IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 31 maggio 2011

Le ragioni di una sconfitta; le ragioni di una vittoria

... alimentare le paure, ghettizzare i quartieri, mostrare ovunque il nemico, progettare il coprifuoco in via Padova o al Corvetto, elencare come un trionfo sgomberi di campi rom e di innocui bambini che avevamo cominciato la scuola poco distante ...

... Il nuovo sindaco l’ha ripetuto appena s’è presentato a salutare i suoi sostenitori e poi dal palco sotto il Duomo: partecipazione democratica..., impegno, entusiasmo. Se vuole cambiare Milano, sa che dovrà prima di tutto ripristinare il rapporto tra i cittadini e la città, che dovrà mettersi in ascolto, ridando un senso e una responsabilità a quegli infiniti luoghi dove si discute di Milano, il consiglio comunale, intanto, e poi i consigli di zona, ridotti poi a fragili avamposti burocratici, i comitati, le associazioni, le rappresentanze delle professioni, dei mestieri, gli studenti, le università, la gente dei mercati, delle strade, degli uffici, le parrocchie. ...
Tratto da: http://www.unita.it/italia/la-svolta-di-milano-br-viaggio-nella-festa-arancione-1.298981

Nessun commento: