IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

lunedì 16 maggio 2011

Prostituzione: meglio in periferia o fuori Milano !

Ad urne di Milano chiuse verrà pubblicata questa notizia che ci riguarda come Buccinaschesi ed abitanti della provincia di Milano.

tratto da: http://www.marcogranelli.it/index.php?option=com_content&view=article&id=298&Itemid=41

La scelta della Moratti: spostare i problemi in periferia
“L’obbiettivo del servizio è il massimo contrasto possibile alla prostituzione in strada, con particolare riguardo per le zone centrali della città; la filosofia che governa l’intervento è quella di spostare gradatamente la prostituzione su strada verso la periferia e, se possibile, oltre i confini comunali.” Sono parole scritte l’11 novembre 2010 nel “Dispositivo servizi mirati antiprostituzione” su carta intestata del Comune di Milano – Direzione centrale Polizia Locale e Sicurezza, a firma del Comandante della Polizia Locale di Milano, che risponde al vicesindaco Riccardo De Corato. Il contrasto alla prostituzione è una scelta doverosa per una città e la sua amministrazione, e anche l’individuare alcune zone di priorità per l’intervento può essere un criterio realistico, dato che si parla di tre pattuglie che non potranno certamente operare su tutta la città. Ci si aspetterebbe un’individuazione, magari sperimentale, di alcune aree, magari dove il fenomeno è più intenso o problematico, ed invece ecco la sorpresa. La filosofia che governa l’intervento non è diminuire la prostituzione e il disagio che arreca, ma spostarla dai cittadini di serie A, i vicini di casa della famiglia Moratti, ai cittadini di serie B, quelli che abitano nei quartieri di periferia e, se possibile quelli di serie C, quelli che abitano al di fuori dei confini comunali. Nulla di nuovo sotto il sole, solo che qui è scritto e firmato da un massimo dirigente dell’amministrazione comunale governata da De Corato e dalla Moratti. Ho scritto una lettera di spiegazioni, chissà se e quando arriveranno. Intanto smascheriamo la Moratti e cambiamo il governo di questa città.

Nessun commento: