IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

lunedì 28 aprile 2008

Consiglio di Circolo: Lunedì 5 Maggio 2008, ore 18,00

Lunedì 5 Maggio si riunisce il Consiglio di Circolo del 2° Circolo Didattico di Buccinasco, presso la Scuola 1° Maggio, alle ore 18,00
Dalle 18,00 alle 18,30 i presenti potranno esporre i propri problemi, fare segnalazioni, chiedere chiarimenti.

Relazione sull'Interruzione volontaria di gravidanza - 2006-2007

Il Ministro della Salute Livia Turco ha trasmesso al Parlamento la Relazione annuale sull’attuazione della legge 194/1978, contenente “Norme per la tutela sociale della maternità e per l’interruzione volontaria della gravidanza” che contiene i dati preliminari per l’anno 2007 e i dati definitivi per l’anno 2006.
IVG 2007: 127.038 (-3% rispetto al dato definitivo del 2006, - 45,9% rispetto al 1982)
Tasso di abortività (numero delle IVG per 1.000 donne in età feconda tra 15-49 anni) 2007: 9,1 per 1.000 (- 3,1 rispetto al 2006, -47,1% rispetto al 1982).
Obiezione di Coscienza: ginecologi 69,2%; anestesisti 50,4%; personale non medico 42,6%; in forte aumento, con picchi > 80% in qualche regione.
La relazione completa può essere letta al link; http://www.ministerosalute.it/dettaglio/phPrimoPianoNew.jsp?id=161%20

domenica 27 aprile 2008

Navigando per Buccinasco: il blog "comunale"

Ormai il blog linkato al sito ufficiale del Comune, chiamato "blog Cereda - Schiavone" da qualche detrattore, o "blog ufficiale del Comune" da qualche sponsor..., ha varcato con successo i due mesi di vita. Non sapendo come definirlo, ho deciso di aggirare l'ostacolo definendolo per ora come blog comunale, quindi nè Comunale (con la C maiuscola), nè blog civico, nè blog Ufficiale del Comune...vedremo nei prossimi mesi che orientamento prenderà.
Per ora il Sindaco ha mantenuto la parola, e partecipa regolarmente al dibattito con suoi commenti. Lo strumento sembra essere meno apprezzato dai suoi Assessori: salvo miei errori ci sono stati interventi diretti di Guido Lanati, interventi riportati di Alessandro Bianchi, mentre invece non ricordo interventi degli altri membri della Giunta.
Per quanto riguarda i Consiglieri Comunali, ricordo interventi dei Consiglieri di Opposizione, ma non dei Consiglieri di Maggioranza.
Forse la difficoltà a decollare è legata al sovraccarico polemico di alcuni supporter del Sindaco, che in alcuni casi non invitano ad un dialogo costruttivo, tifando un po' troppo per la rissa.
Altri aspetti negativi sono:
  • il sistema per la registrazione (che richiede il numero di carta d'identità),
  • l'imposizione della scelta del nom de plume (o si firma con il proprio nome, o con uno pseudonimo, ma non è possibile firmare i propri commenti alternativamente in un modo e nell'altro),
  • la scelta di un blog moderato a priori (come questo), con i commenti che vengono pubblicati solo dopo approvazione dei moderatori.
Il capo-moderatore Alberto Schiavone per ora riesce a fare il suo lavoro, confermando la sua passione e la sua competenza, ma anche, (scusami Alberto), pagando per il suo essere un po' troppo fans del Sindaco.
Detto tutto ciò, questa sera ho deciso di aggiungere un link diretto al sito: http://blogbuccinasco.dynalias.org/

giovedì 24 aprile 2008

25 Aprile 2008

Dal sito del Comune di Buccinasco.

25 Aprile e Costituzione Italiana: binomio da non dimenticare

L’Amministrazione Comunale presenterà al pubblico, nella giornata di venerdì, i lavori svolti dalle scuole del territorio sul tema dei giovani e della Costituzione Italiana.
Sarà la festa del 25 Aprile a fare da cornice all’esposizione delle opere realizzate dagli alunni delle scuole di Buccinasco.
Lo ha deciso il Sindaco di Buccinasco, Loris Cereda che, proprio in occasione della celebrazione della Festa della Liberazione, inaugurerà, nell’atrio del Palazzo Comunale i lavori degli studenti delle classi quinte della scuola primaria di via Primo Maggio e delle classi terze medie della scuola Laura Conti.
La manifestazione avrà luogo venerdì 25 Aprile:
alle ore 10.30, dal Municipio di via Roma 2, partirà il corteo scandito dalle note della Banda “Giuseppe Verdi” che attraverserà le vie Primo Maggio, Piazza dei Giusti, Lario e Bologna.
Dopo la deposizione della corona d’alloro davanti al monumento che ricorda i martiri di tutte le guerre e l’intervento delle Autorità presenti, la festa proseguirà all’interno del Municipio, trasformato in una piccola “galleria”. Vicino ai pannelli con poesie, fotografie e disegni creati per l’occasione, vi saranno cartelloni con giochi incentrati sui temi della costituzione e i più moderni video multimediali; opere esclusivamente realizzate dai piccoli buccinaschesi. La mostra, sarà l’atto finale di questa prima parte del progetto letterario dal titolo “La Costituzione, un bene Comune”. Il concorso aveva l’obiettivo di spronare i ragazzi a scoprire l’importanza della Costituzione e renderla parte della loro coscienza civile aiutandoli a comprendere il significato di concetti molto importanti come Libertà, Uguaglianza, Solidarietà, Pace e Rispetto. Elena Mento Resp. Ufficio Comunicazione 335.6162698

Patrocinio parrocchie

Delibera n° 153
Approvata nella seduta del: 15/04/2008
Deliberante: Giunta Comunale
OGGETTO: PARROCCHIA MARIA MADRE DELLA CHIESA - PATROCINIO E CONTRIBUTO STRAORDINARIO


Delibera n° 156
Approvata nella seduta del: 15/04/2008
Deliberante: Giunta Comunale
OGGETTO: PATROCINIO E CONTRIBUTO STRAORDINARIO AL CENTRO SPORTIVO ROMANO BANCO PER ORGANIZZAZIONE "FESTA DELLO SPORT" - APRILE/GIUGNO 2008

Dezanzarizzazione

Delibera n° 334
Approvata nella seduta del: 15/04/2008
Deliberante: Determinazioni dei Coordinatori
OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI DEZANZARIZZAZIONE

mercoledì 23 aprile 2008

Consiglio Comunale, Mercoledì 23 Aprile, ore 20,30

Il prossimo Consiglio Comunale sarà Mercoledì 23 Aprile alle 20,30, con eventuale prosecuzione giovedì 24, nella sala consiliare di via Vittorio Emanuele 7
Ordine del giorno:
1. Comunicazioni;
2. Programma Integrato d’Intervento “Via Romagna/Via Mantegna” - Adozione;
3. Programma Integrato d’Intervento “Gudo Gambaredo Ambito A” - Adozione;
4. Programma Integrato d’Intervento “Via Don Minzoni/Via dei Mille” - Adozione;
5. Pianta Organica delle Farmacie: Integrazione - Provvedimenti;
6. Ordine del giorno relativo all’attività della Commissione per l’utilizzo dei beni confiscati alla mafia;
7. Interrogazioni, interpellanze, mozioni e o.d.g. presentati dai Consiglieri Comunali.
(pubblicato inizialmente il 16 Aprile)

SPAM

In questi giorni circola una mail dal titolo "NON CI COSTA NIENTE AIUTARLA" che riporta la "disperata" ricerca fatta dalla madre di Ashley Flores (o simili), scomparsa da "due settimane".

Per identificarla la catena di S.Antonio come SPAM dovrebbero aiutare questi elementi:

1) Non ci sono date
2) Non si sa quando, dove, come, perchè è sparita la ragazza (vedi mio precedente articolo sulle 5 W, del 5 Aprile 2008)
3) Non vengono forniti dettagli quali altezza, peso, colore occhi, capelli, segni particolari, età precisa...
4) Non vengono forniti indirizzi delle forze di polizia responsabili della ricerca e della raccolta degli indizi.

Per maggiori informazioni, seguire il link:
http://www.snopes.com/inboxer/missing/ashleyflores.asp (grazie a M.P. per avermelo segnalato !) o in alternativa visiitare l'ottimo sito di Paolo Attivissimo: http://www.attivissimo.net/

Se ne parla all'estero: tinture per capelli....

In un memorandum pubblicato il 29 Marzo, il comitato scientifico dei prodotti di consumo (CSPC) attira l'attenzione della Commissione sul fatto che molte delle sostanze utilizzate nelle tinture per capelli possono provocare sensibilizzazione cutanea. Una persona sensibilizzata a una determinata sostanza contenuta in una tintura può in seguito sviluppare un'allergia cutanea a tale sostanza...
Per leggere tutta la notizia: http://ec.europa.eu/italia/news/1119dd9a421.html
Il comunicato: http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/07/439
Domande e risposte (in inglese): http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=MEMO/07/123

Aiutiamo i minorenni

L'Italia ha ratificato la Convenzione Quadro dell'Organizzazione mondiale della Sanità per la lotta al tabagismo, approvata dall'Assemblea Mondiale nel 2003 (GU 17 Aprile 2008).
Potrebbe esserci un provvedimento che estenda il divieto di vendita di sigarette e tabacco ai minori di 18 anni: l'articolo 16 della Convenzione dice infatti che ogni Paese è tenuto ad adottare e applicare misure legislative, esecutive, amministrative o altre misure efficaci a livello governativo, per vietare la vendita di prodotti del tabacco alle persone che non hanno raggiunto l'età prevista nel diritto interno o fissata dalla legislazione nazionale, cioè 18 anni in Italia.

Se ne parla all'estero: lettini abbronzanti

Alcuni articoli pubblicati recentemente si occupano dei possibili rischi per la salute dei minorenni che usano lampade e lettini abbronzanti.
La Francia ha già deciso per il sì, e sembra che la Gran Bretagna possa seguirla: sono previsti l'obbligo di fornire informazioni dettagliate e limiti all'accesso per i minorenni.

Gli articoli che ho consultato non riportavano dati scientifici al riguardo. Difficile fare informazione senza numeri ...
La differenza tra informazione e confusione è proprio nella necessità di indicare dei dati, comprensibili e ripetibili. Senza numeri è difficile capire, ed è difficile valutare e decidere.

martedì 22 aprile 2008

Consiglio di Istituto Scuola Media Laura Conti

Il Consiglio di Istituto della Scuola Media Laura Conti si riunirà Martedì 22 Aprile alle ore 18,00 presso il plesso di via Tiziano

La partecipazione dei genitori al Consiglio di Istituto è utile per meglio comprendere ciò che avviene all'interno della scuola, e ci permette di agire dall'interno per migliorarla sempre di più.
Tutti i genitori sono quindi invitati a partecipare a queste riunioni.

Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per la ottima riuscita del Trofeo Laura Conti di quest'anno.
Sarebbe il caso di dare un riconoscimento a questi genitori !
Prima pubblicazione 10 Aprile


Ambulatori aperti il Sabato ?

Il quotidiano "Repubblica" del 17 Aprile, pag. VIII, riportava la notizia che a nella ASL di Milano da Sabato 19 Aprile (sabato scorso) il sabato alcuni (25) ambulatori pediatrici e di medicina generale sarebbero rimasti aperti, dando ai cittadini un servizio alternativo al Pronto Soccorso per le "piccole necessità".

Cosa è successo a Buccinasco ?

Chi sono gli eletti ?

Il sito di Repubblica riporta un elenco ufficioso degli eletti.

Leggerlo permette di farsi una idea di chi ci governerà ...

sabato 19 aprile 2008

Dinosauri pericolosi - tratto dal sito di Altroconsumo

10-04-2008 - Giocattoli pericolosi. Sequestrati nelle edicole "dinosauri"cinesi allegati a rivista.

Il Ministero della Salute ha disposto il richiamo volontario da parte dell’importatore e il sequestro di quasi 30.000 set di piccoli “dinosauri” destinati al mercato italiano e venduti nelle edicole come allegato alla rivista Piccoli Cuccioli n. 70012.
Tali giocattoli, di fabbricazione cinese, risultano contenere olio di creosoto e ftalati in concentrazioni vietate sul mercato europeo.
Dei 30.000 set in distribuzione ne sono stati sequestrati 29.000, mentre circa 1.000 set risultano già venduti.
I consumatori che avessero acquistato tale articolo sono pertanto invitati a restituirlo alle edicole in cui è avvenuto l’acquisto per consentire il definitivo smaltimento del prodotto.
Dettagli

venerdì 18 aprile 2008

Trofeo di Milano - 2° Circolo Didattico

Il secondo Circolo Didattico di Buccinasco può rivincere il "Trofeo di Milano" di atletica. Per assicurarsi il trofeo, ed il premio collegato, è necessario che vengano iscritti un alto numero di partecipanti (genitori, parenti, conoscenti e scolari) alla “maximarcia della scuola” che si svolgerà domattina, Sabato 19 Aprile, alle ore 8:40 al Castello Sforzesco (MI). Il percorso è di circa 3 km.
Contattate i vostri insegnanti per i dettagli.

giovedì 17 aprile 2008

Le 5 W

Promemoria per i miei prossimi commenti: ricordarsi di verificare se ho risposto alle 5 W:

WHO = CHI ?
WHAT = COSA ?
WHEN = QUANDO ?
WHERE= DOVE ?
WHY = PERCHÉ ?

Maggiori dettagli


700'000 badanti

Nel corso di un incontro pre-elettorale Francesco Longo, direttore del Centro di ricerche sulla gestione dell'assistenza sanitaria e sociale (Cergas) dell'Università Bocconi, ha comunicato che in Italia operano circa 700'000 badanti, mentre medici, infermieri e altri dipendenti in forza al Servizio sanitario nazionale sono 670 mila, ovvero 30 mila in meno.

Secondo me è l'assistenza agli anziani e ai non autosufficienti garantita dalle "badanti" è un tema del quale dovrebbe occuparsi il prossimo governo nazionale e regionale, sia per gli aspetti finanziari (i costi per le famiglie), sia per gli aspetti sociali (l'immigrazione).

Assegnata la ex pizzeria di via Bramante

Quasi contemporaneamente alla mano tesa dal post precedente, la Giunta decideva di assegnare a propria discrezione, la ex pizzeria di via Bramante. Decisione legittima, ma non condivisa con l'opposizione. Il comunicato stampa è incompleto, poco o nulla si sa della associazione ANTA, e nulla si sa delle altre "associazioni". Spero che un comunicato successivo possa fare chiarezza.

Tratto dal blog comunale, comunemente noto come "blog Cereda - Schiavone":

EX PIZZERIA DI VIA BRAMANTE: ASSEGNATA!

Dopo via Odessa, un altro stabile confiscato alla ‘ndrangheta è stato riconsegnato alla cittadinanza.
Entrando nel locale di Via Bramante, il tempo sembra essersi fermato a quel "Marzo 2003" indicato sulla pagina di calendario appeso all’ingresso: la bottiglia di vino sul bancone, l’agenda vicino al forno e, in quelle che un tempo erano le cucine dell’ex pizzeria, si intravedono ancora i piatti. Questa la scena da anni: abbandono e vuoto assoluto.
Oggi, finalmente quel locale ha un futuro. Dopo la bagarre politica che l’ha visto protagonista, lo spazio di via Bramante, al civico 17, nascerà presto a nuova vita e verrà trasformato, secondo la legge 109/96, in un polo socio–ambientale costitituito, al momento, da cinque Associazioni ricche di progettualità e iniziative pensate appositamente per Buccinasco e per i suoi cittadini. Infatti, lo sportello, oltre a fornire informazioni e servizi, sarà fucina di numerosi laboratori e attività che porteranno, sul territorio, il valore e il principio della "legalità".
Lotta alla devianza ambientale, difesa dei diritti dei diversamente abili, supporto agli immigrati "regolari" che hanno scelto Buccinasco come dimora, attenzione verso i piccoli amici a quattro zampe: queste le priorità del polo socio-ambientale coordinato da A.N.T.A. (Associazione Nazionale Tutela Ambientale).
"Un bel progetto, decisamente più condivisibile dal punto di vista dell’interesse pubblico di quello precedente" – commenta il Sindaco Loris Cereda – "La nostra Amministrazione si impegna in meno di due anni ad assegnare quattro volte tanto gli immobili confiscati rispetto a quanto sia riuscita a fare l’Amministrazione precedente. Ad oggi, abbiamo destinato tre immobili in soli nove mesi e, entro la fine del 2009, il numero salirà a sei. Una media di un immobile ogni tre mesi. E questo nonostante i lunghi iter imposti dalla legge 109/96. Non ci pare poco."
Aggiunge l’Assessore con delega agli Affari Generali, Vincenzo Centola: "Finalmente riconsegneremo un bene alla città. Un luogo di comune utilità in grado di accogliere e coinvolgere più Associazioni con diverse specializzazioni così da offrire ai cittadini informazioni e servizi inerenti la tutela del territorio e la sua fruizione attraverso l’attuazione di una politica partecipata".
Elena Mento

mercoledì 16 aprile 2008

Lettera aperta a Loris Cereda

Abbiamo letto con attenzione e interesse l’invito che il Sindaco Loris Cereda ha rivolto al Partito Democratico sul blog PiazzadiBuccinasco.(clicca QUI e leggi il commento nr. 5 - ndr)
Bene, dice il Sindaco, adesso che l’elettorato ha marginalizzato la sinistra radicale, abbiate il coraggio voi del PD di liberarvi finalmente dal massimalismo da cui siete stati contagiati e di cui siete stati vittima. Confrontatevi e dialogate con noi della maggioranza nell’interesse del bene comune della città.
Detta così è una proposta che non si può rifiutare, a cui non si può dire di no, ma, caro Sindaco, forse qualche chiarimento è proprio indispensabile.

1 – A noi sembra che il PD, come partito e come gruppo consiliare, non abbia mai rifiutato di confrontarsi e, dove possibile, dialogare con questa Amministrazione. Su alcuni argomenti si è espresso pubblicamente con grande chiarezza: non c’è una legalità di destra e una di sinistra, non c’è una sicurezza di destra e una di sinistra, ci sono esigenze e diritti dei cittadini a cui si può provare a rispondere insieme. Sono temi di valore istituzionale, e su questi temi è doveroso giungere a intese comuni, pur nella differenza dell’approccio.

2 – A noi pare che il PD o suoi singoli esponenti non abbiano mai indicato persone o gruppi politici di Buccinasco come complici o prossimi e contigui alla malavita organizzata. Il PD ha sempre ricordato che il fenomeno criminoso nella nostra città ha avuto e conserva una sua storia e una sua rilevanza, e che questo fatto è bene tenerlo presente se si vuole costruire una cultura del netto rifiuto dell’illegalità e un’educazione permanente alla legalità. Per questo il PD ha avanzato la proposta di definire insieme le finalità di riutilizzo dei beni sequestrati alla ’ndrangheta, senza nulla togliere alle competenze della Giunta sulla destinazione dei beni. Che la Giunta decida era legale prima, e non c’è nulla di illegale oggi. La possibilità di una condivisione non dovrebbe comunque spaventare nessuno.

3 – Riteniamo in ogni caso che la dialettica tra gruppi politici sia diritto e dovere dei gruppi stessi e che ciascun gruppo e ciascun componente dei diversi gruppi abbia la responsabilità delle proprie posizioni e affermazioni. Il PD è sempre stato, è e sarà responsabile di sue affermazioni e decisioni.
Per quanto riguarda la serietà di un confronto fruttuoso vogliamo sottolineare che sono necessari il riconoscimento, la legittimazione e il rispetto reciproco. I comportamenti, le accuse, le invettive che l’amministrazione di Centrosinistra ha subito per cinque anni interi e che ancora oggi vengono riprese da parte di autorevoli membri della Sua Giunta e della Sua maggioranza non possono essere ignorate. La demonizzazione dell’avversario, la logica dello stritolamento non solo dell’esponente politico, ma addirittura dei suoi congiunti, le accuse su presunti conflitti di interessi, le infamie ripetutamente messe in giro nel recente passato non possono essere considerate acqua fresca.
Siamo coscienti delle difficoltà e non ci nascondiamo il dovere di affrontarle con convinzione e coerenza. Troverà in noi disponibilità anche a condividere il peso di decisioni non facili ma che riterremo utili per il bene della città. Va però ricostruito un clima di reale confronto e di lealtà reciproca che, purtroppo a noi sembra quasi assente. Siamo disponibili e non arrendevoli. Abbiamo a cuore il destino di Buccinasco e vogliamo che le cose funzionino, e funzionino bene.

Arboit David, Battistello Marcello, Gatti Franco, Maiorano Giambattista, Mazzarelli Carmela, Morano Guido, Parmesani Stefano, Pennacchio Maurizio.

E' morta Marisa Sannia

La notizia
Una sua canzone:
Il suo sito: http://www.sannia.it/

martedì 15 aprile 2008

Risultati elettorali Buccinasco

Dati ufficiosi aggiornati sono disponibili sul sito ufficiale del Comune di Buccinasco e sul sito http://www.piazzadibuccinasco.it/ (che in questi giorni non riesco ad aprire).

Confronto con i voti delle elezioni politiche (Camera) del 2005,
con SEMPLIFICAZIONI (vedi commenti)

Elezioni Politiche 2008 - Camera - Risultati Ufficiosi - Voti di Lista Sezioni: 24 su 24
Totale iscritti: 20.413 (20.727) - Totale votanti: 17.725 (18.616) 86,83% (89,82%)

Lista N. 1 GRILLI PARLANTI 89 0,51% (No euro 75 + ?)
Lista N. 2 UNIONE DI CENTRO CASINI 510 2,94% (UDC 875 + DC 95 ? + UDEUR 26 ?)
Lista N. 3 SINISTRA CRITICA 101 0,58% (?)
Lista N. 4 LA SINISTRA ARCOBALENO 562 3,24% (Verdi 505 + PRC 1.197 + CI 349)
Lista N. 5 ABORTO? NO,GRAZIE FERRARA 55 0,32% (?)
Lista N. 6 LEGA NORD 2.242 12,92% (883)
Lista N. 7 IL POPOLO DELLA LIBERTA' PDL 7.027 40,50% (AN 2.319 + Mussolini 226 + FI 5.539 + pensionati 218 ?)
Lista N. 8 UNIONE DEMOCRATICA CONSUMATORI 41 0,24%
Lista N. 9 LA DESTRA SANTANCHE' 430 2,48% (MS 67 ?)
Lista N. 10 ITALIA DEI VALORI DI PIETRO 794 4,58% (448)
Lista N. 11 PARTITO DEMOCRATICO PD 5.297 30,53% (Ulivo 4946 + Rosa 510 ?)
Lista N. 12 PER IL BENE COMUNE BENE 38 0,22% (?)
Lista N. 13 PARTITO SOCIALISTA BOSELLI 90 0,52% (DC 95 ?)
Lista N. 14 PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI PCL 76 0,44% (?)

Totale Voti Validi: 17.352 (18.278) 97,90%

Totale Voti non Validi: 373 (338) 2,10%
Voti Contestati: 3 (0) 0,02%
Schede Nulle: 286 (237) 1,61%
Schede Bianche: 84 (101) 0,47%

(prima pubblicazione in mattinata, ripubblicato nel pomeriggio con aggiornamenti)

Nuovi boschi

Delibera n° 147
Approvata nella seduta del: 08/04/2008
Deliberante: Giunta Comunale
OGGETTO: PROGETTO SISTEMI VERDI TERRITORIALI: INDIRIZZI - PROVVEDIMENTI
... Sentita la proposta dell'Assessore Luciani di utilizzare una superficie complessiva di 933.644 metri quadrati su cui verrà realizzato l'intervento...
... DELIBERA ... di aderire al progetto "Creazione di nuovi Sistemi Verdi nell'area metropolitana milanese"...
(L'immagine del bosco non è allegata alla delibera..., è una mia speranza ...)

Aforismi

Le cose che contano di più non devono mai essere alla mercé di quelle che contano di meno.
Goethe

Si dice Aforisma (dal greco "aphorismós", definizione) una frase breve, che racchiude in sè, una norma di vita, un concetto, una sentenza filosofica o morale.

Da segnare in agenda per Giovedì 17 Aprile

L’Associazione “Legal-Mente” organizza un incontro Giovedì 17 Aprile, presso l’Auditorium Fagnana, via Tiziano 7, Buccinasco.

Ore 18.00: proiezione del film-documentario “La Santa. Viaggio nella ‘ndrangheta sconosciuta”

Ore 21,00: Tavola rotonda, alla quale parteciperanno il Sindaco di Buccinasco, Loris Cereda, Lorenzo Frigerio, Presidente dell’Associazione Libera, Ruben H.Oliva, autore del documentario ed altri ospiti in attesa di conferma.

L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Buccinasco


Sul sito ufficiale del Comune di Buccinasco è possibile leggere la notizia completa

lunedì 14 aprile 2008

Associazione Dimora / Via Odessa: cosa è una residenza leggera ?

Delibera n° 135
Approvata nella seduta del: 03/04/2008
Deliberante: Giunta Comunale
OGGETTO: IMMOBILE DI VIA ODESSA N. 3 - APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO PER UN ASILO NIDO PRESENTATO DALL'ASSOCIAZIONE "DIMORA"
... premesso che:· con Delibera di Giunta Comunale n. 70 del 05/03/2008 è stata approvata definitivamente la convenzione di concessione alla Associazione di Solidarietà Familiare "Dimora", con sede a Buccinasco (MI) in via Vivaldi n. 8, per la ristrutturazione di un immobile di proprietà comunale sito in via Odessa n. 3 ai fini di creare la sede di una residenza leggera;
... preso atto del Progetto esecutivo per la realizzazione dei lavori di cui al capoverso precedente, elaborato dall'ing. ... , su incarico dell'Associazione "Dimora", presentato in data 19/03/2008... ... delibera ... di approvare il Progetto esecutivo

Per maggiori informazioni: www.associazionedimora.it/

Cambiamenti nel Parco Sud ?

Delibera n° 136
Approvata nella seduta del: 03/04/2008
Deliberante: Giunta Comunale
OGGETTO: ISTITUZIONE UFFICIO PER L'ACCOGLIMENTO DELLE MODIFICHE AL PERIMETRO DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO - DIRETTIVE
... considerato che molti Comuni appartenenti al Parco Agricolo Sud Milano ritengono indispensabile apportare modifiche al perimetro del Parco per un più razionale assetto urbanistico dei loro insediamenti e per un miglior rapporto tra insediamenti urbani e territorio e paesaggio agricolo;
... considerato che, nell'ambito di una strategia condivisa, i Comuni facenti parte del Parco dovranno produrre entro la fine del mese di aprile le istanze relative alle modifiche, accompagnate dai relativi documenti;
... delibera ... Di istituire apposito ufficio incaricato di predisporre, come da linee guida del Parco, le eventuali istanze relative alle modifiche del perimetro del Parco Agricolo Sud Milano da apportare sul territorio di Buccinasco;
... delibera ... di dichiarare il presente atto immediatamente esecutivo ...

Revisione Statuto Comunale - 1'500 euro

Delibera n° 302
Approvata nella seduta del: 04/04/2008
Deliberante: Determinazioni dei Coordinatori
OGGETTO: COMMISSIONE CONSILIARE REVISIONE STATUTO E RELATIVI REGOLAMENTI DI ATTUAZIONE - AFFIDAMENTO INCARICO PER REVISIONE DELLO STATUTO COMUNALE E DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE
... Di affidare alla prof.ssa L. V. , professore ordinario di diritto costituzionale presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano l'incarico per il supporto tecnico ai lavori della commissione consiliare "revisione statuto e relativi regolamenti di attuazione";
...2. Di dare atto che l'attività della prof.ssa V. sarà articolata in una serie di tre interventi che illustreranno il principio di sussidiarietà nel multilevel government, con particolare riguardo al ruolo degli statuti e dei regolamenti comunali, e che tali interventi si terranno durante le sedute della commissione consiliare "revisione statuto e relativi regolamenti di attuazione";
3. Di impegnare la somma di euro 1.500,00 ...

Il commento del Sindaco Cereda sulle elezioni

Commento iniziale: Il federalismo fiscale non è piu' un'utopia.

"I dati sembrano confermare la prevista vittoria del centro-destra. Per dare una valutazione più chiara del futuro del nostro Paese, sarà necessario valutare il risultato del Senato dove gli esiti delle singole Regioni contano più di quello totale. Mi farebbe molto piacere se si confermasse il risultato della Lega: ciò darebbe un'ulteriore spinta al tanto auspicato federalismo fiscale. Attendo con ansia di conoscere i risultati della nostra città che spero di poter commentare in tarda serata".

Commento finale: Grande risultato Nazionale, splendido risultato a Buccinasco!

“Una vittoria a livello nazionale che nei numeri e nei modi, fa veramente sperare che questo paese possa finalmente innestare la marcia della riscossa. Questo governo potrà e dovrà dare risposte importanti sulla lotta all’immigrazione clandestina, sulla lotta alla criminalità, sulla riduzione delle tasse e sul federalismo fiscale. A Buccinasco, il risultato è eclatante. I partiti del centro destra guadagnano moltissimo rispetto alle precedenti politiche e anche rispetto al già clamoroso risultato delle precedenti amministrative. E’ il segno che i nostri concittadini apprezzano gli sforzi che stiamo facendo e ci incoraggiano a fare sempre meglio nell’interesse della nostra comunità. Spero che il drammatico fallimento della sinistra massimalista faccia riflettere il PD che a Buccinasco fino ad ora si è appiattito sulle sterili posizioni del tanto peggio-tanto meglio e della bugia usata come strumento.


1) Nella necessità della sintesi, il nostro Sindaco ha probabilmente trascurato di ricordare che nella nostra zona l'immigrazione clandestina è costituita anche dalle badanti dell'Est Europa che curano i nostri vecchi ed invalidi. Chi aiuterà le nostre famiglie se cacceremo questi clandestini ? Boh !
2) La riduzione delle tasse ai redditi alti prosegue la politica già fatta in passato da Berlusconi. E' quello che vogliono gli elettori. Che poi si lamenteranno quando i Comuni taglieranno servizi ...
3) Che dire infine del PD definito come un partito di bugiardi appiattiti ... ? I 5297 elettori di Buccinasco devono sentirsi offesi dal loro Sindaco ?

venerdì 11 aprile 2008

ELEZIONI POLITICHE 2008

Domenica 13 e Lunedì 14 Aprile, i cittadini di Buccinasco saranno chiamati alle urne per eleggere i futuri componenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.
Le operazioni di voto inizieranno domenica alle ore 8 e proseguiranno fino alle 22.
Riprenderanno lunedì alle ore 7 e si chiuderanno definitivamente alle ore 15, orario in cui avrà inizio lo scrutinio.
Per poter esercitare il diritto di voto, l’elettore dovrà portare con se, unitamente alla tessera elettorale, un documento di riconoscimento (carta d’identità, patente e passaporto).
Se un elettore avesse smarrito la tessera elettorale può, previa presentazione di un documento di riconoscimento in corso di validità e di una semplice auto-certificazione da compilare direttamente allo sportello, chiedere all’Ufficio Elettorale un duplicato che gli verrà rilasciato immediatamente.
Nei giorni di consultazione elettorale, al fine di facilitare l’affluenza alle urne di persone anziane o con disabilità, il Comune ha organizzato uno speciale servizio di trasporto. Per informazioni telefonare al numero: 02/45797268.
Il territorio è ripartito in 24 sezioni così suddivise:
dall’1 alla 7 più la numero 13 e 24 - scuola elementare via Mascherpa
dall’8 alla 12 - scuola elementare via Aldo Moro (Robbiolo)
dalla 14 alla 23 - scuola elementare via Primo Maggio

INFORMAZIONI SUL VOTO
Per far sì che il proprio voto sia valido, occorre barrare il simbolo prescelto stando attenti a non oltrepassare il perimetro dello stesso.
Non bisogna scrivere alcune preferenza nè in una scheda, nè sull’altra.
Inoltre, è vietato entrare nelle cabine elettorali con cellulari dotati di telecamere.

Il sistema elettorale è proporzionale, con un robusto premio di maggioranza per garantire la stabilità di governo e limitare il numero dei partiti.

SENATO (vota solo chi ha compiuto 25 anni)
- Il premio di maggioranza è su base regionale.
- In ogni regione il partito o i partiti apparentati che ottengono anche un solo voto in più degli altri eleggono il 55% dei senatori di quella regione.
- Tutte le altre forze che superano lo sbarramento si dividono il rimanente 45% dei seggi.
- Lo sbarramento è all’8%: i partiti che corrono da soli e non ottengono l’8% dei voti non eleggono alcun senatore in quella regione.

CAMERA
- Il premio di maggioranza è su base nazionale.
- Il partito o i partiti apparentati che ottengono anche un solo voto in più degli altri eleggono il 55% di tutti i deputati.
- Tutte le altre forze che superano lo sbarramento si dividono il rimanente 45% dei seggi.
- Lo sbarramento è al 4%: i partiti che non ottengono il 4% dei voti non eleggono alcun deputato.

Tratto dal sito del Comune di Buccinasco , con modifiche (ad esempio io preferisco scrivere Camera dei Deputati e Senato della Repubblica con la maiuscola ...)

Allergie e guida di autoveicoli

Automobile Club, Federasma e Società dei medici di famiglia (Simg) hanno presentato a Milano la campagna «Guidare (con) l'allergia», per sensibilizzare anche gli allergici alla guida sicura.
Da Aprile sarà distribuito un opuscolo informativo con il «decalogo anti-polline», consigli su come limitare i rischi legati alla rinite e le allerta sulle diverse cure disponibili.
In Lombardia nel 2006 sono stati registrati circa 50'000 incidenti, con circa 60'000 feriti. Il 20 per cento di tali incidenti è attribuibile, come causa o concausa alla sonnolenza, a volte dovuta all’uso di alcuni farmaci, come per esempio gli antistaminici impiegati per alleviare i sintomi delle allergie.
In Italia oltre nove milioni di adulti soffrono di allergie (circa il 19 per cento della popolazione adulta), soprattutto le donne sotto ai 44 anni.
Alcune attività legate alla vita quotidiana sono fortemente influenzate dalle patologie allergiche. Nel caso della guida, per esempio, il paziente allergico perde il controllo dei propri movimenti a causa di starnuti. E questo comporta un serio rischio per la propria sicurezza o per quella altrui».
Notizia completa pubblicata sul Corriere della Sera

Testo Unico sulla Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Il Consiglio dei Ministri di Martedì 1 Aprile 2008, ha approvato in via definitiva il decreto legislativo in tema di Salute e Sicurezza sul Lavoro (il cosiddetto "Testo Unico").
Il provvedimento entrerà in vigore dopo la firma del Presidente della Repubblica e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Altri dettagli appena possibile !

giovedì 10 aprile 2008

Il programma di governo del PD (25)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

12. OLTRE IL DUOPOLIO, LA TV DELL'ERA DIGITALE
L'Italia deve poter entrare nell'era della TV digitale con più libertà, più concorrenza, più qualità.
1. ...TV digitale. Per andare oltre il duopolio occorre correggere gli eccessi di concentrazione delle risorse economiche, accrescendo così il grado di pluralismo e di libertà del sistema.
2. Negli anni che ci separano dal passaggio al digitale (2012) ricondurremo il regime di assegnazione delle frequenze ai principi della normativa europea e della giurisprudenza della Corte costituzionale. ...
3. Subito, nuove regole per il governo della RAI. ...
4. ... La nostra proposta è di destinare ... una quota del 2% dell’intero fatturato pubblicitario delle reti televisive al finanziamento di produzioni di qualità, che abbiano un valore culturale e artistico. Si tratta, in sostanza, di far vita ad un Fondo, pari a circa 100 milioni di euro, da destinare al finanziamento di produzioni audiovisive, cinematografiche, teatrali e musicali.

mercoledì 9 aprile 2008

Il programma di governo del PD (24)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

11. LA DEMOCRAZIA GOVERNANTE
a) Valorizzare la sovranità popolare Le scelte di riforma devono essere condivise dalle principali forze politiche, per resistere alle possibili alternanze di governo. Per questo, ferme restando queste finalità, siamo disponibili alle più ampie convergenze sia rispetto ai mezzi più efficaci, sia alle procedure più condivise.La democrazia governante richiede anzitutto il pieno esercizio della sovranità popolare. E’ inaccettabile ritenere gli elettori italiani, solo sul piano nazionale, dei minorenni incapaci di scelte chiare e dirette. Per questo, anche per rispondere tempestivamente e responsabilmente ai referendum elettorali, appare necessaria la scelta diretta di soli 470 deputati in collegi uninominali maggioritari a doppio turno. Un sistema di primarie regolate per legge garantirebbe apertura democratica nella scelta dei candidati; per i deputati che si presentano con lo stesso simbolo va previsto - in attuazione dell'art. 51 della Costituzione - il vincolo di presentare metà candidati uomini e metà donne. Quel sistema elettorale ben si presterebbe a stabilizzare un bipolarismo fondato su grandi partiti a vocazione maggioritaria, quale si va configurando già in questa elezione, a partire dalle scelte unilaterali fatte dal PD. Il PD è disponibile anche ad esaminare ipotesi di sistemi elettorali diversi, a condizione che possano corrispondere alla medesima finalità. Quanto alla forma di governo, si tratta di verificare quale tra i modelli delle grandi democrazie contemporanee possa incontrare il maggiore consenso. In ogni caso, qualora si convenisse di muoversi nel solco dell'attuale assetto parlamentare, il Presidente del Consiglio, nominato dal Capo dello Stato sulla base dei risultati della Camera, dovrebbe ricevere da solo la fiducia esclusivamente dalla Camera, dovrebbe poter richiedere al Capo dello Stato la revoca dei ministri; e i disegni di legge approvati dal Governo dovrebbero essere votati entro una data certa, comunque non oltre due mesi. La legge Finanziaria, finalmente ricondotta al suo contenuto proprio, sarebbe votata nel testo predisposto dalla Commissione Bilancio. Le leggi, tranne quelle costituzionali, di revisione costituzionale e quelle che ordinano i rapporti tra centro e periferia, dovrebbero - in caso di conflitto persistente - essere approvate dalla sola Camera. Un Governo di un Paese moderno, integrato in Europa e con forte articolazione periferica dei poteri, non ha bisogno di più di 12 Ministeri. L'Esecutivo nel suo complesso, compresi i Ministri, deve essere composto da non più di 60 persone, un numero più che ragionevole per assicurare efficienza interna e un rapporto costante col Parlamento. Questi limiti vanno inseriti in Costituzione, per evitare che possano essere aggirati con leggi ordinarie, come avvenuto in passato. Vanno, infine, eliminati i privilegi insiti nel trattamento previdenziale dei parlamentari, uniformando il metodo di calcolo dei vitalizi a quello previsto per la generalità dei lavoratori. Nella riforma dei sistemi elettorali, si deve prevedere il diritto di voto ai 16enni nelle elezioni amministrative, per spostare l’attenzione sui temi dei giovani. Il Senato rinnovato di 100 membri scelti dalle autonomie regionali e locali è la sede della collaborazione tra lo Stato e tali autonomie. L’opportuna revisione dell’elenco di materie del Titolo V con una clausola di supremazia, trasversale alle materie, per il livello federale, col consenso del Senato, consentirebbe di superare la conflittualità permanente....
b) Un quadro di contrappesi e pluralismo di poteri La democrazia governante richiede seri contrappesi: una serie di scelte non devono essere effettuate dalla sola maggioranza di Governo. La regolarità delle elezioni di deputati e senatori deve essere decisa dalla Corte costituzionale; la Prima Parte della Costituzione deve essere revisionabile solo a maggioranza di due terzi e tale quorum di consensi va richiesto anche per l’elezione parlamentare di organi indipendenti; vanno introdotti il referendum propositivo, nel caso in cui una proposta di legge di iniziativa popolare con un milione di firme sia ignorata dal Parlamento per un biennio, e norme rigorose contro tutti i conflitti di interesse e il cumulo di cariche pubbliche; il quorum di partecipazione per la validità dei referendum va ricondotto alla metà più uno dei partecipanti politicamente attivi, quelli che hanno votato alle precedenti elezioni politiche; alla Camera va previsto un significativo Statuto dell’Opposizione, a cominciare dalle Commissioni parlamentari d’inchiesta, che devono essere decise su richiesta di un quarto dei deputati.
c) Diritti e doveri più chiari, se le leggi sono poche e chiare ... delegificazione...
d) Contro le nomine clientelari Per ogni nomina, devono essere predeterminati e resi pubblici criteri di scelta fondati sulle competenze; attivate procedure di sollecitazione pubblica delle candidature; organizzate pubbliche audizioni dei candidati e, infine, pubblicati lo stato e gli esiti delle procedure di selezione.Il PD non può disporre per altri partiti. Ma per se stesso, sia attraverso il codice etico, sia attraverso norme statutarie relative ai comportamenti di suoi iscritti eletti nelle istituzioni, il PD stabilisce indicazioni rigorose sulla qualità delle nomine.La normativa introdotta nel 1990 sulla ineleggibilità e la sospensione degli eletti condannati per reati gravissimi, come quelli connessi alla mafia, alle varie forme di criminalità organizzata, corruzione, concussione e così via - oggi limitata a Regioni e Enti locali - va estesa senza indugio anche ai parlamentari.
e) La risorsa degli italiani all'estero ... Informazione circolare ... servizio pubblico radio televisivo italiano... Legge per il riacquisto della cittadinanza...Riorganizzazione dei Consolati ...Diversa regolazione della imposizione fiscale e tariffaria (ICI, TARSU) sulle abitazioni di proprietà in Italia degli italiani residenti per quasi tutto l'anno all'estero e piena attuazione della Finanziaria 2008, in tema di assegno di solidarietà. ...Valorizzazione delle eccellenze italiane nel mondo.

Cino Tortorella, ambasciatore delle Famiglie Numerose

Articolo copiato da: http://www.osservatoriolocalefamiglia.it/dblog/articolo.asp?articolo=22 che a sua volta lo ha ripreso da: www.famiglienumerose.org

Cino Tortorella, dopo aver discusso con un gruppo di ragazzi, figli di genitori appartenenti all'Associazione Nazionale Famiglie Numerose, si è incaricato a tradurre in "politichese" le richieste emerse.
I Ragazzi Italiani ai candidati Premier

In questa campagna elettorale di tutto si sente parlare, tranne che di noi ragazzi.
La “colpa” di questa dimenticanza non è soltanto dei politici ma anche degli elettori, compresi i nostri genitori. Tutti i sondaggi dimostrano che per la grande maggioranza dei grandi, per distrazione, per ignoranza, per stanchezza, i problemi che ci riguardano: scuola, educazione, salute, tempo libero, televisione, non sono una priorità. E siccome in campagna elettorale i Politici hanno interesse a prendere posizioni solo sui temi che gli elettori considerano prioritari, le nostre esigenze non entrano nell’agenda elettorale. In attesa che i nostri politici si accorgano che anche noi bambini abbiamo il diritto di essere rappresentati politicamente, abbiamo perciò deciso di difenderci da soli e di rivolgerci noi ai Candidati Premier chiedendo loro, se vorranno avere il voto dei nostri genitori, di firmare questo
Contratto con i ragazzi italiani

1) Nel Paese con il più basso indice di natalità al mondo, mi impegno a promuovere leggi per aiutare i genitori meno abbienti che non fanno figli perché costano troppo

2) Nel Paese dove c’è un fisco che penalizza le famiglie con figli (o altri famigliari) a carico, mi impegno a introdurre un sistema fiscale che, a parità di reddito percepito, tenga conto del numero dei componenti il nucleo famigliare per determinare il reddito imponibile.

3) Nel Paese al primo posto in Europa per l’impreparazione scolastica dei nostri studenti a causa della scarsa qualità dell’insegnamento, mi impegno a potenziare l’offerta pubblica e a fare in modo che sorgano molte scuole private di qualità così che la competizione pubblico-privato modifichi le regole di fatto che oggi condizionano così negativamente la politica dell’istruzione.

4) Nel Paese dove nella gran parte delle città i bambini sono costretti agli arresti domiciliari per la mancanza di spazi dove poter giocare all’aria aperta, mi impegno a far inserire nei piani urbanistici e in particolare nella ristrutturazione delle periferie spazi adeguati per il tempo libero dei bambini.
5) Nel Paese al primo posto in Europa per obesità infantile dovuta alla poca attività fisica e alla scorretta alimentazione, mi impegno, oltre a quanto previsto al punto 4, a reintrodurre nelle scuole elementari e medie visite obbligatorie e periodiche che permettano ai genitori di affrontare per tempo questa problematica con l’aiuto scientifico giusto.

6) Nel Paese dove, nonostante le Leggi che pure ci sono e gli avvertimenti che da anni arrivano da psicologi ed educatori sui pericoli che possono venire da certe trasmissioni televisive, mi impegno a far in modo che le leggi vengano rispettate e le sanzioni contro chi non le rispetta siano aggravate ed effettive.

7) Nel Paese dove la pedofilia è considerata alla stregua di uno scippo e i responsabili di questo che è il più odioso dei reati vanno incontro a pene risibili (che spesso non vengono neppure applicate per intero), mi impegno a rivedere le leggi per far si che nessuno di coloro che ha commesso questi reati sia lasciato libero di commetterli di nuovo.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Sono ovviamente in disaccordo con parte del punto 3.
Mi riconosco nell'impegno a potenziare l’offerta pubblica, ma quando sento parlare di scuole private non posso fare a meno di ricordare che ogni loro finanziamento pubblico viola la Costituzione Italiana (Art. 33. ... Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato).
Secondo me NEPPURE UNA LIRA delle nostre tasse deve andare a finanziare i ghetti che sono le nostre scuole private, soprattutto quelle confessionali. Sarebbe bello se un giorno esse potessero chiudere, ed i bambini che vi sono attualmente reclusi (passatemi l'esagerazione) potessero tornare a confrontarsi ed a vivere con i loro coetanei, senza vincoli di censo o religiosi.
Nella necessaria sintesi Tortorella ha inoltre omesso un riconoscimento all'impegno quotidiano degli insegnanti delle scuole pubbliche, che dopo avere superato un concorso per accedere all'insegnamento, continuano la loro formazione, e si dedicano efficacemente ai nostri figli, al di là degli scarsi riconoscimenti economici.

martedì 8 aprile 2008

Se ne parla all'estero: chi di blog ferisce ....

di blog perisce ...
Segnalo l'articolo "La morte corre sul blog", pubblicato da La Stampa di oggi

Ritratti di candidati: Achille Serra

Curriculum in Wikipedia

È stato deputato di Forza Italia nella XIII legislatura (1996 - si dimise nel 1998), e sarà candidato al Senato in Toscana per il Partito Democratico nelle prossime elezioni politiche.

Il programma di governo del PD (23)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

10. SUD E MEDITERRANEO: puntare tutto sulle infrastrutture materiali e immateriali e sul miglioramento della qualità dei servizi pubblici

Per far ripartire il Sud e renderlo una opportunità-Paese bisogna ricordare, innanzitutto, che dove sta bene un cittadino sta bene un’impresa. Ciò significa riduzione degli incentivi finanziari a vantaggio degli investimenti sul capitale sociale e, in particolare, significa dare rilevanza strategica agli obiettivi di servizio, finanziando con adeguate premialità target misurabili in campi come acqua, istruzione di base, servizi di cura per infanzia e anziani, così da restituire una cittadinanza piena agli individui attraverso l’acquisizione di diritti e mettere le basi per creare un contesto favorevole allo sviluppo economico. Lo stesso vale per il tema della sicurezza, sulla quale è giusto convogliare consistenti risorse della politica regionale, nazionale e comunitaria... infrastrutture della mobilità: strade, ferrovie, porti, aeroporti e autostrade del mare... servizi pubblici essenziali... è indispensabile rafforzare il ruolo di coordinamento e di indirizzo del Governo nazionale... le istituzioni e la legalità vanno protette e salvaguardate come il primo bene pubblico.

lunedì 7 aprile 2008

Buccinasco solidale con i tibetani

Segnalo un messaggio presente nel sito ufficiale del Comune di Buccinasco:

Il Comune e l'Amministrazione di Buccinasco esprimono la loro solidarietà nei confronti delle vittime del Tibet che dal 1950 è occupato con la forza dai comunisti cinesi.
Un’occupazione dolorosa e fonte di violenti scontri.
Ricordiamo anche gli oltre 87.000 tibetani uccisi nel 1959 dall'Esercito di Liberazione cinese, in un solo giorno. Un giorno drammatico in cui lo stesso Dalai Lama fu costretto a fuggire da Lhasa, seguito da più di 100.000 profughi.
In queste ultime settimane gli incidenti nella regione himalayana, cominciati con una serie di proteste guidate dai monaci tibetani e continuate, poi, in altre aree cinesi abitate da popolazioni di origine tibetana, sono l’espressione dell’esasperazione di un popolo che da troppo tempo soffre per la mancanza di libertà e rivendica i suoi diritti. Secondo le autorità di Pechino, sono 18 le persone morte nelle violenze di Lhasa, ma secondo il Dalai Lama, leader spirituale tibetano, le vittime sarebbero in realtà 140.



Ora occorrerebbe passare dalle dichiarazioni di intenti, ai fatti. Ricordo che il Sindaco ha perorato con successo presso le autorità cinesi la assegnazione della EXPO 2015 a Milano. Ora potrebbe utilizzare gli stessi canali per appoggiare la autonomia Tibetana, o almeno un diverso rapporto tra lo stato Cinese e quel popolo...

Il programma di governo del PD (22)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

9. CONCORRENZA PRODUCE CRESCITA

a) Una legge all'anno e autorità più forti ... Devono rimanere vigenti solo quelle misure restrittive che sono strettamente necessarie e proporzionate al perseguimento dell’interesse generale.
2. Approvare una legge all’anno sulla concorrenza ... Nella prima legge annuale, inserire le misure di liberalizzazione (telefonia, trasporto ferroviario, trasporti locali, distribuzione di carburanti, semplificazioni per le imprese) previsto dal terzo pacchetto Bersani, approvato in un solo ramo del parlamento nella XV Legislatura.
3. ... Va ... realizzata la riforma e l’armonizzazione dei meccanismi di nomina dei vertici di tutte le Autorità indipendenti: ...
4. Nel settore dei servizi bancari ... riduzione dei costi dei servizi offerti, la trasparenza e la semplificazione dei contratti, la diffusione degli strumenti di pagamento elettronici, il miglioramento delle opportunità di finanziamento di famiglie e imprese, attraverso l’introduzione di forme di autoregolamentazione del settore e intese tra Governo, associazioni di rappresentanza e parti sociali interessate....
b) Servizi pubblici di qualità, ...
c) Professionisti in Società...
d) Valorizzare le Associazioni dei consumatori ... concorrenza ... regolazione.... Dovrà essere valorizzata la voce delle associazioni "consumeristiche" in adeguate forme di coordinamento che ne superino l'attuale frammentazione.

