IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

venerdì 31 ottobre 2014

La statistica. Banco di prova per molti ignoranti...

Segnalo un bell'articolo che mostra come sia normale, (matematico direi!) che il 30% dei certificati di malattia dei lavoratori dipendenti vengano consegnati il Lunedì: bastava riflettere che il Lunedì si concentrano tutte le malattie che cominciano il sabato, la domenica ed il lunedì, quindi ben 3 giorni su 7.  Quindi per le malattie "lunghe", assumendo che ci si ammali con la stessa probabilità ogni giorno della settimana, quindi il 14% circa, la percentuale delle malattie che cominciano il lunedì è di circa il 43%.  
Ma forse la riflessione era troppo complicata per alcuni commentatori...


 0 commenti

Lo strano caso dei lavoratori assenti il lunedì

di Paolo G. Calisse

giovedì 30 ottobre 2014

Non si finisce mai di imparare

Dopo alcune affermazioni udite ieri sera da  un autorevole membro del Consiglio Comunale di Buccinasco, vorrei aiutare a ristabilire alcuni concetti che mi sembrano importanti per chi quasi professionalmente ricopre una carica pubblica.

Parlamento è  una definizione che si usa solitamente per indicare l'insieme della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.  Ha quindi poco senso dire "il Parlamento ed il Senato hanno fatto...",, ma occorrerebbe invece dire "le due Camere", oppure "Camera e Senato".

Indottrinare ha un significato diverso da insegnare, spiegare.   Se qualcuno mi aiuta a comprendere meglio un concetto, oppure mi segnala un errore, probabilmente mi sta insegnando, ma non è detto che mi stia anche indottrinando.  A mio parere le due parole non possono essere usate usare come sinonimi.

Esperienza pregressa:   per molte attività  avere una esperienza pregressa  è positivo.  Spesso nelle inserzioni per la ricerca di personale qualificato è indicato quale esperienza debbono avere i candidati, in quale modo essi abbiano già  dimostrato le proprie capacità, ed appreso i rudimenti del lavoro che si  candidano a compiere.  Nella antica Roma si parlava addirittura  di un "Cursus Honorum", il cui scopo era (forse anche) evitare che persone impreparate potessero assumere posizioni di grande responsabilità.  Con la politica "gggiovane" si privilegia invece l'inesperienza, e spesso l'appartenenza ad un sesso diverso da quello maschile, ritenendoli di per sè titoli di merito e dimostrazione di capacità e di novità.   

Dettagli:

Bloggers scalcinati

Ieri durante il Consiglio Comunale di Buccinasco un Consigliere di maggioranza ha criticato pesantemente la presenza di "blogger scalcinati".
Questo Consigliere normalmente fa interventi precisi e spesso anche condivisibili, e quindi mi ha molto colpito la sua definizione.
Cosa avrà mai inteso con la locuzione "blogger scalcinati"?  Quali lo sono, e quali invece fanno parte dei "blogger non scalcinati"?   Quale è il criterio per distinguerli?

Ho provato a guardare i blog elencati nella colonna a destra, tra quelli che suggerisco di visitare almeno occasionalmente, che sono poi quelli che io stesso seguo.  Quali blog sono "scalcinati" e quali no?  Quali tra essi, se quel Consigliere avesse il potere di farlo, andrebbero addirittura chiusi?
E perché poi chiuderli?  Basta non visitarli, non c'è  nessun obbligo di visitare un blog (neppure questo...!).. e l'unico motivo (forse) per definirli scalcinati è l'augurio che non vengano letti.  Definirli "scalcinati" durante una seduta della Assemblea Comunale non va invece proprio nella direzione contraria, facendo loro pubblicità?

A meno che ci sia una premessa  che mi sia sfuggita: blogger scalcinati sono quelli che fanno le pulci, che puntualizzano, che richiamano, insomma non allineati a chi gestisce il potere pro-tempore.
Quindi di volta in volta, ed a seconda delle maggioranze,, alcuni blog potrebbero essere scalcinati ed altri non esserlo, salvo uno scambio delle definizioni nella tornata elettorale successiva.
Ma quale è il destino  per chi il potere pro-tempore non lo conquista mai?  Per chi preferisce non portare il cervello all'ammasso, ma restare  col cervello ben sveglio  nonostante i cambi di maggioranza, sia con maggioranze che ha sostenuto, sia con maggioranze che invece non ha sostenuto?   Forse il destino di quest blogger è di sentirsi definire "scalcinati" da entrambi le parti?
E quindi "blogger scalcinato" forse potrebbe essere perfino inteso come un titolo onorifico.  Significa che si è  stati capaci di pizzicare i "potenti pro-tempore" dove sono sensibili.  E che vale la pena tenere un diario pubblico delle proprie riflessioni.

Per informazione:

La lettura di questo commento è ancora più interessante dopo quanto accaduto ieri a Roma. E' questo il PD che i "membri fondatori" avrebbero voluto?

Tratto da: http://www.democraticidavvero.it/adon.pl?act=doc&doc=13559

"Matteo abbatte i simboli della socialdemocrazia per sedurre il centrodestra con il Partito della Nazione"
di Sebastiano Messina - da La Repubblica del 28/10/2014
 
«Non c'è nulla di casuale, nulla di improvvisato, nell'attacco di Matteo Renzi al posto fisso e all'articolo 18. Lui sta abbattendo i simboli della sinistra socialdemocratica per penetrare nel centrodestra con il progetto del Partito della Nazione. E' un piano lucidissimo». Non è per niente stupito, Massimo Cacciari, della durezza dello scontro che si è acceso nel Pd.

Professor Cacciari, non è la prima volta che un presidente del Consiglio di sinistra dice che è finita l'epoca del posto fisso (lo disse D'Alema 15 anni fa). Eppure stavolta sembra diventato lo spartiacque tra le due anime del Pd, quella che si è radunata alla Leopolda e quella che è scesa in piazza con la Cgil. Perché?

«A volte il tono è tutto. Mentre gli altri dicevano queste cose con un tono di analisi, anche spietata, Renzi mi presenta un destino come se fosse un suo successo personale: ah che bello, finalmente è finita l'epoca del posto a tempo indeterminato! Ma come si fa a non comprendere il carico di ansia, di frustrazioni che una situazione di questo genere può determinare? Un politico non può fermarsi all'analisi: deve dirmi quali sono i rimedi. Deve dirmi quali ammortizzatori sociali ha previsto, e quali garanzie avranno i lavoratori senza più posto fisso per la loro pensione».

mercoledì 29 ottobre 2014

In diretta dal Consiglio Comunale. Punto 2 (ex 1), ore 21,15 circa

Parla il Sindaco:
"mi auguro che l'impegno del Governo Centrale venga mantenuto..."
Della serie, chi vive sperando...

Il Presidente del Consiglio ascolta tutti, fa pubbliche consultazioni, invita al confronto mentre precisa che comunque agirà come ha già deciso. Qual è il senso?

La legge di Stabilità sbaglia privilegiando i consumi a scapito dei risparmi. E poco importa se chi si anticipa la liquidazione paga più tasse diventando complessivamente più povero, o se in Europa tutti i Paesi tranne la Norvegia non tassano i redditi della previdenza
Alessandro Panssa, Corriere della Sera, lunedì 27 ottobre 2014
Tratto da:  http://cinquantamila.corriere.it/storyTellerArticolo.php?storyId=544df6b7e3618

Segnalo anche questi appprofondimenti:
http://pensioni.manageritalia.it/2014/10/27/critiche-e-scettiscismo-al-tfr-in-busta-paga/
http://www.lavoce.info/effetti-bonus-80-euro-calcolare-cura/

L'articolo integrale:

martedì 28 ottobre 2014

Consiglio Comunale di domani, Mercoledì 29 Ottobre, ore 20,30

Segnalo con piacere la presenza di alcuni documenti relativi al Consiglio Comunale di domani nel sito ufficiale del Comune di Buccinsco, nella pagina appositamente dedicata

Suggerisco di leggere l'Ordine del Giorno presentato dal Consigliere Angelo Spedale, del Gruppo politico IDV di Buccinasco.  Sembrerebbe che la sostituzione dell'Assessore Ceccarelli non sia maturata negli ultimi giorni, ma sia invece stata annunciata dal Sindaco all'IDV in una riunione tenutasi a Settembre, seguita da un primo Ordine del Giorno urgente presentato il 26 Settembre, ed ora da un secondo protocollato il 19 Ottobre.
Link:  http://www.comune.buccinasco.mi.it/statica/6.pdf
Interessanti le conclusioni, che credo valgano anche per chi abbia incautamente votato PD alle ultime elezioni politiche, permettendogli di ottenere il premio di magioranza, e si trova ora con un governo guidato da Renzi, che persegue una politica ben diversa da quella proposta agli elettori...

P.S. Informazione per gli anonimi commentatori: la notizia del Consiglio Comunale di domani è ora  la prima in Primo Piano nella pagina ufficiale del Comune di Buccinasco

Il PD ha una strategia. Gli italiani devono adeguarsi (!?)

Davanti alla TV
Questa estate il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed alcuni ministri del suo Governo hanno partecipato alla campagna di sensibilizzazione Ice Bucket Challenge, bagnandosi con un secchio di acqua gelata per sensibilizzare (?) sulla raccolta di fondi per la ricerca contro la SLA.  Immagini trasmesse e ritrasmesse più e più volte dai TG.

Dietro alla TV
Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed il suo governo attraverso la legge di Stabilità tagliano i fondi per le persone non autosufficienti (compresi i malati di SLA).   Nel 2015 il fondo verrà ridotto di 100 milioni, da 350 a 350.  Fondi comunque lontani dai valori di qualche anno fa (circa 500 milioni), dalle esigenze e dalle promesse (anche elettorali) del PD.
Notizia con poco, pochissimo spazio sui media.

Morale
Anche le persone non autosufficienti. come i 40enni, i 50enni ed i 60enni che perdono il lavoro potranno assaporare il piacere della nuova rotta del PD.
Non esiste più il posto fisso.
Il Governo tirerà diritto.
Le persone non autosufficienti e chi è senza lavoro devono prendere atto della strategia del nostro "illuminato" leader.
In una parola:  "Arrangiatevi!"

Come Renzi vorrebbe spendere i soldi dei lavoratori

Tratto da:  https://www.linkedin.com/groups/TFR-BUSTA-TUTTI-STANNO-GUARDARE-2526148.S.5931045663730073604?view=&item=5931045663730073604&type=member&gid=2526148&trk=eml-b2_anet_digest-group_discussions-15-grouppost-disc-1&midToken=AQGisdoQOf3kdA&fromEmail=fromEmail&ut=22fCJ-VxVaGCs1


Dopo le idiozie partorite dal governo mi chiedo: perché nessuno insorge? 
I sindacati si limitano a chiedere che il TFR in busta non venga tassato (e perché mai?) anziché pretendere che quella sorta di paracadute vincolato non sia l'ultimo furto ai lavoratori.
Perché la penso così? Ve lo spiego subito.
Il legislatore, a suo tempo, mise dei paletti per poter accedere al TFR da parte del lavoratore prevedendo casi specifici ( solo dopo 8 anni di anzianità e per acquisto/ristrutturazione casa e spese mediche) al fine di impedirne lo sperpero.
E il governo che fa?
Per incentivare i consumi (non credo sia una giustificazione plausibile) visto che non sono in grado di prevedere altri incentivi (probabilmente le loro conoscenze di economia politica e politica economica rasentano lo zero!) ecco che i paletti vanno in soffitta e cercano di far aumentare i consumi invitando i lavoratori a sperperare quell'istituto che da sempre rappresenta un salvagente in caso di dimissioni o licenziamento nonché un accantonamento per le pensioni future che saranno molto inferiori rispetto l'ultimo stipendio.
Ma i sindacati, i veri politici, i consulenti del lavoro cosa aspettano a lanciare l'allarme? Cosa aspettano a fare informazione massiccia e a denunciare le scelte folli di questo governo che tra un po' chiederà ai lavoratori di firmare cambiali pur di consumare?

lunedì 27 ottobre 2014

Gli aiuti alla famiglia del PD di Renzi

Gli 80 euro dell’ingiustizia: sempre e solo per i ricchi


on 20 ottobre 2014 |
L’ultima di questo governo: dare 80 euro alle mamme con figli fino a 3 anni, appartenenti a famiglie che guadagnano non più di 90mila euro. A dirlo lo stesso Matteo Renzi, intervendo su canale 5, ospite di Barbara D’Urso.
E non ci sarebbe niente di male a dare dei soldi alle neo mamme, con un figlio piccolo le spese sono tante, se Renzi non pensasse così tanto per i ricchi.
Sarà la fissazione di voler rilanciare così i consumi, sarà perché come lo stesso Renzi ha detto, gli 80 euro stanziati in prossimità delle lezioni europee gli hanno portato fortuna (ma allora perché almeno in parte non dare questi soldi a chi ne ha davvero bisogno, in un’ottica di maggiore giustizia?), o sarà qualcosa di meno nobile che qui non oso ipotizzare.

Roma o Leopolda?

Citazione tratta dalla Newsletter "News dal Parlamento", del Deputato PD Paolo Cova

...vorrei fosse più facile capire chi finanzia tutte queste associazioni, fondazioni e altro. L’esigenza di trasparenza non è solo una peculiarità del nostro tempo, da sempre sarebbe stato utile dichiarare chi fossero i finanziatori o sponsor di tali fondazioni o associazioni, e chi ora reclama si deve domandare come si comportava negli anni scorsi e forse anche ora. Con una maggiore trasparenza forse tanti problemi non ci sarebbero stati.

Il testo integrale del punto:

domenica 26 ottobre 2014

Ci si può fidare di Renzi?





Tratto da:  http://www.ciwati.it/2014/10/25/futuroanteriore/

Sono uno specialista nel dare notizie false?

Il mio articolo LINK che trovava "strano" che i cittadini dovessero venire a conoscenza della convocazione del Consiglio Comunale attraverso il sito privato di un Assessore facente funzioni di Vicesindaco pro tempore e non attraverso il canale ufficiale del sito del Comune di Buccinasco ha avuto l'onore di un commento ANONIMO che precisava e chiariva la situazione
Vista l'importanza di tale intervento lo promuovo ad articolo:

no non è strano, il vice sindaco lavora 24 ore su 24 per il comune, i dipendenti no, in ogni caso è falso dire che non c'è la notizia (ma gatti è uno specialista) perchè c'è ==> http://www.comune.buccinasco.mi.it/calendario_gc/ 

Per informazione devo chiarire alcuni punti
  • Il link suggerito dall'anonimo interlocutore rimanda ad un calendario delle convocazioni che non mi sembra proprio (ma posso sbagliarmi) tra le pagine più visitate del sito  ufficiale del Comune di Buccinasco.  Non lo ho controllato Venerdì sera, ma mi fido della parola del mio anonimo interlocutore, che SA quando il calendario è  stato aggiornato
  • Il mio suggerimento di dare alla convocazione maggiore pubblicità è stato (nonostante la polemica tentata dal mio anonimo interlocutore) accolto dai responsabili del sito ufficiale del Comune, che ora infatti pubblicano la notizia come quinta ed ultima tra quelle in evidenza. Così come è accaduto in passato, quando però la  pubblicazione sul sito privato del Vice Sindaco avveniva in contemporanea con quella sul sito ufficiale, e non a distanza di uno o più giorni.
  • Nonostante il Consiglio Comunale sia convocato per Mercoledì prossimo, sul sito ufficiale del Comune, al link Documenti Consiglio Comunale, Documenti condivisi del Consiglio Comunale, a 72 (settantadue) ore dall'inizio della Assemblea NON è presente ALCUN DOCUMENTO. (ammesso che non siano nascoste sotto link diversi  da quelli usati di solito).
  • SE fosse vero quanto scritto dal mio anonimo interlocutore, che spero molto male informato, il Vice Sindaco lavorerebbe 24 ore su 24 per il Comune.  Nessuno spazio alla famiglia, ad un lavoro, al riposo, ai pasti...!  Ritengo che tale ritmo di lavoro sia inopportuno e pericoloso.  Invito il Sindaco, che spero meglio informato del mio anonimo interlocutore, a provvedere ad un rinnovo della Giunta che permetta  al soggetto un periodo di indispensabile riposo. 
  • L'anonimo dice che sono uno "specialista" (ma Lui lo scrive senza virgolette") nel dare informazioni false.  Invito l'anonimo a palesare la propria identità in modo che io possa valutare come agire legalmente contro di Lui in difesa della mia onorabilità.

[CICAP-HOTLINE] Il "mistero" di Caronia: nuovi sviluppi?



venerdì 24 ottobre 2014

Anche questo ... studiare e poi commentare

Delibere di Giunta n.217 del 22/10/2014

PIANO DI RECUPERO " BUCCINASCO CASTELLO" - APPROVAZIONE

Da studiare e commentare...: Programma triennale dei Lavori Pubblici


Delibere di Giunta n.216 del 22/10/2014

ADOZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI 2015/2017

vedere allegato:   http://www.comune.buccinasco.mi.it/openweb/web/data/documenti/37577_00003757700002A.pdf

Riparazione ascensore Centro Diurno Integrato

Determine n.582 del 20/10/2014

INTERVENTO DI RIPARAZIONE ASCENSORE PRESSO L'IMMOBILE COMUNALE DI VIA LOMELLINA N.10/2 SCALA B - CIG ZF8114A564

ore 17,35 di Venerdì 24 Ottobre 2014

Il sito di Rino Pruiti, vicesindaco di Buccinasco, riporta da IERI, 23 Ottobre, la notizia che Mercoledì prossimo, 29 Ottobre, ci sarà Consiglo Comunale, indicandone anche l'Ordine del Giorno.
LINK:  http://www.rinopruiti.it/index.php/2014/10/23/buccinasco-convocato-il-consiglio-comunale-per-mercoledi-29-ottobre-2014/

In questo momento, ore 17,35 di Venerdì 24 Ottobre 2014, il sito ufficiale del Comune di Buccinasco NON RIPORTA ancora la notizia. LINK http://www.comune.buccinasco.mi.it/index.php
Anche visitando la pagina dedicata ai documenti del Consiglio Comunale non si trova (in questo momento) alcun documento

Strano?

Posted on 

Buccinasco : convocato il consiglio comunale per mercoledì 29 ottobre 2014

sala-consiliareIl Presidente del consiglio comunale di Buccinasco, Rosa Palone, ha convocato l’assemblea cittadina per il 29 Ottobre 2014dalle 20:30 – 23:30, presso la Sala consiliare, via Vittorio Emanuele 7 , con il seguente ordine del giorno:
1. Comunicazioni del Sindaco;
2. Surroga del Consigliere comunale David Arboit ai sensi dell’art. 64, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i.;
3. Lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti – Deliberazioni da n. 28 a n. 46;
4. Regolamento per le acquisizioni di beni e servizi e per l’esecuzione di lavori in economia – Modifiche;
5. Presa d’atto dello stato dei lavori della Commissione consiliare di indagine di cui alla deliberazione di Consiglio comunale n. 37 del 27/3/2013 – Surroga di alcuni componenti;
6. Interrogazioni, interpellanze, mozioni e o.d.g. presentati dai Consiglieri Comunali.
Tutta la cittadinanza è invitata ad assistere alla seduta.
E’ possibile seguire la diretta in streaming dalle ore 20.30 al seguente indirizzo:
http://www.comune.buccinasco.mi.it/stream.php

David Arboit nuovo Assessore a Cultura, Istruzione, Associazionismo, Sport e Tempo Libero. In bocca al lupo e buon lavoro

COMPLETATO IL RILANCIO DELLA GIUNTA   
  
IL SINDACO HA NOMINATO DAVID ARBOIT COME NUOVO ASSESSORE A CULTURA E ISTRUZIONE, AFFIDANDOGLI ANCHE LE DELEGHE AD ASSOCIAZIONISMO, SPORT E TEMPO LIBERO. IL SINDACO: “L’OBIETTIVO È L’ULTERIORE CRESCITA CULTURALE DELLA NOSTRA CITTÀ, CON IL RILANCIO DELLE POLITICHE PER LA SCUOLA E LA BIBLIOTECA”

apri 5801
Buccinasco (24 ottobre 2014) – Con l’obiettivo di rilanciare l’azione e l’attività dell’Amministrazione comunale di Buccinasco, il sindaco Giambattista Maiorano ha ritenuto opportuno rinnovare la sua squadra di Giunta, investendo su competenze ed esperienza, nel pieno rispetto dei principi fissati dal programma di mandato. Dopo un cordiale e franco incontro con Mario Ciccarelli, ieri sera attorno alle 19 il primo cittadino ha nominato David Arboit assessore a Cultura e istruzione, Associazionismo, Sport e Tempo libero. 

“La grande preparazione culturale di David Arboit – spiega Maiorano – potrà sicuramente contribuire all’ulteriore crescita culturale della nostra città, in particolare con il rilancio della biblioteca comunale e delle politiche della scuola, una maggiore vivacità del mondo dell’associazionismo sportivo e, risorse permettendo, la realizzazione di stimolanti progetti culturali che le nostre associazioni non mancano mai di proporre e accogliere. Ringrazio l’assessore Mario Ciccarelli per il lavoro svolto fin qui con la Giunta e per la collaborazione con gli uffici e le associazioni”. 

Risale alla scorsa settimana la nomina di Odette Solarna a Urbanistica ed Edilizia privata: “Ho nominato volutamente un assessore non di Buccinasco per la delega all’Urbanistica – continua il sindaco – perché lo stesso possa essere libero da possibili condizionamenti derivanti da rapporti con il mondo dell’imprenditoria edilizia locale. Discorso diverso per la Cultura: ho scelto una persona che vive a Buccinasco e conosce bene il territorio, così come il tessuto culturale e la grande ricchezza delle realtà associative, selezionandola fra altri candidati presentati da alcune forze politiche che tuttavia non avevano tali caratteristiche”. 

“Ringrazio il sindaco – dichiara il neo assessore David Arboit – per la fiducia che mi ha accordato. Proseguirò con maggiore impegno il lavoro che ho iniziato come consigliere delegato alla Cultura e all’Istruzione. Conto anche sulla collaborazione di Carlo Benedetti, consigliere con delega alle Associazioni, e Stefano Parmesani, consigliere con delega allo Sport: hanno già dato il loro contributo decisivo con l’assessore Ciccarelli, a loro rinnovo molto volentieri l’invito a collaborare. Conto infine e in modo particolare sulla collaborazione con il mondo associativo che ha già contribuito in modo creativo e cospicuo all’attività di questa Amministrazione”.    

Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

Navigando per Buccinasco, un passo in più e si arriva a Cesano Boscone

Segnalo il sito di Simone Negri, da pochi mesi Sindaco di Cesano Boscone
http://www.simonenegri.it/news.php
Sembra puntuale ed aggiornato.

L'unico difetto: secondo me Simone non ha indicato in maniera sufficiente l'esistenza di questo nuocco sito a chi lo seguiva sul precedente http://simonblacks.wordpress.com/.  Spero che presto metta almeno un link come promemoria

giovedì 23 ottobre 2014

Quale visione della "donna" (e della famiglia) ha il PD (di Renzi)?

Tratto da:  http://www.ciwati.it/2014/10/21/sul-bonus-bebe-non-lhanno-presa-benissimo/

Sul bonus bebè non l’hanno presa benissimo

Elisabetta Ambrosi, autrice di Guerriere (un libro che consiglio a ministri e colleghi, nel caso non l’avessero letto) si sfoga sul bonus bebè:
Avviso a tutte le donne incinte o a quelle che sono ancora fertili e forse pensano di fare un figlio. Sospendete l’uso della ragione, accantonatelo fino a data (politico-culturale) da destinarsi. Lo so che è duro, visto che la donna è un essere pensante, ma non c’è altra strada, pena l’uscita di senno. Se, ad esempio, domenica sera vi foste messe davanti al televisore ad ascoltare l’annuncio di Renzi degli 80 euro per le mamme cercando di porvi domande sensate – come arriveranno i soldi? Se aspetto due gemelli il bonus sarà doppio? – di certo la vostra mente ne sarebbe uscita turbata, come quella di certi teologi medioevali che cercavano di comprendere un assoluto, ab-solutus, sciolto da tutto, attraverso l’intelletto (con l’aggravante che qui l’assoluto è televisivo). Usando la ragione, infatti, vi sareste chieste come mai Renzi ha detto che il bonus sarebbe andato a tutte le mamme, per poi aggiungere “e anche ai papà”, per poi aggiungere e anche “ai nonni, perché tanto pagano loro”, per poi aggiungere “ai bambini, il che dimostra che non è uno spot elettorale”.

Visto che il PD (e Movimento 5 Stelle) hanno vinto le ultime elezioni politiche, perché Renzi attua invece il programma di Forza Italia e Scelta Civica?

Tratto da: http://www.ciwati.it/2014/10/21/sono-le-proposte-di-monti-no-di-berlusconi/

Sono le proposte di Monti, no di Berlusconi!

Andrea Romano, deputato di Sc ora nel PD, per l’Espresso:
Traditore? No, è Renzi che sta facendo le scelte di Monti. Sta facendo le riforme che volevamo fare noi.
Silvio Berlusconi, Ansa, pochi minuti fa:
E’ un “revival” delle nostre ricette, condito da un po’ di populismo e presentato con grande abilità.
Immagino che diranno la stessa cosa anche quelli che accorrono da sinistra. Sono le nostre proposte. Condite con un po’ di populismo.

venerdì 17 ottobre 2014

Il nuovo sito della sinistra di Buccinasco

Da qualche settimana è diventato accessibile il sito della Sinistra di Buccinasco
Ecco il link:  http://sinistrabuccinasco.blogspot.it/

Modifico quindi la mia lista di siti suggeriti rimuovendo quello di Rifondazione Comunista e sostituendolo con questo.
Auguro ai gestori del sito di continuare il lavoro di informazione che hanno ricominciato.
Li seguirò con attenzione.
Franco

martedì 14 ottobre 2014

Le migliori password per telefono, se volete che chiunque possa utilizzarlo al vostro posto

Tratto da: http://danielamitay.com/blog/2011/6/13/most-common-iphone-passcodes


In my last update to Big Brother Camera Security (Free), I added some code to record common user passcodes (completely anonymous, of course). Because Big Brother’s passcode setup screen and lock screen are nearly identical to those of the actual iPhone passcode lock, I figured that the collected information would closely correlate with actual iPhone passcodes.

lunedì 13 ottobre 2014

Che succede quando onesti incapaci diventano Sindaci o Assessori?

Cito una affermazione dal Blog di Aldo Giannuli per proporre una riflessione sulla selezione della classe politica locale (e non solo).


Un sindaco privo sia di esperienze amministrative, che di preparazione politica cosa volete che combini?

In primo luogo, succede che gli apparati burocratici (uffici tecnici, vigili, dirigenza amministrativa, società collegate ecc.) se li mangiano, continuando a fare i propri comodi.
...

Il fatto è che questo è il risultato di una certa retorica antipolitica per cui si pensa che onestà ed estraneità alla vita politica siano un buon viatico. Come se scegliessimo il primario di un ospedale sulla base di criteri come la fedeltà alla moglie e l’assoluta mancanza di esperienze ospedaliere!

L’onestà personale è un pre requisito importante in politica ma non è affatto sufficiente. Sosterrò sempre che un corrotto competente sarà sempre preferibile ad un onesto incapace.

Che ne pensate?

L'intero articolo è disponibile su:
e  si intitola:
Doria, De Magistris, Pisapia, Marino: ma che disastro che sono questi sindaci “arancione”!

domenica 12 ottobre 2014

Formazione per i ragazzi, per avere adulti meno creduloni di quanto lo siamo noi.

Educare sin dalla scuola al senso critico, a pretendere dimostrazioni, in tutti i campi e non solo in quelli scientifici tradizionali, è quindi un dovere di ogni paese che voglia creare cittadini capaci di gestire una società basata sulla tecnologia. Ma questo significa educare a mettere in dubbio l'autorità e quindi paradossalmente la “scienza ufficiale” diventa un grimaldello sovversivo. Forse per questo fa paura a chi comanda.

Questa è la frase finale di un articolo di Paolo Attivissimo che vi consiglio di leggere:




 18 commenti

Caduti nella Rete: bufale e disinformazione scientifica

Questo articolo era stato scritto per essere pubblicato in occasione di BergamoScienza su un quotidiano che poi ha cambiato idea senza giustificazioni (grazie di avermi fatto lavorare per niente). È una sorta di falsariga del mio intervento a BergamoScienza  e vi arriva qui grazie alla gentile donazione  di “a.ferretti”.

 
Oggi tutto quello che facciamo dipende in un modo o nell'altro dalla scienza: dalla salute alle comunicazioni, dall'alimentazione alla socialità, tutto è mediato da processi e dispositivi che funzionano in base a princìpi scientifici (anche se a volte certi dispositivi “smart” sembrano posseduti da un folletto dispettoso). Le decisioni che prendiamo individualmente e collettivamente, dalla scelta delle fonti d'energia a quella delle terapie, si basano su fenomeni scientifici. Non conoscere la scienza, almeno nelle sue regole di base, è quindi pericoloso, per noi stessi e per gli altri, tanto quanto guidare un'auto senza avere la patente e senza conoscere le regole del traffico. Togliere di mezzo le bufale che riguardano la scienza è un passo necessario per tutti. Spesso è anche un passo divertente e illuminante, che non solo ci informa meglio sul mondo, ma diventa un'esplorazione interiore.

sabato 11 ottobre 2014

Se tra PD e FI ormai non c'è più differenza, perché non fondersi?

Nel caso alcuni Parlamentari PD non volessero sottostare al diktat del Segretario Renzi, e non volessero concedere al Governo una delega praticamente in bianco per la demolizione dello Statuto dei Lavoratori, il Partito Democratico  è pronto alla crisi di governo, che permetta di fare entrare stabilmente ed ufficialmente Forza Italia nella maggioranza di Governo.


Vista la grande sintonia e stima reciproca tra il Segretario del PD ed il fondatore di Forza Italia, temo che l'ufficializzazione  della alleanza strategica tra PD e Forza Italia porti ad una nuova distribuzione dei Ministeri che privilegi la "competenza" degli uomini di Forza Italia in alcuni Ministeri chiave (Giustizia, Lavoro, Difesa, Interni, Esteri,Sanità, Istruzione, Telecomunicazioni, Infrastrutture ed alcuni altri), lasciando il ruolo di bandiera al Presidente del Consiglio.
Successivamente, dopo idonea amnistia o procedura di grazia, potrebbe essere affidato il ruolo di Presidente della Repubblica e di "padre della Patria" a Berlusconi.

Il passaggio successivo potrebbe essere addirittura la fusione dei due partiti un tempo (un tempo) avversari, con la costituzione di un "Partito Nazione" che permetta una più veloce omogeneizzazione del governo di ogni ente locale con quanto deciso a livello centrale.  Ciò risolverebbe anche il problema del calo di scritti ai due partiti.  Meglio due partiti di Leader che due partiti di iscritti, con i fastidiosi riti della democrazia interna!
Visto che senza opposizioni si governa molto meglio,  potrebbero poi essere approvati idonei sistemi elettorali, magari simili a quelli già utilizzati per il rinnovo delle Province. che ne impediscano il fastidioso lavoro di controllo  all'interno delle assemblee elettive.
Importante è non permettere che gli elettori possano esprimersi almeno fino al 2018, perché  potrebbero danneggiare o ritardare il compimento del disegno che i due grandi statisti stanno elaborando per il bene dell'Italia (?).

Sarà..., ma ho l'impressione che non fosse esattamente questo il programma di Governo proposto agli elettori alle ultime elezioni politiche...

L'intervista che mi ha suggerito l'analisi e le fosche previsioni precedenti mi è stata segnalata dalla newsletter della Associazione Democratici per Milano, ADM, numero 48. del 9 Ottobre 2014, ed è intitolata "Intervista a Emanuele Fiano di Pietro Vernizzi", pubblicata da Italia Oggi del 7 Ottobre
La scelta delle frasi evidenziate in rosso è mia


IL PARTITO DEMOCRATICO RESTERÀ UNITO

scritto da Emanuele Fiano.

Emanuele FianoIntervista a Emanuele Fiano di Pietro Vernizzi - Italia Oggi.
"Correttezza vuole che in Parlamento tutti i deputati e senatori del Pd si adeguino alla decisione della direzione. Chi non lo farà, si prenderà la responsabilità di modificare l'attuale maggioranza di governo. Infatti se ci fosse la necessità di un voto di Forza Italia a sostegno delle nostre riforme economiche, occorrerà cambiare anche la maggioranza politica che sostiene l'esecutivo". Sono le parole di Emanuele Fiano, parlamentare del Pd dí area renziana. Dopo il voto in direzione Pd sulla riforma del lavoro, Pier Luigi Bersani ha assicurato che «certamente non mancherà la lealtà verso il partito e il governo. Anzi, più è netta la chiarezza delle opinioni, più può emergere il senso di responsabilità». 

venerdì 10 ottobre 2014

Fare più cose contemporaneamente, tutte male

Chissà se vale anche per i Presidenti del Consiglio, o gli Assessori che vogliono / vorrebbero occuparsi di più cose contemporaneamente, salvo poi non concludere nulla o fare danni in ognuna di esse...?

Multitasking? Mai esagerare. “Danneggia il cervello”

Nuove prove dalle ricerche statunitensi e britanniche: il quoziente di intelligenza si riduce, come se si fumasse marijuana
Uno dei miti dell’era digitale, il multitasking, è sotto attacco. Chi lo pratica non solo fa male le varie attività a cui si dedica, ma danneggia il proprio cervello.

mercoledì 8 ottobre 2014

Il Tfr: ma come è generoso Renzi, con i soldi degli altri…

un articolo di Aldo Giannuli
http://www.aldogiannuli.it/2014/10/renzi-tfr/#more-4235

Con il suo abituale garbo, Renzi ha annunciato che procederà “come un treno” sulla, questione del Tfr in busta paga. In teoria questo dovrebbe servire a rilanciare i consumi, sostenendo la domanda. Intenzione meritoria, ma stanno proprio così le cose? Stando a quel che si dice, i lavoratori che ne facciano richiesta, vedrebbero messi in busta paga circa 100 euro che, diversamente, dovrebbero essere accantonati per il Tfr. Facciamo due conti.

In primo luogo, il lavoratore si troverebbe in busta paga non 100 euro (che andrebbero nella retribuzione lorda) ma la parte che residua dal prelievo fiscale e dai versamenti contributivi. Calcolando una retribuzione media, direi che dei 100 euro 33 andrebbero al fisco, una ventina per i versamenti contributivi e poco meno di 50 in busta paga reale. In secondo luogo, quei 100 euro (circa 1.300 all’anno) farebbero scattare la retribuzione di una parte dei lavoratori all’aliquota superiore, per cui, questo significherebbe un ulteriore taglio di circa l’8-9%. Altri ancora supererebbero la soglia oltre la quale perderebbero il famoso bonus degli 80 euro.

domenica 5 ottobre 2014

Promemoria per chi ancora usa Facebook senza rispettare il codice

Trtto da:  http://www.laleggepertutti.it/56469_dieci-errori-imperdonabili-che-commetti-su-facebook

Dieci errori imperdonabili che commetti su Facebook

Apologia di reato e istigazione a delinquere, violazione della privacy e pubblicazione di foto di minori, furto d’identità e sostituzione di persona, mancanza nel consenso preventivo, peculato e violazione del contratto di lavoro: ecco tutti gli illeciti civili e i reati che giornalmente si commettono mentre si naviga su Facebook.

Tempo fa qualcuno – forse provocatoriamente – suggerì di istituire una “patente per il web” proprio come per chi si mette alla guida dell’auto. E questo perché, al pari di chi afferra un volante, anche chi naviga su internet non può non conoscere le leggi che presidiano il web e che impongono, prima ancora che una cultura civica, soprattutto una conoscenza giuridica avanzata.
Un coacervo di esempi è dato proprio da Facebook dove gli utenti, quotidianamente, commettono una serie di illeciti (pane, ormai, per molti avvocati) senza la benché minima consapevolezza del fatto che essi sono sanzionati da altrettante norme (a volte anche quelle di carattere penale).

Ecco, dunque, i principali errori, che sconfinano nell’illegalità, posti da chi frequenta il social network “blu”. Attento, perché anche tu potresti aver compiuto almeno una di queste condotte e, come ricorda il detto, l’ignoranza non servirà a giustificarti, né ti farà ottenere uno sconto di pena.

sabato 4 ottobre 2014

Ma Renzi comunica?

Una interessante analisi sullo stile comunicativo del Segretario PD / Presidente del Consiglio pro tempore.


LA BENEDETTA QUESTIONE DELLA COMUNICAZIONE DI MATTEO RENZI

di Christian Raimo
Nelle ultime settimane Matteo Renzi è stato sempre al centro del dibattito pubblico: il viaggio in America, Marchionne, i Clinton, l’inglese strampalato, l’intervista da Fazio, il bailamme sull’articolo 18, lo sberleffo dei sindacati, la direzione PD, la polemica con la minoranza, le critiche da parte del Corriere e Repubblica, etc… Anche chi non fosse interessato alle questioni del Partito Democratico o agli affari del governo quando entrano nell’occhio di bue, non può evitare di incrociare un affondo di Renzi, una sua dichiarazione, un intervento – che sia all’Onu o allo stadio, un tweet o un’interpellanza. È una forma di ubiquità che vuole significare attenzione, presenza; un dinamismo in perenne accelerazione che è il segno di una condizione di permanente attualità. Stare sempre sul pezzo, questo è il diktat.

venerdì 3 ottobre 2014

TFR in busta paga?

Credo che solo i Renziani più sfegatati, quelli che hanno portato il cervello all'ammasso..., non si rendano conto delle conseguenze della proposta del loro "capo" di anticipare il TFR in busta paga,
Conseguenze per i lavoratori, per le imprese, per l'INPS, per l'erario.
Attendo ora la prossima brillante proposta:  rimettere la tassa sul celibato per incentivare i matrimoni...

P.S. tra le  clausole di garanzia della prossima legge finanziaria dovrebbe esserci un ulteriore incremento dell'IVA. Tassa che paghiamo tutti in modo non progressivo.

Per maggiori informazioni segnalo questo articolo: http://www.epossibile.org/tfr-la-busta-non-paga/
Scritto da qualcuno che è rimasto mal tollerato nel  PD.  E  forse non si rende conto che il PD sta andando da un'altra parte...

giovedì 2 ottobre 2014

Sicurezza

Dopo tante parole ... una delibera ed una determina

Determine n.520 del 18/09/2014

INDIZIONE PROCEDURA NEGOZIATA ESPLETATA MEDIANTE MEPA (MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE) PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UN SISTEMA DI LETTURA E VERIFICA TARGHE VEICOLI DURANTE LE OPERAZIONI DI POLIZIA LOCALE - CIG Z2010AF85B
  • Ufficio: Affari generali e Controlli interni

Delibere di Giunta n.187 del 30/09/2014

CORSO DI TECNICHE OPERATIVE, DIFESA PERSONALE E TIRO OPERATIVO PER IL PERSONALE DI POLIZIA LOCALE APPARTENENTE AI COMANDI DEL SUD-OVEST MILANESE - BUCCINASCO OTTOBRE 2014 APPROVAZIONE
  • Ufficio: Affari generali e Controlli interni

October Test 2014, Assago, 17,18, 19 Ottobre 2014

Determine n.537 del 26/09/2014

FORMAZIONE DEI VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE E PARTECIPAZIONE ALL' ESERCITAZIONE DENOMINATA OKTOBER TEST 2014. IMPEGNO DI SPESA
  • Ufficio: Affari generali e Controlli interni

Interessante!

Ho letto un tweet della Presidente del Consiglio Comunale di Buccinasco, nel quale afferma

abbiamo risparmiato 900 mila euro in parte corrente offrendo maggiori servizi

Sarebbe interessante scoprire come l'Amministrazione Comunale ha fatto questo miracolo, e quando questo risparmio si tradurrà in un annullamento o almeno una forte riduzione delle imposte comunali.

Perché grazie a questo risparmio pagheremo meno tasse, vero?
Ed i servizi non sono stati tagliati, o i costi per gli utenti aumentati, vero?
Non è una bufala, vero?