IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

sabato 8 gennaio 2011

A proposito del costo dei carburanti (e di certe campagne promozionali / politiche...)

Torno sulla bufala dell'ipotetica iniziativa di Grillo per abbassare i prezzi dei carburanti LINK aggiungendo qualche altra informazione

a) Forse il fatto che questo SPAM sia tornato in circolazione è voluto, per tentare di creare una fama "positiva" al comico genovese, attribuendogli presunti meriti che non ha ? (e dividere le forze dell'opposizione ?)

b) Dal punto di vista economico, il file parte da un assunto sbagliato, e cioè che il prezzo dei carburanti dipenda per la maggior parte dalle compagnie petrolifere. In realtà in tutta Europa la maggior parte del costo di benzina e gasolio è per tasse, e solo una piccola parte resta alle compagnie petrolifere ed ai benzinai.

c) Molti ricorderanno il limite dei 110 km/ora messo in autostrada circa 20 anni fa.
I risultati furono:
- viaggiando tutti a velocità simili c'erano meno sorpassi --> meno incidenti
- con un traffico più fluido --> la velocità media (non quella massima !) era superiore, ed in un viaggio lungo (es. Milano - Roma) la differenza di tempo per il viaggio era di pochi minuti
- (soprattutto !) il consumo per carburanti si era ridotto di un terzo!

Meno carburanti venduti, vuol dire meno tasse, meno soldi per lo Stato che dovrebbe tagliare dei servizi ---> dopo pochi mesi "su pressione" dei cittadini il limite fu tolto.

Anche le compagnie petrolifere furono "danneggiate" dai consumi inferiori: vendendo meno carburante avevano meno incassi, ma anche meno spese. Aumentando solo di poco i margini (che sono su una percentuale piccola del costo alla pompa !) avrebbero potuto rifarsi.

d) Se vogliamo pagare meno per i carburanti possiamo usare le strategie consigliate dalle associazioni di consumatori serie:
- evitare sgommamenti e prestazioni "stupide"
- evitare di viaggiare con portapacchi e portasci
- tenere gli pneumatici gonfi correttamente
- scegliere di acquistare carburanti c/o le pompe con prezzi più bassi, come quelle indipendenti e quelle presso i grandi supermercati
- scegliere il fai da te (come normale nel resto d'Europa, dove infatti i carburanti costano meno !)
- tra i punti per fantastici premi ed uno sconto, scegliere lo sconto

Che ne pensate ?
Ciao
Franco

Nessun commento: