IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 9 ottobre 2013

Finalmente una maggioranza attenta alle famiglie (numerose)

Ieri il Consiglio Comunale di Buccinasco ha discusso ed approvato i nuovi costi per la Tares, TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SERVIZI (la "vecchia" tassa per i rifiuti).
La maggioranza ha proposto una tabella che tiene presente che le famiglie composte da più membri producono meno rifiuti (proporzionalmente) delle famiglie composte da una sola o poche persone.
Per quanto a me fosse abbastanza chiaro che una famiglia di 5 o 6 persone produca meno rifiuti di 5  o 6 famiglie formate da un solo componente, e che anche il reddito di cui dispone sia normalmente inferiore, questo concetto è stato difficile da far approvare dal Consiglio all'unanimità: infatti PDL e Fratelli d'Italia hanno votato contrario, mentre la maggioranza, l'UDC e la coalizione Civica hanno votato a favore.
Quando sarà disponibile suggerisco di ascoltare la registrazione della seduta: molto istruttive le motivazioni indicate dai Consiglieri Iocca e Cortinovi per motivare il loro voto contrario.  Molto politiche, molto attente al consenso della maggioranza dei cittadini, ma a mio parere poco attente alle esigenze delle famiglie.  Forse concetti come quelli poi spiegati dal Sindaco, in base alla quale le famiglie mono personali formate da pensionati sono forse oggi tra le poche a poter contare su un reddito sicuro (almeno fino al prossimo fallimento dell'INPS...!), e che molto spesso due famiglie di tre componenti "godono" di 4 redditi, mentre una famiglia formata da 6 componenti gode normalmente di 2 soli redditi...non sono così evidenti...

Per gli stessi motivi per i quali plaudo ai risultati raggiiunti, auspico che la maggioranza prosegua in questo cammino di attenzione alle famiglie, magari anche con ancora più coraggio.
Mi sarebbe anche piaciuto un paragone tra la capacità di differenziare i rifiuti delle famiglie numerose e quella delle famiglie con pochi componenti, dove per alcuni tipi di rifiuto le quantità prodotte settimanalmente sono molto basse.
O anche una analisi sul peso degli imballaggi in proporzione al contenuto: quanto ci costano (in ogni senso!), le confezioni monodose diffuse in molti supermercati?

Nessun commento: