 presso l'Auditorium Fagnana, via Tiziano 7 alle ore 21.00 e sarà presentato dall'Associazione Culturale "Messinscena".
Lo spettacolo è liberamente tratto da un atto unico di Tobia Rossi, vincitore del premio Eduardo De Filippo 2003.

Ricordate Telekom Serbia, Mortadella, Cicogna e Ranocchio ? TUTTO FALSO. Chi ci guadagnò ?

Tratto da:  http://www.unita.it/italia/igor-marini-condannato-calunnio-prodi-1.351143

Igor Marini calunniò centro-sinistra: condannato
10 novembre 2011



Condannato a 10 anni di reclusione Igor Marini: fu il motore della “macchina del fango” contro Prodi e il centro sinistra nel 2003: il consulente finanziario, nella vicenda Telekom-Serbia, accusò decine di persone, tra cui diversi esponenti politici del centrosinistra, di aver preso tangenti. Fu costruita una imponente macchinazione mediatica. Era tutto falso. Lo ha stabilito il Tribunale di Roma. Inevitabile ora chiedersi perché o per conto di chi il consulente lanciò le sue accuse.

mercoledì 9 novembre 2011

Mario Monti

Tratto da:  http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Notizia&key=21351

Il Presidente Napolitano nomina Mario Monti senatore a vita


Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha nominato Senatore a vita, ai sensi dell'articolo 59, secondo comma, della Costituzione, il professor Mario Monti, che ha illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo scientifico e sociale. Il decreto è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, onorevole dottor Silvio Berlusconi.
Il Presidente Napolitano ha informato della nomina il Presidente del Senato della Repubblica, senatore avvocato Renato Schifani.
Il Capo dello Stato ha dato personalmente notizia della nomina al neo Senatore Mario Monti, porgendogli i più vivi auguri. Mario Monti, professore di economia politica e Presidente della Università Bocconi di Milano è stato membro della Commissione europea dal 1994 al 2004 ed è autorevolmente partecipe di numerose istituzioni europee e internazionali.

 
 

lunedì 7 novembre 2011

L'importanza della prima impressione. Anche in politica ?

5 Ways To Make a Killer First Impression
ForbesWoman, 11/02/2011 @ 6:23PM, From FindHow.com
tratto da:  http://www.linkedin.com/share?viewLink=&sid=s679185864&url=http%3A%2F%2Fwww%2Eforbes%2Ecom%2Fsites%2Fyec%2F2011%2F11%2F02%2F5-ways-to-make-a-killer-first-impression%2F&urlhash=7NjJ&pk=member-home&pp=13&poster=6701866&uid=5538135567474106368&trk=NUS_UNIU_SHARE-title

Most people will judge you within the first second of meeting you and their opinion will most likely never change. Making a good first impression is incredibly important, because you only get one shot at it.

Princeton University psychologist Alex Todorov and co-author Janine Willis, a student researcher who graduated from Princeton in 2005 had people look at a microsecond of video of a political candidate. Amazingly, research subjects could predict with 70-percent accuracy who would win the election just from that microsecond of tape. This tells us that people can make incredibly accurate snap judgments in a tenth of a second.
How can you ensure people are judging you accurately and also seeing your best side? You never want to give people an inauthentic impression — many people can intuitively feel if someone is being fake immediately. However, any time you meet someone for the first time, you always want to start on the right foot. Here are a few ways you can make sure people’s first impression of you is a good one:

Comunicazione di servizio (Stazione di servizio)

Sciopero benzinai - Distributori chiusi dall'8 al 10 novembre

I gestori dei distributori di carburante hanno confermato lo sciopero di tre giorni annunciato nelle scorse settimane. Gli impianti rimarranno chiusi dalle ore 19.30 di martedì 8 novembre alle 7 di venerdì 11 novembre in città e sulle strade extraurbane, mentre sulla rete autostradale non si potrà fare il pieno dalle 22 di martedì alle ore 6 di venerdì. "Come atto di buon senso e di solidarietà" i sindacati dei gestori hanno deciso di escludere dalla serrata la Liguria e la Toscana, colpite dall'alluvione, per non creare difficoltà alle operazioni di soccorso.
Tratto da:  http://www.quattroruote.it/notizie/economia/sciopero-benzinai-distributori-chiusi-dall-8-al-10-novembre

domenica 6 novembre 2011

2500

Qualche volta è opportuno celebrare un traguardo.
Questo è (approssimativamente) il 2'500 articolo pubblicato su questo blog dal 10 Gennaio 2007.

Cinque anni, molti argomenti, molti cambi di Giunta, alcuni cambi di Presidenza del Consiglio, figli che sono cresciuti ed hanno cambiato scuole ed interessi.
Ma anche cambiamenti lavorativi o personali, come la decisione che ho preso l'anno scorso di riprendere a studiare seriamente per tentare di comprendere questa società.

Spero che questo blog sia stato di compagnia anche per voi.
Io intendo continuare a raccogliere qui le notizie che mi hanno più colpito, e ragionare ad alta voce su ciò che accade nel mondo.

A presto
Franco

sabato 5 novembre 2011

L'importanza di avere Bersani

Spesso Simone negri pubblica sul suo blog degli articoli di politica nazionale che ci aiutano a comprendere i "dietro le quinte".
I questo caso ha pubblicato un articolo su Bersani che invito a leggere.

Sostenere Bersani per salvare il centrosinistra

Incredibilmente mi è capitato sentire PG Battista ripetere il solito stornello:"Purtroppo non c'è l'alternativa a Berlusconi".

Non ho mai condiviso questa espressione, al di là dei problemi del centrosinistra (che ci sono).
La prima domanda da porsi è "alternativa a che cosa?". Qual è stata infatti la portata di questo esecutivo? Se non penso allo scudo fiscale, a qualche legge ad personam sulla giustizia, alla retorica sulla sicurezza che ha partorito quattro soldati infreddoliti distribuiti a spot su vari chilometri quadrati di territorio, faccio fatica a ricordare altro. Ah no, ci sono anche le ronde e gli accordi con Gheddafi!
E allora, come si fa ad essere alternativi a tale nullità? Qualcuno pensa che il centrosinistra avrebbe potuto fare peggio? Io non credo. Anzi.
Precisato ciò, nessuno nega che ci sia più di qualche problema. Che nasce nel PD, ma che si estende inevitabilmente a tutta la coalizione (quale peraltro?).
In questo post mi interessa però descrivere come vengono rappresentati il Partito Democratico ed il centrosinistra dai principali mezzi di comunicazione e quale penso sia la posta in gioco.

venerdì 4 novembre 2011

4 Novembre 2011

Tratto da: http://www.comune.buccinasco.mi.it/articolo_5188/21/10/2011/celebrazione_del_4_novembre.html
Celebrazione del 4 Novembre - Giorno dell'Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate
"In ricordo dei caduti di tutte le guerre".

L'anniversario della vittoria della Prima Guerra Mondiale sarà ricordato quest'anno con la celebrazione nelle giornate di Sabato 5 e Domenica 6 novembre 2011.


Sabato 5 novembre
ore 18.00 - S. Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre presso la Parrocchia di Romano Banco


Domenica 6 novembre
ore 10.00 - Ritrovo di cittadini e rappresentanti delle associazioni davanti al Municipio
ore 10.30 - Manifestazione ufficiale con corteo, preceduto dall'Associazione Bandistica “G. Verdi”, per le vie Roma, 1° Maggio, Lario, Roma
ore 11.00 - Deposizione della corona d’alloro davanti al Monumento ai Caduti
ore 11.15 - Interventi dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche
Consegna dei diplomi e medaglie ai soci dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci - Classe 1921
Premiazione dei primi 3 classificati al 1° Concorso letterario “Racconta una storia a Buccinasco”
ore 12.00 - Rinfresco presso il Palazzo Comunale.

Nutria (castorino): informazioni c/o Museo di Storia Naturale di Milano

M’AMMALIA – IL CASTORINO: UNO STRANIERO NEI CORSI D’ACQUA

Milano – Venerdì sera 4/11/11 alle ore 21 presso il Museo di Storia Naturale di Milano in Corso Venezia 55, in occasione dell’evento nazionale M’ammalia – la settimana dei Mammiferi – il dott. Samuele Venturini e la dott.ssa Roberta Castiglioni terranno una conferenza sul Coypu o Nutria dal titolo “IL CASTORINO: UNO STRANIERO NEI CORSI D’ACQUA”. Verrà illustrata la biologia, la storia, l’ecologia e le interazioni di questa specie con gli ecosistemi nostrani e non solo. Una serata culturale e divulgativa da non perdere. Vi aspettiamo!

giovedì 3 novembre 2011

Perché Giambattista Maiorano ?


Ho letto su qualche blog la delusione di alcune persone perché il PD di Buccinasco ha scelto Gianni Maiorano come proprio candidato alle primarie per la selezione del candidato sindaco di centro sinistra alle prossime elezioni di Buccinasco.

Forse qualcuno avrebbe preferito che il PD non candidasse una personalità così forte. Meglio un candidato debole, con meno esperienza, con meno capacità e con meno tempo per fare ciò che a Buccinasco andrà fatto.

C'è chi avrebbe voluto che il centro sinistra si presentasse con un solo candidato alle primarie, magari scelto da 3 o 4 persone in qualche riunione ristretta. Invece (pazzesco !) addirittura il PD ha fatto una selezione aperta, coinvolgendo tutti gli iscritti. Prima di tutto sono stati proposti, discussi ed approvati dei criteri. Poi sono state vagliate delle candidature. Poi si è votato. Ed ora si andrà alle primarie di coalizione, e si chiederà il parere dei cittadini.

C'è chi, non iscritto al PD, dice che avremmo dovuto scegliere qualcun altro. Si è domandato in base a quali criteri è arrivato a questa scelta? Simpatia? Aspetto fisico? Predestinazione ?

Vorrei motivare qui, come iscritto al PD di Buccinasco, perché invece secondo me la scelta di Maiorano è la scelta migliore, e perché è giusta la strada che abbiamo percorso per arrivare a questa scelta.

Il PD ha scelto

a) un candidato onesto

b) un candidato capace, già a conoscenza del funzionamento della macchina comunale

c) un candidato che non si presta ad illudere con promesse che non sarà in grado di mantenere. Da questo punto di vista Buccinasco HA GIA' DATO !

d) un candidato capace di mediare. Non è uno che affermi "io ho sempre ragione." Sa che ogni decisione è frutto di un lavoro di squadra e di un sentire comune.

e) un candidato aperto ad ascoltare. Una qualità non sempre presente in alcuni dei precedenti Sindaci !

f) un candidato che sarà capace di donare il proprio tempo per questa attività. Ricordate i risultati dei Sindaci part-time ? Quando si chiede un Sindaco "giovane" si tiene presente che, se lo si vuole anche onesto..., fare il Sindaco di un paese come Buccinasco ha anche pesanti riflessi sulla attività lavorativa personale? O siamo convinti che si possa contemporaneamente lavorare almeno 40 ore alla settimana per mantenere la famiglia ed altre 40, o 60 per seguire il Comune?

g) un candidato che non abbia paura di fare scelte impopolari. Troppo facile promettere che se si sarà eletti tutti i problemi spariranno in pochi giorni. Il nuovo Sindaco dovrà essere anche un abile ragioniere capace di tenere sotto controllo le poche entrate e le molte uscite.

h) un candidato capace di avere una visione del futuro di Buccinasco. E chi conosce Gianni sa che non è un uomo che lavora per solo per l'oggi ed il domani, ma è invece una persona che pensa anche al futuro, alla Buccinasco che lasceremo ai nostri figli ed ai nostri nipoti.

i) un candidato che sarà in grado di trovare le persone giuste per comporre la sua squadra di governo, utilizzando responsabilmente le prerogative conferite al Sindaco dalla legge.

l) un candidato che è stato capace in passato, e lo sarà ancora in futuro, di far crescere le persone che lavoreranno con lui, e che saranno al governo di Buccinasco dopo di lui. Grande differenza con la rivalità tra Assessori e Sindaci che hanno a mio parere danneggiato l'azione di molte delle ultime giunte.

m) un candidato che sarà capace di essere Sindaco di TUTTA BUCCINASCO, e non di solo di una parte. Enorme differenza rispetto al passato !

Quindi abbiamo (ho) scelto Gianni Maiorano come candidato Sindaco pensando al FUTURO, non al passato.

E' la persona giusta per evitare di dare il nostro paese in mano a candidati populisti, arrivisti, che riempirebbero le nostre caselle della posta o le nostre mail con proclami, che non saprebbero poi come mettere in pratica.

Un candidato che sarà capace di portare Buccinasco fuori dalle crisi di questi ultimi anni, con ben due giunte PdL (Lanati e Cereda) sfiduciate dai propri Consiglieri, con la necessità dell'arrivo di un Commissario Prefettizio

Quindi Giambattista Maiorano è secondo me la scelta giusta al momento giusto.

Franco

martedì 1 novembre 2011

I limiti della democrazia di fronte alla finanza ?

Mentre in Italia abbiamo dei partiti che difendono il presunto "diritto acquisito" di alcuni quarantenni o cinquantenni di andare in pensione lucrando una pensione calcolata col sistema retributivo ..., in Grecia ed in Europa si discute sui metodi per evitare il fallimento degli Stati, con tutto ciò che ne conseguirebbe.
A quando un ricalcolo delle pensioni elargite col metodo retributivo, portandole al valore che invece spetterebbe in base ad un calcolo dei contributi versati ?

Tratto da:  http://www3.lastampa.it/economia/sezioni/articolo/lstp/427580/
LA CRISI SUI MERCATI INTERNAZIONALI
Shock e rabbia in Francia e Germania per il referendum greco sugli aiuti Ue
Formalmente nessuna reazione dai premier di Germania e Francia Merkel e Sarkozy alla notizia del referendum sul piano di aiuti greco, ma forte sarebbero la preoccupazione e l'irritazione sulla decisione
Irritazione, pur non ufficiale, per la decisione di Papandreu
I sondaggi indicano che i greci diranno no al piano di Austerity, col rischio di default finale
Economia, 01/11/2011 -

L'annuncio shock del premier greco George Papandreou di indire un referendum sul salvataggio della Grecia rischia di aggravare la crisi dei debiti sovrani in Europa. In pratica Papandreou ha deciso di sottoporre a referendum il piano di aiuti concordato con la Ue, e secondo i sondaggi i greci si preparano a votare no al piano di Austerity, con il conseguente default dello stato ellenico. Stamane i mercati hanno reagito malissimo, con le Borse a picco proprio sull'onda delle deicisioni del premier greco.
«Il gesto della Grecia è irrazionale e, dal loro punto di vista, pericoloso» sarebbe l'opinione del presidente francese, Nicolas Sarkozy, secondo quanto riporta il quotidiano Le Monde, citando fonti vicine al presidente. Irritazione in Germania: «Sembra una mossa per fare retromarcia sull'accordo raggiunto», ha detto il capogruppo parlamentare dei Liberali democratici tedeschi, Rainer Bruederle, in toni piuttosto irritati, secondo quanto scrive Reuters. Bruederle, che è stato ministro dell'Economia per gran parte degli ultimi due anni, prima di assumere la guida parlamentare dei liberaldemocratici dell'FDP, è stato netto: «Il premier aveva accettato un un pacchetto di salvataggio di cui ha beneficiato il suo Paese. Altri Paesi stanno facendo notevoli sacrifici per decenni di cattiva gestione e scarsa leadership in Grecia: sono state fatte scelte sbagliate e il Paese si è portato da sè dentro la crisi». Formalmente, comunque, il referendum indetto ieri dalla Grecia sul piano di austerità «è un tema interno su cui il governo tedesco non ha ancora informazioni ufficiali e che quindi non commenterà». è quanto afferma il Ministero delle finanze tedesco in un comunicato riportato dalla Bloomberg secondo cui l'obiettivo resta completare entro fine anno il secondo pacchetto di aiuti ad Atene.

Il Giornale: quale strategia ?

Segnalo due articoli pubblicati da "il Giornale" che secondo me è utile leggere integralmente.
Pm sbugiardati: fuori dal carcere Bisignani e Papa
di Emanuela Fontana, in INTERNI martedì 01 novembre 2011, 08:00
Roma Luigi Bisignani torna libero, il deputato Pdl Alfonso Papa esce dal carcere di Poggioreale dopo oltre cento giorni di reclusione. Non sono stati definiti così pericolosi tanto da essere privati completamente della libertà in attesa di giudizio l'uomo di affari e il politico coinvolti nell'inchiesta P4 condotta dai pm della procura di Napoli Francesco Curcio e Henry John Woodcock.
Segue...

La Nato lascia la Libia in balia di violenze e vendette
di Fausto Biloslavo, in ESTERI martedì 01 novembre 2011, 08:00
La guerra in Libia della Nato si è conclusa ieri a mezzanotte e molti esultano per la «missione di successo». Pochi si preoccupano delle rappresaglie e vendette dei ribelli al potere, secondo l'antico copione di guai ai vinti. Non tutti nel Consiglio transitorio (Cnt) che governa a Tripoli sono contenti del passo indietro dell'Alleanza atlantica. Il primo ministro dimissionario, Mahmoud Jibril, ha addirittura sventolato lo spauracchio del ritrovamento «di ordigni nucleari» di Gheddafi. Poi si è corretto parlando di armi chimiche nella speranza che gli spauracchi servano a mantenere la copertura armata della Nato. Il suo successore Al Keib dovrà traghettare la Libia al voto in otto mesi.
Segue ...