IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

domenica 23 novembre 2014

Emigrazione italiana nel mondo

Alcuni dati:
Sono 4.482.115 i cittadini italiani residenti all’estero al 1° gennaio 2014, iscritti all’Aire (Anagrafe degli italiani residenti all’estero). 
Nel 2013  94.126 italiani hanno deciso di lasciare il nostro Paese.  Il 16 per cento in più rispetto all’anno precedente.
Come se una città al pari di Udine si fosse svuotata nel giro di un anno.
Siamo il Pae­se che ha la seconda diaspora mondiale: prima di noi solo la Cina.
Mete preferite: Gran Bretagna (12.933); Germania (11.731); Svizzera (10.300); Francia (8.402), ma anche Australia, Cina ed Emirati Arabi
Vanno via dall’Italia single, soprattutto maschi, ma anche giovani famiglie con minori. All’estero va chi ha un titolo di studio e cerca lavoro qualificatosoprattutto giovani stanchi di partite Iva e co.co.co, di precariato e di nepotismi.
I cittadini italiani laureati emigrati all’estero lo scorso anno sono il 28,5 per cento, nella classe d’età compresa tra i 25 e i 35 anni; il 32,3 per cento tra i 35 e i 44 anni e il 22,2 per cento tra quelli che hanno più di 45 anni. Emigrano anche molti ragazzi tra i 18 e i 20 anni».
Per ogni lavoratore straniero che arriva in Italia sono almeno due gli italiani che se ne vanno all’estero.    Non attraiamo emigranti, che preferiscono andare altrove.

L'Italia sta scivolando sempre più indietro nella classifica dei paesi meta di turismo internazionale, dietro anche a Spagna, Germania e Cina.   Ma spesso i turisti sono trattati da alberghi e ristoranti come polli da spennare.

e dalle pagine 38, 39 e 98 del Messaggero di S.Antonio di Novembre 2014.

Ah già. noi ora abbiamo Renzi, e prima abbiamo avuto Berlusconi...  
Due "statisti" che considerano se stessi i Migliori Presidenti del Consiglio che l'Italia abbia mai avuto!
Due leaders che hanno fatto e stanno facendo molto per spingere chi cerca lavoro ed è qualificato ad emigrare all'estero...

Nessun commento: