IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

sabato 25 dicembre 2010

Oggi è Natale...

... che ne dici di spegnere il PC e stare un po' di tempo con tua moglie / i tuoi figli / i tuoi genitori / le persone che ti vogliono bene ?

Domani riprenderai a navigare e ad occuparti delle cose da fare. Ora dedicati un po' a te.

Buon Natale a tutti voi che siete capitati qui.

Arrivederci a domani

Franco

venerdì 24 dicembre 2010

PGT e perequazione

Pubblico un frammento che illustra la posizione della provincia di Milano sulle aree in perequazione previste dal PGT di Milano (e se ricordo bene da quello di Buccinasco, versione Giunta Carbonera):
Link:
http://www.mi-lorenteggio.com/news/10406


«Nel proprio Pgt il Comune di Milano propone di applicare il meccanismo della perequazione alle aree cittadine comprese nel Parco Agricolo Sud Milano – ha aggiunto l’assessore alla Pianificazione del territorio Fabio Altitonante -. Si tratta di un’ottima intuizione da estendere pure ai territori di altri Comuni per consentire l’acquisizione di aree da parte della mano pubblica. L’obiettivo deve essere quello di rafforzare il ruolo attivo del Parco Agricolo Sud Milano nella concreta realizzazione di un grande “Parco della terra” nel quale possano finalmente incontrarsi la città e la campagna, cuori pulsanti della Grande Milano».




giovedì 23 dicembre 2010

2'000 euro di corrente elettrica per fare gli auguri ?

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 261 DEL 10-12-2010
Oggetto: INSTALLAZIONE MEGASCHERMO LUMINOSO PER MESSAGGI DI AUGURI MULTILINGUE - NATALE 2010 - PISCINA COMUNALE
... CONSIDERATO che l’Amministrazione Comunale intende installare, in occasione delle prossime Festività Natalizie, all’altezza della piscina comunale – angolo Via Indipendenza - un megaschermo luminoso per i messaggi augurali multilingue per Natale 2010;
... VISTO che l’iniziativa è organizzata in collaborazione con la società Tecnovision, proprietaria del pannello, che lo mette a disposizione a titolo gratuito per un mese;
... CONSIDERATO che l’iniziativa rientra tra le proposte organizzate in calendario, richieste dall’Amministrazione Comunale, per le prossime Festività Natalizie, quali concerti, teatro, cultura, animazione, laboratori per bambini e famiglie, sport e solidarietà per vivere assieme gli aspetti più belli in uno dei momenti più suggestivi dell’anno;
... VISTO che per la realizzazione dell’iniziativa occorre prevedere i costi relativi alla fornitura straordinaria di energia elettrica e alla predisposizione della linea come segue:
· € 2.000,00 per la fornitura dell’energia elettrica per il funzionamento dal 09/12/2010 - 08/01/2011 (16 Kw/h x 24h giorno di funzionamento);
· € 600,00 per la predisposizione della linea comprensiva di materiale e manodopera, fornite dalla società Tecnovision, per complessive € 2.600,00 iva al 20% esclusa;

Ndr: in questa occasione inauguro una nuova etichetta per i miei post: "SPRECHI". In questo caso credo ci stia proprio bene ...
Tra l'altro pagheremo la corrente elettrica a partire dal giorno PRECEDENTE la delibera ...

Babbo Natale in elicottero? 750 euro !

Avevo già pubblicato il 17 Dicembre questo post:

DETERMINAZIONE N° 1289 DEL 15/12/2010
Oggetto: EROGAZIONE CONTRIBUTO ECONOMICO ALLA POLISPORTIVA BUCCINASCO PER INIZIATIVA DENOMINATA “BABBO NATALE IN ELICOTTERO” 18 DICEMBRE 2010
... DETERMINA ... di erogare un contributo economico alla Polisportiva Buccinasco pari ad € 750,00 finalizzato a sostenere le spese per l'organizzazione dell’iniziativa denominata “Babbo Natale in elicottero” in programma Sabato 18 Dicembre 2010 a partire dalle ore 14.30 presso il Parco di Via Emilia

Ndr: io continuo a preferire Gesù Bambino ...

*********************************************************************
Integro ora con la delibera relativa:

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 262 DEL 10-12-2010
Oggetto: PATROCINIO ALLA POLISPORTIVA BUCCINASCO PER ORGANIZZAZIONE INIZIATIVA DENOMINATA “BABBO NATALE IN ELICOTTERO” - SABATO 18 DICEMBRE 2010

Panda a miscela idrogeno - gas naturale

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 263 DEL 10-12-2010
Oggetto: CONTRATTO DI COMODATO D’USO GRATUITO RELATIVO AD AUTOVETTURA DOTATA DI MOTORE A COMBUSTIONE INTERNA ALIMENTATO CON MISCELA, A TENORE VARIABILE, DI IDROGENO CON GAS NATURALE FACENTE PARTE DEL PROGETTO SPERIMENTALE DI REGIONE LOMBARDIA
... DELIBERA ... di aderire al progetto promosso da Regione Lombardia mediante la sottoscrizione, da parte del Sindaco, del contratto di comodato d’uso gratuito di una vettura Fiat Panda dotata di motore a combustione interna flessibile (Flexible fuel Vehicles) ed alimentato con miscela a tenore variabile di idrogeno e gas naturale allegato alla presente deliberazione.

martedì 21 dicembre 2010

Auguri a pagamento

DETERMINAZIONE N° 1322 DEL 20/12/2010
OGGETTO: PUBBLICAZIONE AUGURI NATALIZI SU DUE PERIODICI LOCALI
... DETERMINA ... di pubblicare un'inserzione pubblicitaria, che porga alla cittadinanza gli auguri dell'Amministrazione Comunale, in occasione delle festività natalizie sui seguenti periodici locali:
· Il Corriere del Sud Ovest Milanese: una pagina € 300,00, oltre I.V.A. al 20%, per un totale di € 360,00;
· Settimanale Si o no: mezza pagina € 350,00 oltre I.V.A. al 20%, per un totale di € 420,00 per l'importo totale di € 780,00;

Nuovi loculi !

DETERMINAZIONE N° 1309 DEL 20/12/2010
Oggetto: AMPLIAMENTO CIMITERO COMUNALE MEDIANTE LA REALIZZAZIONE DI NUOVI LOCULI – ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA
... DETERMINA ... di dare atto che la spesa complessiva per la realizzazione dei lavori di ampliamento del cimitero comunale mediante realizzazione di nuovi loculi ammonta a complessivi € 1.045.000,00 ...

DETERMINAZIONE N° 1310 DEL 20/12/2010
Oggetto: AMPLIAMENTO CIMITERO COMUNALE MEDIANTE LA REALIZZAZIONE DI NUOVI LOCULI – INDIZIONE DI PROCEDURA NEGOZIATA PER L’AFFIDAMENTO DEL COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE
... determina ... di impegnare la somma di € 24.500,00

19 o 20 ?

DETERMINAZIONE N° 1303 DEL 20/12/2010
Oggetto: NOLEGGIO PULLMAN PER PRESEPE VIVENTE GUDO GAMBAREDO - DOMENICA 19 DICEMBRE 2010
... DETERMINA ... di accogliere la richiesta di contributo economico presentata dall'Oratorio di Romano Banco, assumendo direttamente la spesa per il noleggio di un pullman per il trasporto di circa 100 ragazzi a Gudo Gambaredo, in occasione della rappresentazione del "Presepe vivente" in programma per domenica 19 dicembre 2010;
... di incaricare "Autoservizi Cervi Attilio S.r.l." di Buccinasco - via Modena, 30 - per l'effettuazione del servizio trasporto di cui sopra, per una spesa complessiva di € 319,00 IVA compresa al 10%, da liquidare, su presentazione di regolare fattura;

Ndr: il 20 Dicembre si incarica una ditta di autoservizi per un trasporto avvenuto il giorno prima ?

PGT: mancano gli allegati !!!

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 264 DEL 10-12-2010
Oggetto: PRESENTAZIONE ED APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO DI INDIRIZZO PER IL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO
... CONSIDERATO che l’Amministrazione comunale intende promuovere la partecipazione dei cittadini e il concorso delle organizzazioni sociali ed economiche alla formazione del nuovo strumento urbanistico e come primo atto conoscitivo ritiene fondamentale presentare pubblicamente il documento di indirizzo politico redatto dal Sindaco, nonché Assessore all’Urbanistica;
SI PROPONE ... di approvare l’allegato documento di indirizzo politico per la redazione del Piano di Governo del Territorio e relativa planimetria;

Ndr: Come al solito il sito del Comune di Buccinasco non pubblica gli allegati. Ora poi è Natale e nelle prossime settimane sarà difficile studiare la documentazione. Quali sono i tempi per partecipare ?


Facciamoci gli auguri: 4'719 euro

DETERMINAZIONE N° 1298 DEL 17/12/2010
Oggetto: ORGANIZZAZIONE INIZIATIVA “FACCIAMOCI GLI AUGURI” PER I CITTADINI DI BUCCINASCO OVER 75 (IPERMERCATO CARREFOUR SPA ASSAGO)
... su espressa volontà dell’Assessore ... è stata prevista la distribuzione di “confezioni augurali”, contenenti un panettone e una bottiglia di spumante ai nuclei familiari, al cui interno vi sia una persona over 75 anni di Buccinasco che abbiano un componente di almeno 75 anni (Ndr originale nel testo)
... fornitura di n. 1.100 confezioni natalizie al costo di € 4,29 cadauno (IVA e trasporto inclusi);
... spesa complessiva di € 4.719,00 da liquidare, mediante pagamento contanti e
rilascio di fattura;
;

lunedì 20 dicembre 2010

Bufala sui carburanti. Grillo non c'entra

E' tornato a circolare un vecchio SPAM che sostiene la possibilità di far scendere significativamente il prezzo della benzina con boicottaggi mirati ed a turno delle diverse marche di benzina.
Condivido la scelta di acquistare i carburanti dove il loro prezzo è più basso, ma ricordo che la parte preponderante del costo è legato a tasse ed imposte, che non diminuiranno cambiando benzinaio ...
Invece si può risparmiare scegliendo il self service anziché il servito, catene indipendenti anziché i marchi pubblicizzati (con i loro gadget), o preferendo i distributori situati presso gli ipermercati.
Purtroppo non arriveremo però a pagare benzina e gasolio meno di un Euro come vorrebbe farci credere la catena di S. Antonio in arrivo nelle nostre caselle di posta elettronica, che riporta come "marchio di veridicità" (forse un po' stinto...) il nome di Beppe Grillo

P.S. Secondo alcune fonti del web Grillo dovrebbe essere innocente, non avendo stimolato / ristimolato la catena...

domenica 19 dicembre 2010

CL: il Santo Natale ed il desiderio di sottomettere la ragione all'esperienza (scuola, università, lavoro, imprenditoria, politica e istituzioni)

Segnalo un interessante articolo pubblicato da Simone Negri sul suo blog:
LINK: http://simonegri80.jimdo.com/2010/12/14/il-volantino-di-cl-sulla-crisi/

Il volantino di CL sulla Crisi
Oggi, strana coincidenza, ragazzi di CL hanno diffuso un volantino della loro setta ("Le forze che cambiano la storia sono le stesse che cambiano il cuore dell'uomo") su come, a modo loro, superare la crisi. Per spirito liberale lo riporto... ovviamente qualche commento è d'obbligo (i miei commenti sono tra parentesi e in neretto)!

Crisi sociale, economica e politica. Alla fine di questo 2010 tutti siamo presi dallo sconcerto. Come ha detto di recente il cardinale Bagnasco (la prima voce che viene in mente a tutti in tema di crisi sociale, economica e politica), «siamo angustiati per l’Italia che scorgiamo come inceppata nei suoi meccanismi decisionali, mentre il Paese appare attonito e guarda disorientato» (serviva il cardinale Bagnasco per dire una ovvietà del genere e in seguito era pure necessario citarlo!). Perché questa crisi ci trova così disarmati, al punto che non riusciamo neanche a metterci d’accordo per affrontarla, pur sentendone l’urgenza come non mai?
A sorpresa il Rapporto Censis 2010 ha individuato la natura della crisi in un «calo del desiderio» che si manifesta in ogni aspetto della vita. Abbiamo meno voglia di costruire, di crescere, di cercare la felicità. (solitamente per calo del desiderio si pensa a qualcos’altro… ma probabilmente il concetto non esiste per Berluscones come i ciellini)

A questo fatto andrebbe attribuita la responsabilità delle «evidenti manifestazioni di fragilità sia personali sia di massa, comportamenti e atteggiamenti spaesati, indifferenti, cinici, passivamente adattivi, prigionieri delle influenze mediatiche (le famose televisioni di sinistra), condannati al presente senza profondità di memoria e di futuro». Come mai, se siamo stati in grado di raggiungere importanti obiettivi nel passato (casa, lavoro, sviluppo…), adesso «siamo una società pericolosamente segnata dal vuoto» (essì, la colpa è del nichilismo…) e a un ciclo storico pieno di interesse e voglia di fare (per loro quest’epoca è il medioevo) ne segue un altro segnato dal suo annullamento?

Tutto questo ci mostra che la crisi è sì sociale, economica e politica, ma è soprattutto antropologica (ma andate a cagare… o ditelo a chi sta sotto i ponti. Vi ci manda lui!) perché riguarda la concezione stessa della persona, della natura del suo desiderio, del suo rapporto con la realtà. Ci eravamo illusi che il desiderio si sarebbe mantenuto in vita da solo o addirittura che sarebbe stato più vivo nella nuova situazione di benessere raggiunto (il Viagra aiuta spesso...)

L’esperienza ci mostra, invece, che il desiderio può appiattirsi se non trova un oggetto all’altezza delle sue esigenze (devono trasformare la crisi economica in una mancanza di Cristo… chiaro il giochino?). Ci ritroviamo così tutti «sazi (forse voi, raccomandati in ogni dove...) e disperati». «Nell’appiattimento del desiderio ha origine lo smarrimento dei giovani e il cinismo degli adulti; e nella astenia generale l’alternativa qual è?

Un volontarismo senza respiro e senza orizzonte (il solo volontarismo buono è il loro…), senza genialità (perché, invece Bagnasco che scrive le ovvietà di cui sopra sarebbe geniale? Ma per piacere) e senza spazio, e un moralismo d’appoggio allo Stato come ultima fonte di consistenza per il flusso umano» (questo è linguaggio ciellino strettissimo… forse legato agli scandali berlusconiani? Non è dato sapere…), come disse don Giussani ad Assago nel 1987.

Venticinque anni dopo vediamo che entrambe queste risposte - volontarismo individualista e speranza statalista (liberismo e comunismo?) - non sono state in grado di darci la consistenza auspicata e ci troviamo ad affrontare la crisi più disarmati, più fragili che in passato. Paradossalmente, i nostri nonni e genitori erano umanamente meglio attrezzati per affrontare simili sfide (solito richiamo a una golden age passata che, per i ciellini, è il medioevo).

Il Censis centra di nuovo il bersaglio (bisogna andare a vedere se hanno nominato qualcuno anche al Censis… due citazioni sono sospette: fanno un indizio!) quando identifica la vera urgenza di questo momento storico: «Tornare a desiderare è la virtù civile necessaria per riattivare una società troppo appagata (appagata dove? La gente non tira la fine del mese!) e appiattita». Ma chi o che cosa può ridestare il desiderio? È questo il problema culturale della nostra epoca. Con esso sono costretti a misurarsi tutti coloro che hanno qualcosa da dire per uscire dalla crisi: partiti, associazioni, sindacati, insegnanti (in altri termini: "tutti dovete ascoltare quello che vi diciamo noi").

Non basterà più una risposta ideologica (per loro sono tutti ideologici, loro che sono i più bigotti no), perché di tutti i progetti (il vostro compreso) abbiamo visto il fallimento. Saremo perciò costretti a testimoniare un’esperienza (diversamente detto “da tutto il marasma, veniamo fuori noi con la nostra soluzione di comunità: levatevi dalle palle che i posti li prendiamo noi!").

Anche la Chiesa, il cui contributo non potrà limitarsi a offrire un riparo assistenziale per le mancanze altrui, dovrà mostrare l’autenticità della sua pretesa di avere qualcosa in più da offrire. Come ha ricordato Benedetto XVI, «il contributo dei cristiani è decisivo solo se l’intelligenza della fede diventa intelligenza della realtà». Dovrà mostrare che Cristo è così presente da essere in grado di ridestare la persona (l’ho incontrato in metropolitana stamattina… ma per piacere!)− e quindi tutto il suo desiderio − fino al punto di non farla dipendere totalmente dalle congiunture storiche.

Come? Attraverso la presenza di persone che documentano un’umanità diversa in tutti i campi della vita sociale: scuola e università, lavoro e imprenditoria, fino alla politica e all’impegno nelle istituzioni (eccoci al punto: “sfruttiamo la crisi per allargare ancora di più la nostra presenza nei settori chiave: scuola, università, mondo imprenditoriale e soprattutto la politica!").

Persone che non si sentono condannate alla delusione e allo sconcerto, ma vivono all’altezza dei loro desideri perché riconoscono presente la risposta (sappiamo del sano rapporto con la sessualità che hanno…).

Possiamo sperare di uscire dalla drammatica situazione attuale se tutti − compresi i governanti che oggi hanno la difficile responsabilità di guidare il Paese attraverso questa profonda crisi − decidiamo di essere veramente ragionevoli sottomettendo la ragione (vogliono sempre sottomettere la ragione a qualcosa) all’esperienza, se cioè, liberandoci da ogni presunzione ideologica (riecco il tema dell’ideologia… che non c’è ma loro lo evocano sempre vantando un’ignota superiorità. Come vedete sono ripetitivi), siamo disponibili a riconoscere qualcosa che nella realtà già funziona (sarebbe Berlusconi o il discorso è più largo?).

Sostenere chi, nella vita sociale e politica, non si è rassegnato a una misura ridotta del proprio desiderio (è sicuramente Berlusconi… e il riferimento è sessuale!) e per questo lavora e costruisce mosso da una passione per l’uomo, è il primo contributo che possiamo dare al bene di tutti.

sabato 18 dicembre 2010

Alberi di Natale 2010

DETERMINAZIONE N° 1225 DEL 9/12/2010 Oggetto: ACQUISTO ALBERI DI NATALE PER LE STRUTTURE COMUNALI E LE SCUOLE DEL TERRITORIO
... CONSIDERATO che, acquistando presso il negozio IKEA gli alberi di Natale al costo di € 12,99 cadauno e riconsegnandoli entro il 12 gennaio 2011 insieme allo scontrino, verrà rilasciato un buono di importo pari al prezzo di acquisto spendibile presso lo stesso negozio dal 19 gennaio al 28 febbraio 2011; per ogni albero restituito, IKEA donerà € 3,00 al WWF a favore del Progetto per la
salvaguardia e la tutela dell’orso bruno marsicano e di altri animali selvatici che vivono nel cuore dell’Appennino centrale;
... DETERMINA ... di provvedere all’acquisto presso il negozio IKEA di n. 25 alberi di Natale e del materiale occorrente per l’operazione d’invaso, da distribuire nelle strutture comunali e nelle scuole del territorio ... importo di € 400 ...

Presepe Vivente a Gudo Gambaredo

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 241 DEL 24-11-2010
Oggetto: PATROCINIO AL COMITATO PRESEPE VIVENTE DI GUDO GAMBAREDO PER LA REALIZZAZIONE DEL PRESEPE VIVENTE - 19 DICEMBRE 2010
... di stabilire che il patrocinio dell'Amministrazione Comunale consiste:
· nell’erogazione di un contributo economico pari ad € 5.000,00 a sostegno delle spese organizzative dell’evento;
· nell’utilizzo di n° 2 palchi piccoli da allestire entro il 1° Dicembre;
· nell’utilizzo di n° 35 transenne;
· nella disponibilità del parcheggio antistante il Ristorante "La Taverna” e del parcheggio di via San Riccardo Pampuri da Venerdì 17 dalle ore 7,00 a Domenica 19 Dicembre 2010 alle ore 24,00;
· nell’autorizzazione a svolgere la processione nel quartiere di Gudo Gambaredo, come indicato nell'allegata richiesta;
· nella presenza della Polizia Locale e della Protezione Civile per consentire lo svolgimento regolare della manifestazione;

venerdì 17 dicembre 2010

Ciclofficina a Buccinasco

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 256 DEL 01-12-2010
Oggetto: LAVORI URGENTI E DI COMPLETAMENTO PRESSO IL CAMPO SINTI DI VIA DEI LAVORATORI (QUARTIERE TERRADEO). VARIAZIONE DELL’UBICAZIONE DELLA “CICLOFFICINA”.
... area ... ubicata in via della Resistenza, angolo piazza Galvani
... destinazione urbanistica compatibile, essendo classificate in zona “F1” - Aree destinate ad attrezzature pubbliche di livello comunale pertanto in tali zone è infatti possibile, a cura dell’Amministrazione comunale, la realizzazione di attrezzature pubbliche al servizio degliinsediamenti residenziali e produttivi, quindi attrezzature con obiettivo di tipo “sociale”. E’importante quindi sottolineare che la struttura insediata mantenga nel tempo questa finalità, al fine di non costituire attività abusiva...

giovedì 16 dicembre 2010

PII edilizia residenziale pubblica - Valutazione Ambientale Strategica per il PGT

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 249 DEL 01-12-2010
Oggetto: INCARICO PROGETTISTA PER LA REDAZIONE DEL PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO VOLTO ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA - LINEE DI INDIRIZZO
... SI PROPONE ... di procedere alla ricerca di un professionista esterno in qualità di progettista per la redazione del PII per la realizzazione di interventi di edilizia residenziale pubblica, ricercando lo stesso tra soggetti in possesso di particolare esperienza nella materia oggetto dell’incarico;


DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 251 DEL 01-12-2010
Oggetto: INCARICO PROGETTISTA DI SUPPORTO ALL’UFFICIO AUTONOMO COMPETENTE PER LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA - LINEE DI INDIRIZZO
... SI PROPONE ... di procedere alla ricerca di un professionista esterno cui affidare l’incarico per la predisposizione della Valutazione Ambientale Strategica relativa al Piano di Governo del Territorio del Comune di Buccinasco, a supporto del personale dipendente del competente Settore Ambiente e Territorio, ricercando lo stesso tra soggetti in possesso di particolare esperienza e capacità tecnica in materia di tutela ambientale;

mercoledì 15 dicembre 2010

Il migliore Presidente del Consiglio degli ultimi 150 anni

Aumenta la pressione del fisco in Italia: nel 2009 è salita al 43,5% del prodotto interno lordo, dal 43,3% del 2008.
E' quanto riferisce l'Ocse nelle stime preliminari relative all'anno scorso contenute in "Revenue Statistics".

Finalmente qualcuno che parla chiaro !

"La nomina dei direttori generali di Asl e ospedali deve essere legata al peso del voto espresso dalla popolazione"
fonte: Luciano Bresciani, assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Lega

P.S.1: Già tutti sapevano che un buon amministratore di ASL deve prima di tutto essere parte di un gruppo politico (o altro). Competenza e capacità sono secondari ?

P.S.2: Lo sapevano e lo sanno anche e soprattutto gli elettori che pochi mesi fa hanno votato "la squadra" di Formigoni. Quindi, per favore, non si lamentino quando devono attendere ore al pronto soccorso o mesi per una visita medica specialistica o un esame diagnostico. Magari invece dedichino un poco di attenzione ai curriculum delle persone che Formigoni nominerà entro fine Dicembre a capo di 29 ospedali, 15 Asl e dell'Azienda regionale dell'emergenza e urgenza (Areu).

Stasera Consiglio Comunale a Buccinasco, ore 18.00

E' stato convocato il Consiglio Comunale di Buccinasco per mercoledì 15 dicembre 2010alle ore 18:00 con eventuale prosecuzione giovedì 16 dicembre 2010 alle ore 18:00 presso la sala consiliare - via Vittorio Emanuele n. 7 - per la trattazione del seguente ORDINE DEL GIORNO:

1) Verifica delle partecipazioni societarie del Comune di Buccinasco ai sensi dell’art. 3, comma 27 e seguenti della Legge 244/2007;
2) Approvazione del Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2011-2013 e dell’Elenco Annuale delle opere pubbliche 2011;
3) Verifica delle aree e dei fabbricati ai sensi dell’art. 172, comma 1, lettera c del D.Lgs. 267/2000;
4) Piano di valorizzazione del patrimonio comunale – Approvazione;
5) Attestazione percentuale di copertura dei costi dei servizi a domanda individuale;
6) Azienda Speciale Buccinasco – Piano Programma e Bilancio Preventivo 2011 e Pluriennale 2011-2013 – Approvazione;
7) Approvazione Bilancio di Previsione 2011.
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Aldo Scialino

Se ne parla all'estero. Che ne dicono i locali esperti di clima ?

Tratto da http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-12-10/clima-cancun-080507.shtml?uuid=AYFAnRqC

Il Pentagono spiazza il Congresso americano: è emergenza oceani per il cambiamento del clima dall'inviato Marco Magrini - 10 dicembre 2010

«Il Pentagono non ha dubbi: il cambiamento climatico è una realtà inoppugnabile». Parola di David Titley, ammiraglio della US Navy, arrivato fino al vertice climatico di Cancun per portare la visione del Dipartimento della Difesa su un tema che, curiosamente, non sembra appassionare altrettanto il Congresso americano. Le implicazioni militari del riscaldamento planetario sono tutt'altro che irrilevanti. «L'Artico si sta riscaldando due volte più velocemente del resto del pianeta – osserva Titley, che è anche un oceanografo – col risultato che a metà secolo il passaggio a Nord-ovest risulterà aperto, e lo Stretto di Bering assumerà un'importanza strategica paragonabile a quella dello Stretto di Hormuz», dove transita il petrolio saudita.

Inoltre, «gran parte dell'anidride carbonica prodotta dalle attività umane viene assorbita dagli oceani e questo sta già provocando un sensibile aumento dell'acidità dei mari. Per milioni di anni, i crostacei si sono adattati a un Ph di 8, che ormai sta arrivando a 7,8. Sembra una quantità insignificante, ma che in realtà rischia di compromettere la loro esistenza, con risultati imprevedibili: cosa accadrà a quel miliardo di persone che traggono da lì i loro fabbisogni proteici?».

E qui arriva il punto cruciale. «Il climate change è un serio problema di sicurezza nazionale – assicura Amanda Dory, viceministro della Difesa, in videoconferenza da Washington – per il semplice motivo che potrà esacerbare le tensioni geopolitiche esistenti, aumentando le instabilità nazionali e internazionali. Per il Pentagono, le migliori guerre sono quelle che non saranno mai combattute». La prospettiva di instabilità sociali a livello regionali «con conflitti locali e migrazioni di massa – rimarca l'ammiraglio Titley – sono già nel nostro radar».

Ma le preoccupazioni dell'esercito americano non finiscono qui. «Il livello dei mari si sta alzando di 3,1 millimetri all'anno, il doppio di quanto avveniva il secolo scorso», prosegue l'ammiraglio Titley. «In questo scenario riteniamo che, alla fine di questo secolo, il livello degli oceani potrà alzarsi fino a un metro, con serie conseguenze ed evidenti implicazioni per la sicurezza nazionale». «Il dipartimento della Difesa ha 507 basi in tutto il mondo, con oltre 300mila edifici che hanno un valore complessivo di oltre 770 miliardi di dollari – ricorda Jeff Marqusee, direttore della Strategic research alla Difesa – e anche noi dobbiamo prepararci ad adattarci al riscaldamento planetario, per difendere le installazioni più a rischio».

In compenso, il Dipartimento della Difesa sta operando anche per abbassare le proprie emissioni di anidride carbonica. Il Darpa, l'agenzia del Pentagono per la ricerca tecnologica, la stessa che ha inventato l'internet, «sta lavorando alla possibilità di impiegare le alghe per la produzione di biocarburanti – assicura il generale Juan Ayala, capo del Southern Command del Pentagono – anche se non solo nell'interesse dell'esercito».

Eppure il Congresso americano, che non ha voluto approvare il Climate Change Bill del presidente Obama e che a maggior ragione non lo farà oggi dopo la vittoria repubblicana alle elezioni di mid-term, resta sordo a questo appello accorato del suo esercito.

martedì 14 dicembre 2010

Scade domani. Forse si poteva pubblicizzare un po' meglio ...

Buoni Sociali per Famiglie Numerose
per attività ludico ricreative

LINK: http://www.comune.buccinasco.mi.it/allegati/Bando_e_domanda_buonofamnumerose2010.pdf

LE DOMANDE DEVONO ESSERE PRESENTATE ENRO IL 15 DICEMBRE 2010 ...




I Decreti delegati - Le norme di riferimento

Come sapete sono impegnato nella scuola. Ogni tanto è opportuno rileggersi le basi legali del proprio impegno, cominciando dai DECRETI DELEGATI:

Legge delega n. 477
DPR 31 maggio 1974, n. 416, sugli organi collegiali;
DPR 31 maggio 1974, n. 417, sullo stato giuridico dei personale ispettivo, direttivo e docente della scuola;
DPR 31 maggio 1974, n. 418, sul lavoro straordinario;
DPR 31 maggio 1974, n. 419, sulla sperimentazione e sulla ricerca educativa;
DPR 31 maggio 1974, n. 420, sul personale non docente.

Partiamo dal primo, Decreto Presidente Repubblica 31 maggio 1974, n. 416
(in SO alla GU 13 settembre 1974, n. 239)
Integrato da
Legge 14 gennaio 1975, n. 1
Legge 11 ottobre 1977, n. 748
Legge 14 agosto 1982, n. 582
ora in Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297
Istituzione e riordinamento di organi collegiali della scuola materna, elementare, secondaria ed artistica
Si può (ri)leggere al link: http://www.edscuola.it/archivio/norme/decreti/dpr416_74.html

lunedì 13 dicembre 2010

Meno letti per tutti

In Italia, il numero di letti di ospedale disponibile rispetto alla popolazione è inferiore a quello della media europea. È questo uno dei dati che emerge dal primo rapporto sulla salute pubblicato ieri da Commissione europea e Ocse, che fa riferimento ai dati del 2008. Secondo il documento, gli italiani possono, infatti, contare su 3,8 posti letto ogni mille abitanti (nel 1995 erano 6,3), contro una media europea di 5,7 (nel 1995 erano 5,7).

domenica 12 dicembre 2010

La lettera del Segretario Cornelli
Primarie sì, ma prima cambiamo la legge elettorale
Tratto da PD news, La Newsletter del partito democratico dell'area metropolitana Milanese - Dicembre 2010

La scorsa settimana ho ricevuto una lettera aperta firmata da una trentina di dirigenti e militanti del Pd milanese che chiedono di introdurre le primarie come strumento per la formazione della lista dei parlamentari Pd alle prossime (non si sa bene quando) elezioni politiche. Nel frattempo il numero dei firmatari ha superato il centinaio e la lettera si è diffusa anche in altre regioni d’Italia.
Ho detto subito e ribadito pubblicamente che sono d’accordo con la richiesta, per tre ragioni:
1) perché si tratta di una proposta legittima: le primarie sono lo strumento a cui il Partito Democratico ha affidato, almeno in parte, la rigenerazione di un rapporto di fiducia tra dirigenti, eletti e militanti. Io stesso sono Segretario milanese a seguito di un’elezione diretta degli iscritti (che non chiamo “primaria” solamente perché questo termine andrebbe utilizzato esclusivamente per la scelta di chi deve partecipare alla “fase secondaria”, e cioè le elezioni politiche o amministrative);
2) perché si tratta di una proposta non nuova, già sperimentata in forme embrionali dal Partito Democratico in occasione di competizioni elettorali con liste bloccate;
3) perché ritengo la proposta giusta: siamo in presenza di una legge elettorale che toglie ai cittadini la possibilità di selezionare direttamente i propri rappresentanti in Parlamento e, in questo contesto, le primarie possono ristabilire un legame tra elettori del Pd e parlamentari delle liste del Pd. Poiché sono d’accordo, ho indicato da subito l’istituzione a Milano di un gruppo di lavoro che elabori una proposta operativa, senza la quale è difficile avviare una discussione a livello nazionale che vada oltre l’enunciazione di principi. E so che molti firmatari della lettera aperta hanno apprezzato la prontezza della mia risposta.
Ho preso dunque un impegno chiaro che dimostra inequivocabilmente la mia volontà di valorizzare la proposta. Detto questo, spero sia lecito fare qualche considerazione ulteriore e al di fuori di quella logica binaria bianco/nero, pro/contro che sta modificando nel profondo la cultura politica anche nel centrosinistra.
Ci troviamo alle porte di una crisi parlamentare del Governo Berlusconi e alla conseguente opportunità di costruire una maggioranza istituzionale che approvi una nuova legge elettorale in grado di restituire ai cittadini la possibilità di eleggere direttamente i propri rappresentanti in Parlamento e che, tra l’altro, consenta un ritorno alla rappresentatività e autonomia territoriale della quale oggi i parlamentari per primi si sentono orfani. Su questa fondamentale battaglia democratica, innanzitutto, vale la pena impiegare risorse ed energie. Primo, perché la crisi è imminente, e precede necessariamente le elezioni politiche; secondo, perché a noi del Partito Democratico non può bastare che i nostri elettori si sentano coinvolti nella formazione delle liste del Pd. Dobbiamo batterci perché tutti i cittadini italiani abbiano la possibilità di scegliere i propri rappresentanti nelle istituzioni, ristabilendo così, almeno in parte, un rapporto di fiducia nella politica. Si tratta di una questione vitale per la democrazia e non di un problema interno al Pd. Detto altrimenti, le primarie per la scelta dei parlamentari del Pd sono una pezza che mettiamo a una pessima legge elettorale; meglio cambiare la legge elettorale, se ci riusciamo, perché così ne beneficierebbero tutti i cittadini e, dunque, la democrazia italiana. In caso non ci si riuscisse, con le primarie ci accontenteremo di migliorare, con orgoglio, e per il momento, la democrazia interna al Pd.
Da ultimo, penso che le primarie vadano davvero regolamentate una volta per tutte, attribuendo a un gruppo di esperti la formulazione di una proposta. Se lasciamo tutto così, corriamo il rischio che a ogni appuntamento elettorale si perda più tempo a discutere di primarie e di legittimità di questi regolamenti, tema importante ma squisitamente interno al PD, che di progetti e proposte per cambiare il nostro paese. E se pensiamo davvero che le primarie siano utili, smettiamola di utilizzarle come strumento di lotta politica: prendiamo il coraggio di dare loro una legittimità più ampia, facendone cenno nella prossima legge elettorale.

venerdì 10 dicembre 2010

Il mercato di Forte dei Marmi cambia sede

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 240 DEL 24-11-2010
Oggetto: ORGANIZZAZIONE EDIZIONE STRAORDINARIA DEL MERCATO DI FORTE DEI MARMI - 11 DICEMBRE 2010 CONCESSIONE PATROCINIO AL CONSORZIO DEGLI AMBULANTI DI FORTE DEI MARMI
... CONSIDERATO che è intenzione dell'Amministrazione Comunale realizzare un'edizione straordinaria del "Mercato di Forte dei Marmi", in collaborazione con il Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" per Sabato 11 Dicembre 2010 dalle ore 8.00 alle ore 20.30 in Via Lazio, ritenuta zona idonea per lo svolgimento di tale manifestazione;

giovedì 9 dicembre 2010

Matteo Renzi non lo sa / che quando passa ride tutta la città

(musica da "Pippo non lo sa", autori Gorni Kramer - Panzeri - Rastelli)

Sull'argomento segnalo un bell'articolo di David Arboit pubblicato nel sito del PD di Buccinasco: LINK

sabato 4 dicembre 2010

A proposito della iniziativa "Giochi Invernali al 2° Circolo"

Lettera spedita al Preside del 2° Circolo Didattico di Buccinasco il giorno 4 Dicembre 2010 alle ore 00,48:

Buongiorno sig Preside
temo che l'avere spedito questa mail in copia ai rappresentanti di classe abbia indotto qualcuno di essi a considerare questa iniziativa come già approvata dal Consiglio di Circolo.
Credo sia inesatto, e le suggerisco di rettificare l'informazione al più presto.

Da quel che mi è stato riferito la proposta da Lei fatta al Consiglio di Circolo nella sua prima seduta è diversa da quella che ora sta dettagliando.
Nella proposta presentata Martedì 30 Novembre e non approvata formalmente dal Consiglio di Circolo era previsto che il 2° Circolo Didattico "prestasse" i propri locali per una iniziativa organizzata dalla Amministrazione Comunale in accordo con una associazione scelta della Amministrazione Comunale stessa. Il Consiglio di Circolo sarebbe stato "padrone di casa" e sponsor della iniziativa, senza però assumerne la responsabilità.

Nel volantino allegato l'iniziativa viene invece presentata come una iniziativa del 2° Circolo, .
Votando favorevolmente alla iniziativa saranno i Consiglieri di Circolo ad assumersi la responsabilità della iniziativa, e non la Amministrazione Comunale.
Nella allegata lettera "RICHIESTA DI DELIBERA" Lei sta chiedendo il nostro voto, e contemporaneamente nella lettera "MODULO D’ISCRIZIONE “GIOCHI INVERNALI AL II CIRCOLO”" ci presenta una bozza della lettera che potrebbe essere inviata ai genitori per propagandare l'iniziativa, se approvata.

Per un probabile errore dei suoi uffici, questa lettera è stata distribuita oggi nelle classi, col rischio che alcuni genitori provvedano ai pagamenti delle quote prima ancora di avere la certezza che l'iniziativa venga approvata.

Vorrei ora entrare nel merito della iniziativa:

a) Personalmente ritengo che offrire ai genitori la possibilità di affidare ad educatori i propri figli durante le vacanze scolastiche sia una proposta meritoria, che viene incontro alle esigenze delle famiglie che lavorano.

b) Non riesco però a comprendere tramite quale processo di selezione un ente pubblico come questa scuola abbia individuato la Cooperativa Aurora per la gestione della iniziativa. Credo che in base alle leggi che regolano i nostri appalti lei abbia contattato almeno tre società in grado di offrire questo servizio, ed abbia poi prescelto la Cooperativa Aurora per il migliore rapporto qualità prezzo tra le offerte ricevute. Credo che i Consiglieri del Circolo debbano essere messi a conoscenza dell'iter della sua scelta prima di approvarla a loro volta..
Il fatto che la Cooperativa Aurora abbia contratti con la Amministrazione Comunale di Buccinasco non ci esime dalla responsabilità della scelta degli educatori ai quali affidare i nostri figli. Sono certo che sarà in grado di convocare nei prossimi giorni una riunione del Consiglio che ci permetta di confrontare le diverse proposte a Lei pervenute ed eventualmente concordare con la sua scelta

c) Sono state valutate possibilità e costi per l'uso di risorse interne alla scuola per questa iniziativa ? Ho letto che in altri Comuni iniziative simili sono state gestite senza appalti a società esterne, E' a conoscenza di esperienze simili organizzate diversamente ?

d) Il fatto che responsabilità organizzativa dei "giochi invernali del 2° Circolo" ricada sul Circolo implica che il Circolo stesso si faccia carico della assicurazione dei bambini, degli educatori e di tutto il personale coinvolto. Potrebbe fornirmi qualche rassicurazione prima che io esprima il mio voto ? Ci saranno costi extra anche per i bambini che non frequenteranno i "giochi invernali del 2° Circolo", come ad esempio un aumento del costo della Assicurazione ? Il Circolo provvederà anche alla assicurazione degli educatori e dell'altro personale coinvolto ?
Nel caso il nostro personale ATA dovesse effettuare servizio straordinario, ha già ottenuto le approvazioni necessarie ?

e) In altre occasioni Lei ci ha descritto i tagli ai finanziamenti scolastici imposti dalle ultime Leggi Finanziarie e riforme scolastiche. Credo che sia quindi nostro dovere valutare ancora più attentamente che in passato l'uso delle nostre risorse, tanto più che provengono in parte anche da un contributo finanziario diretto delle famiglie. Non mi è chiara la copertura finanziaria del servizio da Lei presentato.
Cosa accadrebbe se le spese per educatori, personale non docente, materiale per le attività e materiale per la pulizia delle aule dovessero eccedere gli incassi per la iniziativa ? Il Circolo sarebbe costretto a rinunciare ad altri progetti che costituiscono i "fiori all'occhiello" del nostro Piano di Offerta Formativa per coprire le perdite relative alla iniziativa "Giochi Invernale del 2° Circolo" ? Può darmi maggiori informazioni al riguardo, prima di approvare la Sua proposta ?

Mi rendo conto che le sto scrivendo nella notte tra il venerdì ed il sabato, per cui le potrebbe essere difficile darmi informazioni puntuali nei prossimi giorni, ma purtroppo solo questa sera riesco a leggere la sua mail con la richiesta di voto ai Consiglieri. Temo che altri Consiglieri riusciranno ad esprimere il proprio voto solo al ritorno del ponte di S. Ambrogio. Credo opportuno suggerire che se in futuro il Circolo volesse offrire servizi innovativi come questo, permetta ai Consiglieri una adeguata seppur rapida valutazione. Richiedere l'approvazione immediata e via mail, spedendo contemporaneamente la pubblicità della iniziativa ai genitori è stato probabilmente eccessivo. Forse uno sfasamento di 24 ore tra la richiesta di votazione e la sua pubblicizzazione avrebbe permesso un esame sereno di alcuni degli aspetti che ho evidenziato nelle mie domande.

Attendo sue notizie per poter esprimere validamente il mio voto (che mi auguro favorevole) alla Sua proposta.

Cordiali saluti
Franco Gatti

consigliere del 2° Circolo Didattico, componente genitori

giovedì 2 dicembre 2010

Salvadanai CNGEI

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 238 DEL 24-11-2010
Oggetto: PATROCINIO ALL’ASSOCIAZIONE C.N.G.E.I - SEZIONE DI BUCCINASCO - PER LA REALIZZAZIONE DI UNA RACCOLTA FONDI PRESSO GLI ESERCIZI COMMERCIALI
... l’iniziativa, che consiste nella consegna di salvadanai, predisposti dall’Associazione per la raccolta di contributi volontari in contanti, agli operatori commerciali del territorio, è finalizzata al miglioramento dell’attività della Sezione ed offre ai giovani residenti
un’opportunità ulteriore di crescita civile, morale e fisica;

mercoledì 1 dicembre 2010

Piano Regolatore Cimiteriale - Piano di azzonamento acustico - Pianificazione viabilistica di lungo periodo connessa al PGT

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 236 DEL 24-11-2010
Oggetto: REDAZIONE DEL PIANO REGOLATORE CIMITERIALE - LINEE DI INDIRIZZO
... Nello specifico era emerso dalle proiezioni demografiche un quadro preoccupante che presagiva la prossima saturazione degli spazi nel cimitero per la tumulazione ed inumazione
... SI PROPONE ... di dare avvio alle procedure di redazione del Piano Regolatore Cimiteriale

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 237 DEL 24-11-2010
Oggetto: PIANO DI AZZONAMENTO ACUSTICO - LINEE GUIDA
...SI PROPONE... Di avviare le procedure per la redazione della documentazione di previsione d’impatto acustico e di valutazione previsionale del clima acustico (Piano di Zonizzazione Acustica);


DETERMINAZIONE N° 1221 DEL 30/11/2010
Oggetto: PIANIFICAZIONE VIABILISTICA DI LUNGO PERIODO CONNESSA AL PGT - AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE ALL’ARCHITETTO ANDREA FRAGNITO
... PRESO ATTO che la pianificazione della viabilità a lungo periodo dovrà contenere:
- lo schema della circolazione;
- la classificazione gerarchica della rete stradale;
- il sistema della sosta primaria;
- le zone a traffico limitato ed aree pedonali;
- lo schema dei percorsi ciclabile;
- l’organizzazione delle intersezioni;
TENUTO CONTO che il sistema della mobilità è costituito dagli ambiti sopra elencati, il documento per la pianificazione viabilistica di lungo periodo dovrà indicare:
- l’identificazione dei principali problemi dell’area oggetto di indagine anche in relazione agli sviluppi urbanistici di lungo periodo;
- la formulazione degli obiettivi e dei criteri di organizzazione del sistema complessivo;
- gli interventi proposti;
... di impegnare la somma di € 19.968,00

lunedì 29 novembre 2010

Stasera vuoi farti del male ?

Partito Democratico del Corsichese - Circolo PD di Corsico

Legalità e Sviluppo Economico
con Walter Veltroni, Componente Commissione Parlamentare Antimafia


Intervengono
Vinicio Peluffo, Parlamentare PD
Maria Ferrucci, Sindaca di Corsico
Modera
Fabio Bottero, Coordinatore PD zona del Corsichese

29 novembre Ore 21,00 - Corsico, Teatro Verdi - via Verdi n. 2


Ndr: Veltroni è tornato dall'Africa, e verrà a raccontare il suo verbo. Speriamo riparta presto.

domenica 28 novembre 2010

I fatti separati dalle opinioni: come sono andate le Primarie di Milano ?

PRIMARIE- I RISULTATI
Domenica 14 novembre hanno votato alle Primarie 67.497 persone, contro le oltre 82mila delle Primarie del 2006.
Il vincitore, Giuliano Pisapia, ha conquistato 30.553 preferenze (45,36%).
Seguono Stefano Boeri (27.055 voti, 40,16%), Valerio Onida (9.036 voti, 13,41%) e Michele Sacerdoti (719 voti, 1,07%).

Queste le percentuali zona per zona:
Zona 1: Pisapia 45,3%, Boeri 33,8%, Onida 19,9%, Sacerdoti 0,9%
Zona 2: Pisapia 45,9%, Boeri 41,3%, Onida 11,6%, Sacerdoti 1,2%
Zona 3: Pisapia 47%, Boeri 37,3%, Onida 14,1%, Sacerdoti 1,7%
Zona 4: Pisapia 46,9%, Boeri 41,5%, Onida 10,6%, Sacerdoti 1,1%
Zona 5: Pisapia 45,5%, Boeri 40,3%, Onida 13,2%, Sacerdoti 1%
Zona 6: Pisapia 46,9%, Boeri 39,4%, Onida 12,9%, Sacerdoti 0,8%
Zona 7: Pisapia 43%, Boeri 42,1%, Onida 14,1%, Sacerdoti 0,8%
Zona 8: Pisapia 43,8%, Boeri 43,4%, Onida 11,7%, Sacerdoti 1,1%
Zona 9: Pisapia 44%, Boeri 44,3%, Onida 10,7%, Sacerdoti 1%

sabato 27 novembre 2010

Di chi è Linked-in?

Notizie tratte da Wikipedia, the free encyclopedia

LinkedIn (pronounced /ˌlɪŋkt.ˈɪn/) is a business-oriented social networking site. Founded in December 2002 and launched in May 2003,[2] it is mainly used for professional networking. As of 2 November 2010 (2010 -11-02)[update], LinkedIn had more than 80 million registered users, spanning more than 200 countries and territories worldwide.[3] The site is available in English, French, German, Italian, Portuguese and Spanish.[4] Quantcast reports Linkedin has 21.4 million monthly unique U.S. visitors and 47.6 million globally.[5]
Segue al link

Il complotto contro l'Italia continua (vedi post precedente)

A Milano oggi sono caduti alcuni fiocchi di neve.
E' un chiaro attentato contro la voglia di "fare" del nostro governo, ed un tentativo di danneggiarne l'immagine internazionale, mostrando che l'Italia non è più il paese del sole.

L'immagine si riferisce al famoso attentato del 1985, che mise in pericolo l'immagine dell'Italia all'estero, coprendo le strade con decimetri di neve

venerdì 26 novembre 2010

La migliore Immagine Nazionale degli ultimi 150 anni

Indagini e perquisizioni su appalti Enav, premier: Paese suicida
Inserito 2 ore fa da APCOM

Fatture gonfiate per creare fondi neri con cui sfuggire al fisco e vincere nuovi appalti. E' l'ipotesi alla base delle perquisizioni eseguite dalla procura di Roma nella sede dell'Enav e in alcuni uffici di Finmeccanica, uno dei cui dirigenti risulta attualmente indagato. Carabinieri dei Ros e guardia di finanza sono entrati anche nelle sedi di otto società che hanno ricevuto appalti da parte dell'ente per verificare le presunte irregolarità fiscali. Un'indagine che preoccupa il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha definito "suicida" un "paese che proceda contro chi costituisce la sua stessa forza". Il premier si è detto inoltre convinto che le indagini "non portino a nulla". Nel registro degli indagati figurano una decina di persone tra cui il presidente dell'Enav, Luigi Martini, l'amministratore delegato dell'ente, Guido Pugliesi e la responsabile della Selex sistemi integrati srl Marina Grossi, moglie dell'Ad di Finmeccanica Pierfrancesco Guarguaglini. Gli inquirenti, diretti dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, ritengono che nell'ambito di una serie di appalti affidati dall'Enav siano state compiute delle "sovraffatturazioni" tese alla creazione di fondi neri. Secondo quanto si è appreso il coinvolgimento della Grossi non compromette allo stato la posizione del colosso dell'industria bellica guidato da Guarguaglini. Secondo il ministro degli Esteri, Franco Frattini, l'attacco a Finmeccanica è uno dei sintomi di una strategia diretta a colpire l'immagine dell'Italia sulla scena internazionale. "L'attacco a Finmeccanica, la diffusione ripetuta di immagini sui rifiuti di Napoli o sui crolli di Pompei, l'annunciata pubblicazione di rapporti riservati concernenti la politica degli Stati Uniti, con possibili ripercussioni negative anche per l'Italia, impongono fermezza e determinazione per difendere l'immagine nazionale", ha commentato una nota diffusa da Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri.


Ndr: Quindi riassumendo

Fatture gonfiate: non sono un problema !
Fondi neri: non sono un problema !
Sfuggire al fisco: non è un problema !

Irregolarità fiscali: non sono un problema !

Indagare su quanto descritto sopra: E' UN PROBLEMA !
Diffondere immagini sui rifiuti di Napoli: E' UN PROBLEMA !
Diffondere immagini sui crolli di Pompei: E' UN PROBLEMA !
Pubblicare rapporti riservati concernenti la politica degli Stati Uniti: E' UN PROBLEMA !

Per Palazzo Chigi (il Governo PDL, LEGA, CL) si danneggia l'immagine nazionale !

I nostri soldi

Segnalo due delibere "difficili", certo che qualcuno saprà spiegarmele meglio:

Step 1:
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 44 DEL 30-09-2010
Oggetto: VARIAZIONE DI BILANCIO

... diminuzione di alcuni capitoli di spesa in conto capitale, e destinazione della somma ricavata ad una operazione finanziaria di acqusito di titoli, resa possibile dal nuovo regime di tesoreria mista, allo scopo di poter utilizzare parte degli incassi di quest’anno per finanziare il bilancio 2011, anno in cui sarà prevista la vendita dei medesimi titoli;
... voti favorevoli n. 11
voti contrari n. 8 (Battistello, Benedetti, Carbonera, Cardilli, Collini, Maiorano, Pansini,Pruiti)
... DELIBERA 1) di apportare al bilancio di previsione 2010 e al bilancio pluriennale 2010-2012 le variazioni indicate nell’allegato prospetto riepilogativo per risorse e interventi ... di modificare corrispondentemente il Piano Annuale dei Lavori Pubblici e la Relazione Previsionale e Programmatica

Step 2:
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 227 DEL 10-11-2010
Oggetto: ACQUISTO QUOTE FONDO DI INVESTIMENTO - DIRETTIVE

... Ritenuto opportuno, quanto alla prima questione, procedere all’acquisto di quote del fondo denominato “Valori Responsabili Monetario” di Etica sgr spa
... è possibile acquistare e vendere quote con estrema facilità ed in qualunque
momento, diversamente da quanto accadrebbe se si acquistassero direttamente titoli di stato;
· il fondo è costituito esclusivamente da titoli di stato e obbligazioni in euro senza investimenti azionari, quindi con un margine di rischio ridottissimo;
· i titoli di stato sono emessi da paesi dell’Unione Europea con rating AAA e le obbligazioni da imprese che rispettano una serie di rigidi parametri di rispetto dei diritti umani e dell’ambiente, richiesti dalla società di gestione ETICA SGR;
· una quota, pari allo 0,1 % (N.d.r. cioè 1 euro ogni 1'000) del capitale investito, sarà destinata al finanziamento del microcredito;
· il fondo ha ottenuto performances in linea con i valori del mercato monetario di riferimento;
· il fondo può essere depositato presso la tesoreria comunale;
... Considerato infine che la vendita delle quote dei titoli dovrà essere fatta in relazione alle necessità di cassa e compatibilmente con il principio del prioritario utilizzo dei fondi non depositati presso la Banca d’Italia, e comunque, se possibile, nell’anno 2011
... SI PROPONE
1) di autorizzare il Responsabile del Settore Economico-Finanziario all’acquisto, nel momento ritenuto più favorevole e comunque entro il 31 dicembre del corrente anno, di quote del fondo denominato “Valori Responsabili Monetario”, promosso da ETICA sgr spa, per un massimo di € 1.500.000,00;
2) di dare mandato il Responsabile del Settore Economico-Finnaziario alla vendita dei suddetti titoli nel corso del 2011, se possibile nei momenti in cui il valore delle quote del fondo saràsuperiore alla quota di acquisto iniziale;
3) di autorizzare comunque il Responsabile del Settore Economico-Finanziario a vendere quote del fondo anche in anticipo rispetto alla tempistica di cui al punto 2, nella misura strettamente necessaria a far fronte alle necessità di cassa e compatibilmente con il principio del prioritario utilizzo;
... LA GIUNTA COMUNALE ... DELIBERA

giovedì 25 novembre 2010

Questo governo aiuta (?) le associazioni no profit !

La maggioranza del Parlamento Italiano, allo scopo di aiutare le associazioni che si occupano di ricerca ed assistenza a ridurre le attività istituzionali, vorrebbe ridurre il fondo che i contribuenti possono dedicare alle loro associ azioni preferite.
Nella legge di stabilità appena approvata in Finanziaria si è decisa la riduzione da 400 a 100 milioni del 5 per mille, trasformandolo in un 1,25 per mille.

Grazie a questa proposta il no profit avrà la possibilità di tagliare servizi ed attività, e malati, anziani, bambini, handicappati avranno meno aiuto.

N.B. Il 5 per mille è un'autonoma liberalità dei cittadini nei confronti degli enti che svolgono ricerca scientifica e delle organizzazioni di volontariato. Questi soggetti, a loro volta, fanno fronte a necessità e danno risposte in positivo a problemi a cui lo Stato italiano non riesce a dare soddisfacenti risposte».

P.S. per un errore di impaginazione, questo articolo è uscito in una prima versione sgrammaticata.
E a chi facesse ancora confusione, ricordo cheil 5 per mille è una cosa diversa dall' 8 per mille
Mi scuso con gli amici.

La maggioranza ha sempre ragione ?

Curiosità

Questa mattina ho avuto un dubbio sul CAP di Buccinasco: 20090 o 20094 ?

Seduto davanti al PC ho provato a digitare in Google "Buccinasco 20090", ed ho ottenuto "circa 56.300 risultati (0,14 secondi)"
Digitando invece "Buccinasco 20094" si ottengono "Circa 208.000 risultati (0,09 secondi)"

Quindi con una maggioranza 4 a 1 il CAP giusto dovrebbe essere 20094.

Invece il CAP vero di Buccinasco è 20090.


P.S.: Non mi si dica che questo è un articolo banale.
E' invece una acuta analisi delle dinamiche politiche in democrazia. Non è detto che chi prende più voti abbia effetivamente le risposte giuste per il paese.

Convocazione Consiglio Comunale lunedì 29 novembre 2010 - ore 20.00

Convocazione Consiglio Comunale lunedì 29 novembre 2010 - ore 20.00
con eventuale prosecuzione martedì 30 novembre 2010 - ore 20.00
Sala Consiliare - via Vittorio Emanuele 7

ORDINE DEL GIORNO
1) Modifica deliberazione di CC n. 33 del 16.07.2010 avente ad oggetto: “Alienazione area comunale di Vicolo Laghetto – Provvedimenti”;
2) Approvazione del nuovo Regolamento comunale per l’assegnazione in locazione dei mini-alloggi, siti in Buccinasco via Lomellina n. 10/2, riservati a persone anziane;
3) Adozione del nuovo Statuto comunale;
4) Interrogazioni, interpellanze, mozioni e o.d.g. presentati dai Consiglieri Comunali.

Sarà possibile seguire on-line in diretta la seduta:
http://www.comune.buccinasco.mi.it/stream.html

martedì 23 novembre 2010

Viabilità Buccinasco Assago - la posizione del PD di Buccinasco

Il circolo di Assago ed il circolo di Buccinasco del PD organizzano un incontro dal titolo:
Metropolitana e viabilità Assago – Buccinasco

Ospiti:
Federico Acuto - architetto specialista in progettazione urbanistica e del traffico
Bruna Brembilla - Consigliere provinciale del Partito Democratico
Francesco Prina - Consigliere regionale del Partito Democratico

L'incontro sarà Venerdì 26 novembre 2010 alle 21.15
c/o Auditoriun Fagnana, via Tiziano 7, Buccinasco

COMMENTO:
Non condivido la posizione del PD di Buccinasco sulla strada che dovrebbe collegare Buccinasco alla futura / futuribile stazione della metropolitana di Assago.
Essendo isolato nella mia posizione, mi limito a testimoniare qui che la decisione del PD di Buccinasco non è stata presa all'unanimità, ma a maggioranza.
Questo devo alla mia coscienza.
Franco

Come spendere 500'000 euro

Luigi Saccavini nel suo blog fa un ragionamento molto interessante sulla “fermata traghetto” del Naviglio Grande inaugurata pochi mesi fa a Buccinasco.

Spesa: circa 500'000 euro
Utilità: nulla

Per legggere tutto: Spese e risparmi…. Qualcuno poi va a vedere le ragioni dello spreco?

Addio statuto dei lavoratori ?

Tratto dalla Newsletter del Governo Italiano, Anno XI n. 43 del 23 novembre 2010
www.governo.it notizie@governo.it

Dallo statuto dei lavoratori allo statuto dei lavori, la bozza di riforma
I tempi per discutere lo Statuto dei lavoratori sono dunque maturi. Non si tratta di prospettarne la cancellazione, quanto un suo aggiornamento. E come potrebbe essere diversamente in un tempo in cui le sollecitazioni al più generale cambiamento dei paradigmi della crescita sono straordinarie. La verità è che l’attuale sistema normativo del diritto del lavoro non soddisfa pienamente nessuna delle due parti del contratto di lavoro. Non i lavoratori che, nel complesso, si sentono oggi più insicuri e precari. Né gli imprenditori ritengono il quadro legale e contrattuale dei rapporti di lavoro coerente con la sfida competitiva imposta dalla globalizzazione e dai nuovi mercati. Anche dopo le recenti innovazioni apportate dalla legge Treu e, più ancora, dalla legge Biagi è palese, e non solo nei settori maggiormente esposti alla competizione internazionale, l’insofferenza verso un corpo normativo sovrabbondante e farraginoso che, pur senza dare vere sicurezze a chi lavora, rallenta inutilmente il dinamismo dei processi produttivi e l’organizzazione del lavoro. Il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Maurizio Sacconi, ha inviato nei giorni scorsi alle parti sociali la bozza del disegno di legge delega che mira a riformare lo storico Statuto dei lavoratori. Un nucleo di diritti universali e indisponibili per tutti i lavoratori dipendenti verranno individuati attraverso la delega che prevede anche l'estensione degli ammortizzatori sociali e la valorizzazione di percorsi formativi per competenze e in ambiente produttivo.

Ho scelto di evidenziare alcune parole chiave dal comunicato del Governo. Come lavoratore sono preoccupato... E voi ?

P.S.: Ho messo una immagine di Alberto Sordi ad illustrare l'articolo, ma alcuni disegni di Altan sarebbero stati forse più adatti allo scopo...

domenica 21 novembre 2010

Polo del Buongoverno: come fare se hai 67'200 euro e non sai come impiegarli ?

In questo periodo il Comune di Buccinasco ha molta liquidità che non sa come impegnare. Nonostante abbia già sistemato strade, marciapiedi, scuole e parchi, abbia offerto servizi sociali super-efficienti a bambini, giovani, adulti ed anziani, abbia aiutato le famiglie in difficoltà, ha ancora 67'200 euro che non sa proprio come impegnare.
Ecco quindi una interessante delibera di spesa:

COMUNE DI BUCCINASCO - PROVINCIA DI MILANO
DETERMINAZIONE N° 1138 DEL 15/11/2010
Oggetto: ACQUISTO LUMINARIE NATALIZIE (xxx SRL)
... che la società xxx SRL ha fatto pervenire un preventivo per un servizio completo
comprensivo dell’acquisto delle luminarie (insieme alla posa in opera) al prezzo di € 14.000,00 + IVA 20%, offrendo poi il prezzo di € 14.000,00 + IVA 20% all’anno per lo smontaggio, la custodia e il rimontaggio in occasione del successivo periodo natalizio;
... di affidare alla medesima società il servizio di montaggio, smontaggio e custodia delle attrezzature per tre anni (festività 2011, 2012, 2013), al prezzo di € 14.000,00 annui (+ IVA 20%), come da allegata offerta;
... di impegnare per l’acquisto e la posa in opera la somma di € 16.800,00 sull’intervento n° 2080101 cap. 20240 del corrente bilancio di previsione.
4) di impegnare per il servizo di custodia, montaggio e smontaggio la somma complessiva di €
50.400,00 così suddivisa:
- per € 16.800,00 sul cap. 1500 intervento 1010803 del bilancio di previsione 2011;
- per € 16.800,00 sul cap. 1500 intervento 1010803 del bilancio di previsione 2012;
- per € 16.800,00 sul cap. 1500 intervento 1010803 del bilancio di previsione 2013;


Totale: 67'200 euro.
Orai conti sono finalmente a posto !

Commento alle primarie milanesi

Segnalo un articolo di Franco Monaco pubblicato dal "Riformista":

IL PD , ERRORI ED EQUIVOCI NELLE PRIMARIE DI MILANO

Caro Polito,
ci conosciamo da tempo e, sin da quando eravamo colleghi in parlamento, non sempre ci siamo riconosciuti nelle medesime posizioni. Riassumo schematicamente così: a dispetto dei luoghi comuni sulle nostre rispettive matrici (io di formazione cattolica tradizionale, tu uomo di sinistra, laico e liberale), mi considero più di “sinistra” di te. Trovo che la tua idea-concetto di “riformismo” – denominazione e bussola del tuo giornale – si risolva talvolta in un enfasi sulla parola magica “innovazione” a discapito della tensione al cambiamento dei rapporti sociali nel senso, se vuoi tradizionale, di una tensione all’uguaglianza. Per dirla in uno slogan: in un riformismo debole anziché in un riformismo forte, con riguardo al fine (appunto l’uguaglianza) e non solo ai mezzi. Talvolta mi pare di scorgere nel tuo Riformista una sorta di “ossessione” revisionista circa i paradigmi della vecchia sinistra.
Tuttavia, in questo caso, devo dare atto a te e al tuo giornale di avere, pressoché soli, centrato il problema delle primarie di Milano, degli errori e degli equivoci in cui è incappato e tuttora incappa il PD. A cominciare dalla interpretazione di Pisapia quale pericoloso estremista, dal suo presunto appiattimento su Vendola e, diciamo così, sul “vendolismo” (ignorando la sua unicità), per spingersi sino al vostro disvelamento degli equivoci e della strumentalità delle dispute interne al PD apertesi a valle della sua obiettiva, bruciante sconfitta nelle primarie. Che si è andato a cercare.
Una premessa: sono informato sui fatti milanesi. Sono stato il solo dirigente nazionale del PD ad avere messo a verbale, a tempo debito e nella sede propria (la direzione milanese del partito), un aperto energico dissenso circa la inopinata decisione di mettere su la maglietta del partito al candidato Boeri. Spiegando che così 1) si sarebbero snaturate le primarie trasformandole in confronto tra partiti anziché tra candidati di un comune schieramento, 2) si sarebbe esposto il PD all’ennesimo caso Puglia, 3) si sarebbe nuociuto persino al candidato prescelto depotenziandone il positivo carattere civico suscettibile, specie su una piazza come Milano, di estenderne semmai il consenso. Sia chiaro: non mi sento di teorizzare in assoluto che il PD non possa avere un suo candidato, ma, nel caso specifico di Milano, ove, senza merito, per una botta di fortuna e per la generosità di tre eccellenti candidati (dal profilo diverso ma, ecco il punto, tutti perfettamente compatibili con lo statuto ideale e politico del PD), il buon senso avrebbe dovuto suggerire di valorizzare tali risorse-opportunità e di rimettere intera ai cittadini elettori la scelta del migliore. Questo avrebbe dovuto sostenere chi, in un partito a ben intesa vocazione maggioritaria, per davvero crede nelle primarie aperte e competitive. Dice benissimo Cappellini: una vocazione maggioritaria che deve valere verso il centro ma anche verso la sinistra, che sa riconoscersi in Renzi e in Pisapia.
Ora lo ammettono tutti: è stato, quello del PD milanese, un capolavoro di insipienza politica, la certificazione della distanza tra il suo gruppo dirigente locale e non solo la città ma i suoi stessi elettori (si stima che solo un terzo di essi abbia votato Boeri). Di più: si è reso un pessimo servizio alla leadership di Bersani, perché, per quanto il Riformista e più modestamente io ci affanniamo a spiegare che Pisapia non è Vendola e Boeri non è Bersani, si è fornito il destro a molti commentatori di scrivere che Milano prefigurerebbe le primarie per la leadership nazionale del centrosinistra.
A dimostrare gli equivoci e la strumentalità del dibattito interno al PD che ne è seguito stanno tre circostanze. La prima: oggi, con il senno di poi, molti pierini della minoranza interna al PD si improvvisano critici della linea adottata a Milano. Ma non uno solo dei parlamentari e dei dirigenti milanesi del PD che fanno riferimento a Veltroni, Fioroni e persino ai loquaci rottamatori (penso a Civati) aveva dissentito da quella infelice decisione. La seconda circostanza: si imputa al PD uno slittamento a sinistra quando l’opzione per Boeri fu semmai motivata alla rovescia come quella del candidato più moderato e centrista tra i tre in competizione. La terza: ora da quelle parti si sussurra persino l’ipotesi di revocare le primarie per inseguire soluzioni di stampo centrista (magari mollando Pisapia per il tanto evocato Albertini su Milano), ove il PD si ridurrebbe a portatore d’acqua al protagonismo di altri. L’opposto della veltroniana scommessa sulle primarie e su un PD a vocazione maggioritaria.
Tre conclusioni. La prima: si conferma il carattere innaturale della coppia Veltroni- Fioroni. Ove sembra che sia Fioroni a dettare la linea a Veltroni e non viceversa. La seconda conclusione: Bersani fa bene a menare vanto della giovane età dei suoi dirigenti locali, ma utile sarebbe dotarli di una qualche bussola politica. Terza e più importante conclusione: ora siamo impegnati in una distretta politica nazionale in cui sarebbe ingeneroso infierire sulla relativa, necessitata marginalità del PD in una partita i cui attori-protagonisti sono altri, ma appena possibile sarà utile mettere a tema la madre di tutte le questioni: l’identità e la missione del PD dentro la crisi del bipolarismo, il suo impegno a contrastarla o ad avallarla ridefinendo se stesso. Lo strumento delle primarie sta a valle di quel pregiudiziale e decisivo chiarimento.

17 novembre 2010, Franco Monaco

venerdì 19 novembre 2010

Vi ricordate Albertini ?

L'ex Sindaco di Milano è ricordato soprattutto per un paio di episodi:

--> Gli emendamenti in bianco: 92 emendamenti in bianco che il 13 marzo 2003 "qualcuno" della maggioranza di centrodestra al Comune di Milano fece preparare per tentare di far decadere blocchi di emendamenti presentati dall' opposizione al bilancio preventivo 2003. IL progetto fu probabilmente concepito per aggirare il termine di decadenza fissato per la presentazione degli emendamenti
--> L'acquisto di derivati: la Finanza speculativa che ha permesso di "buttare nel cesso" milioni di euro di tasse pagate dai contribuenti, facendo però arricchire alcuni "mediatori"...

Niente di penale, indagini che sono poi finite nel nulla, solo episodi che andrebbero ricordati a chi ora vorrebbe inventarsi un Albertini ri-candidato a Sindaco contro la Moratti.
Episodi che gli amici di centro che lo stanno prendendo sul serio dovrebbero ricordarsi. Forse ci sono candidati migliori ...!

giovedì 18 novembre 2010

Non tutti mali vengono per nuocere

Le primarie a Milano hanno avuto un inatteso ma gradito risultato: le dimissioni di
Filippo Penati, già presidente della Provincia di Milano e attualmente responsabile della segreteria politica del segretario del Partito Bersani.

Se ora i Milanesi manderanno a casa anche la sig.ra Letizia Brichetto Arnaboldi coniugata Moratti ... , sarebbe una gran bella cosa !

martedì 16 novembre 2010

GRAZIE ! (con aggiunta di qualche riflessione personale...)

Non ho ancora i dati ufficiali, ma in base ai risultati ufficiosi dovrei essere stato eletto in tutti e tre i Consigli di Istituto nei quali mi sono candidato.
Dovrei quindi entrare nel Consiglio al Liceo Scientifico Vico di Corsico, al Liceo Scientifico Marconi di Milano ed al 2° Circolo Didattico di Buccinasco.

Sono contento, ma contemporaneamente mi rendo conto del distacco tra genitori e scuola. Pochi genitori disponibili a candidarsi, pochi perfino quelli che vanno a votare.
Cittadini che protestano per i tagli, ma che faticano a trasformare la protesta in impegno.
Cosa fare ? Accettare la situazione o tentare ancora (ed ancora, ed ancora, ...) di dimostrare che la scuola può essere migliore grazie all'impegno di tutti: studenti, insegnanti, dirigenti, personale non docente e genitori.

Nei prossimi giorni tornerò sull'argomento con qualche altra riflessione. Per ora vi lascio la domanda: PERCHE' i genitori impegnati nella scuola sono sempre di meno ?

Ancora GRAZIE, e NON LASCIATEMI SOLO !


Rinnovo organi istituzionali Associazione Prisma

Sabato scorso la Associazione Prisma ha rinnovato i propri dirigenti:

Salvatore LICATA: Presidente, Area Relazioni esterne, Area formazione interna, Area relazioni con Progetto Agorà
Dorotea Beninati: Consigliere, Vice Presidente, socio fondatore, Gestore di eventi area Genitori e Minori
Maria Vittoria Amantea: Tesoriere, Past President, Area Scuola
Lucia Tiziana Fabbian: Consigliere, Area Amministrativa
Rita Paresce: Consigliere, Gestore di evento area Formazione Adulti

BUON LAVORO A TUTTI !

Cosa è un placebo ?

Segnalo un articolo presente nel sito ADUC: http://avvertenze.aduc.it/articolo/placebo+che+cosa+contiene+nulla_18300.php


Placebo: che cosa contiene il nulla?
Articolo di redazione 28 ottobre 2010 18:07
Un medicinale deve dimostrare la sua efficacia rispetto al placebo (un prodotto senza principio attivo). Ma questi può falsare il test clinico se contiene sostanze che agiscono comunque sull'organismo.
Quando l'oncologo statunitense Charles Loprinzi fece il test sul megestrolo acetato -farmaco pensato per contrastare le metastasi e per aumentare l'appetito nelle pazienti con tumore al seno- nessuno s'aspettava un risultato così brillante. Confrontato con il placebo del gruppo di controllo, il megestrolo dimostrò un'efficacia ben oltre le attese. Solo quando i colleghi di Loprinzi vollero saperne di più, si scoprì che i buoni risultati erano attribuibili, almeno in parte, a quelle compresse che per definizione dovevano essere prive di qualsivoglia principio attivo. Quel falso farmaco era composto soprattutto di lattosio, sostanza che i malati di cancro sottoposti a chemio- o a radioterapia tollerano male. E dato che il placebo aveva agito negativamente sul gruppo di controllo, l'efficacia del megestrolo appariva immeritatamente molto superiore.
Esempi come questo hanno indotto Beatrice Golomb della University of California di San Diego a criticare lo scarso scrupolo nei confronti dei placebo usati per i test clinici (Annals of Internal Medicine, vol.153, pag.532, 2010).
Succede di rado che i responsabili dei test pubblicizzino le sostanze contenute nei placebo. Se il falso farmaco è un'iniezione, l'équipe di Golomb riscontra che solo in un quarto delle pubblicazioni si specifica che consiste in una soluzione salina. Se poi è una pillola, gli autori del test ne rivelano il contenuto solo nell'8% dei casi. "La mancata indicazione del contenuto del placebo è una grave violazione degli standard scientifici", scrivono Golomb e colleghi, che hanno esaminato 167 pubblicazioni di studi clinici del 2008 e 2009 apparsi su quattro prestigiose riviste specializzate.
Per valutare l'efficacia di un medicinale serve il controllo di un placebo visto che il paziente può essere curato non solo dal principio attivo del farmaco, ma anche da ciò che lui si aspetta dalla pillola o dall'iniezione.

Nessun placebo è totalmente esente da un principio attivo
I ricercatori sono ormai in grado di misurare abbastanza bene questa fiducia preventiva del paziente in un medicinale. E' noto che gli stimolanti funzionano meglio se sono di colore rosso, arancione o giallo mentre per i calmanti vanno bene il blu, il verde e il viola. O ancora, i pazienti s'aspettano più sollievo da un'iniezione che da una pillola. Per fare in modo che questi effetti placebo non alterino la valutazione di una medicina, il gruppo di controllo riceve un falso farmaco. Quando si fa un test, né i ricercatori né i pazienti coinvolti devono sapere chi appartiene a quale gruppo, e il falso farmaco deve avere lo stesso colore, la stessa forma, lo stesso sapore e consistenza del vero medicinale, ma senza il principio attivo.
Però è impossibile produrre un falso farmaco del tutto esente da un principio attivo, sostiene Golomb: "In realtà non si conosce nessuna sostanza che sia del tutto inattiva nell'organismo". Anche se il placebo è fatto solo di zucchero può alterare il risultato del test, come ha dimostrato il megestrolo. Viceversa, una scelta inappropriata del sostituto può indurre a sottovalutare l'efficacia di una medicina. Quando, negli anni 1970, i ricercatori fecero il test su un farmaco per ridurre la colesterina, usarono l'olio d'oliva. Fu una scelta infelice giacché l'olio migliorò i valori dei grassi nel sangue del gruppo di controllo, e dunque si aveva lo stesso effetto del medicinale in prova.
Da un punto di vista tecnico non è semplice trovare un placebo che assomigli al medicinale in tutti i suoi aspetti ma senza incidere per nulla sull'organismo. Lo sa anche Golomb, che dice: "L'obiettivo non è di creare il placebo perfetto, ma di rendere nota la sua composizione. Chi legge uno studio deve almeno poter stabilire se le sostanze del placebo siano in grado di pregiudicarne l'esito". Ecco perché sarebbe opportuno che ogni pubblicazione ne indicasse il contenuto. Ma per ora non esistono delle linee-guida ufficiali.

(articolo di Katrin Blawal pubblicato sul quotidiano Sueddeutsche Zeitung del 22/10/2010. Traduzione di Rosa a Marca)


domenica 14 novembre 2010

Sei un genitore ?

Hai figli che frequentano le scuole ?
Sai che in molte scuole in questo week-end si rinnovano i Consigli di Istituto ?
Hai votato per il consiglio di Istituto (componente genitori) della scuola che frequentano i tuoi figli ?

Se non lo hai ancora fatto, hai tempo fino a domani, Lunedì 15 Novembre.
I seggi chiuderanno trale 12,30 e le 13,00, dipende dalle scuole.
Informati e vai a votare !

P.S.: hanno diritto di voto entrambi i genitori.

giovedì 11 novembre 2010

Elezioni del Consiglio di Istituto Liceo Vico di Corsico

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio di Istituto del Liceo Scientifico Vico di Corsico si terranno dalle 8.30 alle 12.30 dei giorni sabato 13 novembre e lunedì 15 novembre
VOTATE !

Per la componente genitori troverete anche il mio nome: se avete fiducia in me votatemi !
Grazie
Franco

mercoledì 10 novembre 2010

Rinnovo Consiglio di Circolo - 2° Consiglio di Circolo - Buccinasco

I seggi per il rinnovo del Consiglio di Circolo del 2° Circolo di Buccinasco saranno due:

c/o scuola Elementare Ravizzini - via Mascherpa: genitori con figli che frequentano la scuola elementare di via Mascherpa e la scuola primaria di via dei Mille
c/o scuola Elementare via Primo Maggio: genitori con figli che frequentano la scuola elementare di via Primo Maggio

Orari: domenica 14/11, dalle 9 alle 12.30 e lunedì 15/11 dalle 8.30 alle 13.

Per la componente genitori ci sono tanti amici ed amiche candidate, per cui mi è difficile suggerire preferenze: potreste dare un voto a me (smile !) ed un altro a chi volete !

Uso del placebo ed etica

ROMA, 29 OTT - L'uso del placebo - ovvero un farmaco terapeuticamente inattivo, il cui effetto è basato sulla sola suggestione psicologica - su pazienti in studi sperimentali su nuovi farmaci ''non e' etico'' se farmaci per quella determinata patologia sono gia' esistenti.
La somministrazione del placebo priverebbe, infatti, i pazienti del trattamento piu' adatto. E' quanto si afferma, in sintesi, nel parere "L'uso improprio del placebo" approvato oggi dal Comitato nazionale di bioetica (Cnb). ''Si tratta di un parere importante - ha sottolineato il vicepresidente Cnb Lorenzo D'Avack - perche' serve a richiamare l'attenzione sul fatto che di sovente si fa un uso improprio ed eccessivo del placebo''.

tratto da: http://www.cybermed.it/index.php?option=com_content&task=view&id=27907&Itemid=134

martedì 9 novembre 2010

Ogni anno in Italia 25mila persone muoiono per cause legate al consumo eccessivo di vino e liquori

Notizia tratta da: http://www.asqsinergie.it/asq/category/senza-categoria/page/3/


lunedì 8 novembre 2010

Gli italiani continuano a fumare e, anzi, fumano di più

"Gli italiani continuano a fumare e, anzi, fumano di più"
"Sono più di un milione e duecento mila i giovani fumatori in Italia, vale a dire il 19,9% nella fascia d’età che va dai 15 ai 24 anni"
"il 27% dei maschi fumatori spende più di 25 euro a settimana"
"il tabacco uccide più dell’Aids e della droga"
"I guadagni derivanti dalla vendita di sigarette, sigaretti, trinciati, fiuti e sigari ammontano per il 2006 a 12,5 miliardi di euro."
"il carcinoma polmonare, la patologia più temuta per chi fuma, provoca circa 30mila morti l’anno"

Notizie tratte da: http://www.iss.it/pres/comu/cont.php?id=728&lang=1&tipo=1

sabato 6 novembre 2010

Contributo comunale "ampliamento offerta formativa" alle scuole pubbliche di Buccinasco

DETERMINAZIONE N° 1071 DEL 28/10/2010
Oggetto: SCUOLE DEL I, II CIRCOLO E MEDIE – CONTRIBUTO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 – AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA
... che il contributo da erogare complessivamente, per l'anno scolastico 2010/11, ammonta ad € 36.000,00;
¨ che è stato concordato, per garantire il mantenimento delle attività svolte nell’anno precedente nei tre Circoli, di erogare rispettivamente:
- € 10.000,00 al 1° Circolo, suddiviso per i 2/3 alle Scuole Primarie e per 1/3 alle Scuole dell’Infanzia;
- € 13.000,00 al 2° Circolo, suddiviso per i 2/3 alle Scuole Primarie e per 1/3 alle Scuole dell’Infanzia;
- € 13.000,00 alla Scuola Media “Laura Conti;


Scuola via degli Alpini: quando sarà finita?

DETERMINAZIONE N° 1105 DEL 28/10/2010
Oggetto: PLESSO SCOLASTICO DI VIA DEGLI ALPINI. SOSTITUZIONE CANNA FUMARIA (xxxx s.n.c.)
... DATO ATTO che, al fine dell’adeguamento alle norme UNI-CIG occorre sostituire la canna fumaria esistente con una nuova struttura, tale da innalzarsi di m. 1 oltre il colmo del fabbricato più alto (palestra);
... per un totale di € 7.506,00

venerdì 5 novembre 2010

Perchè in Italia se ne parla poco ?

Segnalo un articolo da Lancet, secondo il quale
"L’alcol è più dannoso alla salute di cocaina, cannabis o Ecstasy ed è «lo stupefacente più nocivo di tutti in relazione al suo impatto negativo sulla società"
"Se le droghe fossero classificate per il danno che producono, sostengono Nutt e i suoi colleghi dell’Independent Scientific Committee on Drugs, gli alcolici dovrebbero rientrare nella categoria A con l’eroina e il crack. Nella classificazione su Lancet su una scala di dannosità da 1 a 100 l’alcol è a quota 72, l’eroina a 55 e il crack a 54."

Link: http://www3.lastampa.it/scienza/sezioni/news/articolo/lstp/373388/

giovedì 4 novembre 2010

Liceo Vico: incontro con i genitori: Sabato 6 Novembre ore 9,30

Sabato 6 Novembre dalle ore 9,30 ci sarà una assemblea elettorale dei genitori.
Ordine del Giorno:
- elezioni per il consiglio di Istituto
- possibile costituzione di un comitato genitori

Hai un figlio che va al Vico di Corsico ?
Vieni a scuola anche tu sabato prossimo !

Ricordo che le elezioni del Consiglio di Istituto si terranno dalle 8.30 alle 12.30 dei giorni sabato 13 novembre e lunedì 15 novembre.
Tra i candidati ci sarò anch'io ...

Primarie a Milano: Domenica 14 Novenbre, 8,00 - 20,00

VADEMECUM PER LE VOTAZIONI- Tutte le informazioni utili per votare

Domenica 14 novembre, dalle ore 8 alle ore 20, si terranno le Primarie di Coalizione del centrosinistra. In quest’occasione sarà possibile esprimere una preferenza fra i 4 candidati Stefano Boeri, Valerio Onida, Giuliano Pisapia, Michele Sacerdoti.
Possono partecipare alle Primarie 2010 in qualità di elettori i cittadini che abbiano piena titolarità del diritto attivo di voto per le elezioni Comunali di Milano, i quali sottoscrivano le Linee Guida e devolvano un contributo di almeno due euro per la copertura delle spese organizzative. Per essere ammessi al voto occorre esibire al seggio un documento di identificazione e la propria tessera elettorale. È inoltre necessario dare espresso consenso a che il proprio nominativo sia inserito nell’elenco dei partecipanti alla votazione. Oltre ai cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Milano hanno diritto di voto alle Primarie 2010 nel seggio corrispondente all’indirizzo di domicilio tutti i cittadini non italiani (UE e non UE) regolarmente residenti nel nostro Paese domiciliati a Milano o i giovani residenti nel nostro Paese domiciliati a Milano o i giovani residenti in città che compiranno il sedicesimo anno entro la scadenza naturale della legislatura comunale (23 maggio 2011).
Sul sito www.primariemilano.it si trovano le Linee guida, il Regolamento e il motore di ricerca per trovare il seggio più vicino dove votare

Alitalia, Baldassare, Berlusconi e la"italianità", ...

Segnalo un articolo pubblicato sul sito dell'ADUC: http://avvertenze.aduc.it/comunicato/alitalia+cordate+dell+ex+presidente+della+corte_18304.php

Alitalia e le cordate dell'ex-presidente della Corte Costituzionale. E Berlusconi?
Comunicato 29 ottobre 2010 14:05
L'ex-presidente della Corte Costituzionale, Antonio Baldassarre, e' stato multato con 400.000 euro dalla Consob per aver falsamente accreditato l'esistenza di una cordata di imprenditori per rilevare la compagnia aerea Alitalia. Bene, vedremo se tra prevedibili ricorsi e altro la multa verra' confermata e, soprattutto, verra' confermato l'ennesimo discredito sulle massime istituzioni del nostro Paese.
Ma sempre sullo stesso argomento, ad aprile 2008, si era pronunciato l'attuale capo del Governo, Silvio Berlusconi. Scrivevamo il 18 aprile di quell'anno:
----------------------------------
Durante la campagna elettorale, Silvio Berlusconi ha annunciato una cordata imminente – in contrapposizione all'ipotesi Air France, che avrebbe salvato Alitalia.
Si e' trattato del primo (e riteniamo unico, irripetibile) caso nel quale un candidato premier commette deliberatamente un reato in campagna elettorale a fini elettorali.
Secondo le nuove norme sul reato di aggiotaggio, infatti, affinche' il reato si consumi non e' necessario che colui che diffonde notizie in grado di turbare l'andamento del mercato ne tragga (o possa trarne) un vantaggio. E' sufficiente la diffusione di notizie false e tendenziose in grado di turbare i mercati.
...... Vedremo se il presidente della Consob che – all'epoca aveva aperto un'indagine sul caso Alitalia – sapra' opporre al Presidente del Consiglio le giuste conseguenze dei suoi atti.
----------------------------
Visto che la Consob oggi ha “osato picchiare tanto in alto”, perche' non ha fatto o non fa altrettanto nei confronti del presidente Berlusconi per quell'evidente reato di aggiotaggio commesso ad aprile 2008?

mercoledì 3 novembre 2010

Maurizio Lupi: precisazioni

La posizione di Maurizio Lupi (PDL, CL):

"Insorge Maurizio Lupi del Pdl: "Io sono stato a casa del presidente del Consiglio, anche con mia moglie, non ho mai partecipato a festini. Non usiamo questi termini, per rispetto della dignità delle istituzioni e nostra".

Tratto da: http://notizie.virgilio.it/notizie/politica/2010/11_novembre/02/caso_ruby_bindi_c_e_abuso_di_potere_di_berlusconi,26819771.html