Pubblicità elettorale musicale

Segnalo tre divertenti video pubblicati su Youtube, raggiungibili con un un link dal sito http://www.costituentedemocratica.net/sito/page.php?28
Tutti i video sono fisicamenti presenti su youtube.com. Questo sito ne riporta solo un link per facilitarne la visualizzazione e non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei video stessi.

domenica 6 aprile 2008

Polemista a chi ?

LE 12 REGOLE DEL BUON POLEMISTA
di Cesare Cavalleri, Wednesday, 21 November, tratto dalla Rubrica Persone e Parole pubblicata su Avvenire

In questi tempi di polemiche, elettorali e non, in cui si notano gravi cadute di stile, argomentazioni arruffate, battute spuntate e divagazioni fuori luogo, non è forse inutile ricordare le dodici regole del buon polemista, a suo tempo elaborate dal professore australiano Owen Harries, che fu ambasciatore del suo paese presso l'Unesco. Le sintetizzo qui, perchè possono servire anche nelle discussioni private che tutti, più o meno, sosteniamo in questo periodo, davanti ad un pubblico più o meno vasto.

Prima regola. Non pretendere di convertire l'avversario. Questa, infatti, è una possibilità talmente remota, che è meglio non metterla in conto. senza dimenticare, peraltro, che per le strane simbiosi che spesso sorgono nelle discussioni, può succedere che anche i più esperti possono restare affascinati dagli avversari.
Regola seconda. Attenersi all'ordine del giorno. Chi definisce gli argomenti e stabilisce le priorità, è già sulla buona strada. Riportare l'avversario sul terreno specifico della discussione, è sempre una mossa vincente.
Regola terza. Rivolgersi a chi è già convinto, lungi dall'essere un'attività superflua, è qualcosa di vitale. Rafforzare nell'impegno, corroborare chi è già dalla propria parte, è essenziale. Inoltre non c'è niente di peggio che vedere la propria posizione mal rappresentata da chi sta discutendo.
Regola quarta. Non dimenticare mai i neutrali: quasi invariabilmente, sono l'immensa maggioranza. Sembra ovvio, ma spesso una polemica si riduce a un confronto specialistico tra avversari, controproducente per i neutrali e gli indecisi, che si lasciano più facilmente convincere dal buon senso, dalla pacatezza, dalla misura.
Regola quinta. Tenere presente che, almeno potenzialmente, ci si rivolge ad un pubblico composito. Ciò comporta una certa genericità delle argomentazioni, che però è l'unico modo per raggiungere un pubblico eterogeneo.
Regola sesta. Essere disposti a ripetere molte volte le stesse cose. Quando si ha un buon argomento, non stancarsi di ribadirlo. C'è sempre qualcuno che ascolta per la prima volta, ed è sempre bene ricondurre le discussioni ai punti fondamentali.
Regola settima. Usare sempre il rasoio di Occam: "Non sunt multiplicanda entia sine necessitate", cioè non aggiungere argomentazioni non strettamente necessarie, sprecando il tempo a discutere di particolari secondari.
Regola ottava. Massima cautela con gli esempi e le analogie storiche. E' sempre opportuno fare degli esempi, ma l'aneddoto storico può concentrare (e distrarre) l'attenzione, col rischio di convogliare la discussione sull'interpretazione dell'aneddoto anzichè sull'argomentazione principale.
Regola nona. Se si fa una citazione autorevole, ricorrere preferibilmente a fonti che non coincidono con la propria posizione ideologica. Anche nelle opere di Marx si può trovare una frase favorevole al libero mercato.
Regola decima. Non invischiarsi in discussioni sulle intenzioni dell'avversario, anzichè sui suoi argomenti. Le intenzioni sono importanti soggettivamente, ma non incidono sulla solidità degli argomenti. Anche se sostenuti in malafede, bisogna controbattere gli argomenti: la malafede, semmai, verrà smascherata in un secondo momento.
Regola undicesima. Imitare l'iceberg, cioè non mettere sul tappeto tutti in una volta i propri argomenti. E' saggio tenere in serbo qualche buona ragione, da far valere al momento opportuno.
Regola dodicesima. Conoscere bene l'avversario. Lo sosteneva già John Stuart Mill che chi conosce soltanto la propria posizione, in realtà non la conosce bene. E' fondamentale capire esattamente la posizione dell'avversario qual essa veramente è, non in una versione superficiale o barzellettistica. Questo è il motivo, per esempio, per cui i più efficaci anticomunisti sono coloro che conoscono il comunismo dall'interno, per averne fatto parte o per averlo fiancheggiato. La vecchia tattica di accettare le premesse dell'avversario, per poi rivoltargliele contro, è sempre efficace e divertente.
Conclusione. Questa dozzina di regolette può migliorare l'abilità dell'aspirante polemista. Ma prima di applicare questi o altri accorgimenti, è bene accertarsi se la propria posizione è effettivamente difendibile dal punto di vista intellettuale, morale, ed eventualmente politico. Essere dalla parte del bene e della verità non garantisce il successo, ma, a parità di circostanze, certamente aiuta.

Tratto da: http://rassegnastampa.totustuus.it/modules.php?name=News&file=article&sid=2943
Le regole valgono anche per chi scrive nei blog ... ?

Il programma di governo del PD (21)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

8. IMPRESE PIÙ FORTI, PER COMPETERE MEGLIO ...

b) Basta col fondo perduto: tutto per la ricerca e l'innovazione ...
c) Contro la burocrazia: semplificare la vita a cittadini e imprese...
d) Promuovere la buona agricoltura... Incentivare la diffusione dell'agricoltura biologica... Porre un efficace freno al processo di continua erosione delle superfici destinate all'agricoltura da parte di altre tipologie di utilizzo...
e) Turismo: lo stato promuova l'Italia nel mondo ... Deve invece restare affidata alle Regioni la gestione delle politiche di regolazione e sostegno delle attività turistiche.
f) Più democrazia economica. Imprenditore e lavoratore sono legati da un "comune destino". E' quindi necessario dare avvio a forme più avanzate di democrazia economica, anche per consentire ai lavoratori di partecipare ai profitti dell'impresa. ..Partecipazione finanziaria. Si può "affiancare" al risparmio individuale, gestito da investitori istituzionali, un mercato di capitali "da lavoro dipendente", con l'azionariato dei dipendenti e un più forte ruolo dei fondi pensione promossi dalla contrattazione collettiva. 2. Il modello duale nella governance d'impresa, anche prevedendo la presenza dei rappresentanti dei lavoratori nel Consiglio di Sorveglianza. 3. Forme negoziate tra le parti di costruzione di un legame diretto tra componenti della retribuzione dei lavoratori e utili di impresa (al di là della contrattazione di secondo livello, fondata sulla produttività). 4. Diffusione del ricorso alla Responsabilità Sociale d'Impresa.



sabato 5 aprile 2008

A proposito di Rita Borsellino ...

Riporto un commento scritto da Nando dalla Chiesa nel suo blog

Al gazebo con Rita
Scritto da Nando dalla Chiesa, Saturday 05 April 2008

E che avrò mai fatto? Sì, lo ammetto. Anzi lo rivendico. Stamattina sono andato a salutare Rita Borsellino al gazebo di piazza Cordusio a Milano. Era lì per una conferenza stampa della Sinistra Arcobaleno. Come capolista al Senato per la Lombardia. Insieme a Mussi, che sarà capolista alla Camera. Allora, escluso che io sia andato lì per catturare la benevolenza del mio ministro, con cui siamo ormai comunque arrivati alla fine della nostra avventura, secondo voi perché ci sono andato? Semplice. Per fare gli auguri a Rita. Perché le nostre storie sono le stesse, anche se sono iniziate a dieci anni di distanza. Perché il legame che c'è tra noi viene prima della politica e, al tempo stesso, va oltre la politica. Chiaro e trasparente come l'acqua (quella non inquinata). Dunque: "dietro" la mia presenza non c'è proprio nulla. Frottole che, siccome il Pd non mi ha candidato, io per ritorsione faccia campagna per la Sinistra Arcobaleno. Frottole che io mi prepari a fare il salto della quaglia alle prossime europee.
Che fandonie, ragazzi. Che frottole che corrono in queste ore. I più educati e seri (poche ore fa un giornalista del "Corriere") mi chiedono se voglia fare o invitare al voto disgiunto. Risposta: no. Anche perché a guidare la lista del Pd al Senato c'è Umberto Veronesi; e se io invitassi, anche solo subliminalmente, al voto disgiunto si direbbe -dopo le polemiche sulla sua candidatura a sindaco del 2006- che allora ho un pregiudizio ancestrale verso di lui. A me han solo detto: c'è Rita Borsellino che fa una conferenza stampa; verresti a salutarla? Certo, ho risposto. E mi sarei sentito un pavido, uno timoroso dei miei affetti e delle mie scelte di campo, se non l'avessi fatto. Come se tra me e lei, e quelli come noi, i simboli di partito potessero mai erigere muri invalicabili. Giuro che se la politica obbligasse a questo rinnegherei la politica. E infatti mi sono accomodato, su suggerimento dello stesso Guliano Pisapia (ci sono i fotografi...), davanti a un manifesto suo e non a uno con il simbolone della Sinistra Arcobaleno sopra.
Poi, per dirla tutta, io sono convinto di una cosa. Che non farò e non predicherò voto disgiunto. Però che Rita Borsellino sia una opportunità per tutta la sinistra milanese e lombarda, non ho dubbi. Perché vedo questo: che è la prima volta che ho difficoltà ad argomentare contro chi non vuole andare a votare (tranne il fattore B., ma l'abbiamo fatto troppe volte...). Ma, se mi sottraggo alle discussioni estenuanti sulle coalizioni politiche e indico il simbolo morale di Rita Borsellino, molte resistenze cadono subito. Be', sì, lei sì, mi dicono. Perché in quel momento, pensando a lei candidata, il livello della scelta diventa un altro. Ecco. A chi scriveva su questo Blog che non voleva votare, dico (se abita in Lombardia o in Emilia) di pensare a questa scelta.
P.S. Al gazebo ho trovato anche lo scrittore Vincenzo Consolo. In gran forma, vi assicuro.
P.P.S. Ho raggiunto al telefono la commerciante romana di cui al post precedente. Mi ha risposto: non mi deve ringraziare (in verità mi dava del tu...), ho difeso un mio principio. Buona notte a tutti pensando all'agriturismo.

Expo 2015 e Buccinasco: dichiarazioni del Sindaco

Tratto da Cronaca qui
... L’Expo toccherà anche Buccinasco. Come? “Verrà realizzato – spiega il sindaco Loris Cereda – un padiglione sull’acqua nel laghetto di Via Lario, da utilizzare successivamente per creare un Centro-Città che, partendo da Romano Banco, si collegherà pedonalmente al laghetto. Nell’ex area Cimitero/Forno sorgerà poi un padiglione che resterà a disposizione delle società sportive, e in generale dei giovani e per l’organizzazione di eventi.
La Città della Benessere e della Salute – prosegue Cereda – è un altro progetto legato all’Expo che vedrà realizzati percorsi ciclo-pedonali, sport acquatici, sport nella natura. Un progetto che, partendo dalla zona di fronte a Villaggio Rovido, andrà a collegare il centro di Buccinasco con il lago Santa Maria e valorizzerà quelli già partiti a Gudo, Buccinasco Castello. Infine non va certo dimenticato l’arrivo della Linea 4 della metropolitana”.

(l'articolo cita anche le "belle cose" programmate dai vicini Sindaci di Corsico, Trezzano sul Naviglio e Cesano Boscone, e l'insofferenza per le critiche di quello di Milano)

Il programma di governo del PD (20)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

8. IMPRESE PIÙ FORTI, PER COMPETERE MEGLIO

a) Nuove regole, per andare oltre il capitalismo "relazionale"Proponiamo cinque iniziative, da attuare in parallelo e non in sequenza.
1. Una prima iniziativa normativa è volta ad applicare parti della cosiddetta Legge Amato (1990) ai settori industriali e dei servizi non finanziari. ... incentivi a ...le imprese industriali di piccole e medie dimensioni che attuano processi di concentrazione ... che ‘aprono’ la propria struttura proprietaria ‘chiusa’ e ... si dotano di manager indipendenti dal proprietario-imprenditore-capo famiglia ... le attività di servizio che, potendo sfruttare economie di scala e di scopo, si aggregano e assumono una più complessa forma societaria e organizzativa
2. ... incentivare a quotarsi in mercati regolamentati le società per azioni non quotate ma con caratteristiche da quotate, riducendo i divari fra i requisiti richiesti alle Spa quotate e quelli richiesti alle Spa ‘aperte’ non quotate; alleggerire la regolamentazione delle Spa ‘chiuse’ e, come tali, non quotate.
3. ... l'approvazione di una disciplina dei rapporti con parti collegate più rispettosa dei diritti e degli interessi delle minoranze; in modo tale da ridurre i cosiddetti "benefici privati del controllo", e, per questa via, accrescere l'effettiva contendibilità delle imprese.
4. ... erodere gli ampi spazi di rendita, che si annidano nella maggior parte dei servizi non finanziari, mediante processi di liberalizzazione.
5. Infine i conflitti di interesse vanno rimossi nella nuova logica dell'intervento pubblico: li elimina uno stato che fa meno gestione diretta, concentrandosi su leggi antitrust.

venerdì 4 aprile 2008

Conservazione Verde: 441'860 euro

Delibera n° 269
Approvata nella seduta del: 26/03/2008
Deliberante: Determinazioni dei Coordinatori
OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO VERDE COMUNALE

mercoledì 2 aprile 2008

Tra l'Expo e via Bovisasca

Vi consiglio di leggere il commento di Gad Lerner pubblicato sulla Repubblica di oggi, o le parole del Cardinale Tettamanzi riportate da un articolo del Corriere della Sera...

Se ne parla all'estero: ospedali privati o ospedali pubblici ?

L'aumento della sanità privata è la giusta soluzione ?
In genere i fautori del privato ritengono che solo l’interesse commerciale possa portare innovazione ed efficienza, aumentando i servizi a disposizione.
I detrattori credono invece che la motivazione economica sia incompatibile con la ricerca di eccellenza in campo sanitario, sottolineano come la spesa complessiva tenda a crescere, come si rischi la manipolazione del mercato e la selezione dei pazienti, che i medici vadano in conflitto tra che cosa sia meglio per i pazienti e che cosa sia meglio per le casse, che maggior privato significhi la rinuncia a posti letto e servizi nel Servizio Sanitario Nazionale.

Fonti: Salisbury C et al. The involvement of private companies in NHS general practice. BMJ 2008;336:400-401 ; Mayor S et al. GPs challenge London PCTs as practice contracts go to private companies. BMJ 2008 336: 412-413; sevizi della BBC.

Il programma di governo del PD (19)

Il programma di Veltroni, un frammento alla volta... , per non dire "Io non lo sapevo ...": il programma integrale

7. CULTURA, SCUOLA, UNIVERSITÀ E RICERCA: PIÙ AUTONOMIA, PER L'EQUITÀ E L'ECCELLENZA...
g) Cultura: il più importante investimento
Il PD è nato sotto la spinta di una concezione vitale e non burocratica della cultura, ispiratrice di una visione alta del vivere e rivelatrice di bisogni spirituali non ancora palesati. La sua espressione concreta nella scienza, nelle arti e nel rispetto dei beni testamentari del nostro glorioso passato, è al centro degli interessi e della politica del PD. Le giovani generazioni saranno messe in grado di concepire la cultura come il più importante investimento. Ci impegnamo a riformare l’intero sistema culturale, rendendolo più produttivo e favorendo lo sviluppo di ogni suo segmento:
1. Convergenti politiche dal lato dell'offerta e della domanda di ricerca, puntando sulla modernizzazione di grandi servizi pubblici (infomobilità, energia sostenibile, beni culturali, aerospazio, e-government, infrastrutture): una frazione della domanda pubblica sempre impegnata attraverso contratti con Università o Enti di Ricerca. Realizzazione di concorsi di idee e di commissioni pubbliche di nuove opere artistiche, architettoniche e urbanistiche in tutto il territorio nazionale.
2. Crediti d'imposta automatici (vedi 8b) per le imprese che assumono "scienziati" per attività di progettazione e ricerca e progetto di venture capital promosso da Cassa Depositi e Prestiti nel settore dell'innovazione: robotica, social network, meccatronica, biotech.
3. Accrescere l'autonomia e premiare l'imprenditorialità delle organizzazioni culturali e introdurre sistemi di valutazione, per massimizzare gli effetti dei finanziamenti pubblici nel settore.
4. Istituire il Centro nazionale per il cinema e l'audiovisivo, per razionalizzare e semplificare il sistema pubblico di sostegno e promozione dell'intero settore, passando dall'attuale frammentazione delle competenze amministrative ad una gestione unitaria. A ciò concorre l'istituzione del nuovo Fondo di finanziamento per il cinema e l'audiovisivo (vedi Azione n. 12/4).

martedì 1 aprile 2008

PGT, EXPO 2015, ...cantiamoci sopra !

Se siete tristi perchè pensate a cosa potrebbe diventare Buccinasco dopo il 2015..., riascoltate un frammento di "Che sarà" cantata dai Ricchi e Poveri.

N.B. : il cantante bello e alto, il primo sulla destra..., è mio omonimo... !