IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

lunedì 23 settembre 2013

Nel 1961 gli USA hanno perso due bombe 260 volte piu' potenti di quelle di Hiroshima e Nagasaki

Bombe a idrogeno giu' da aereo, Usa rischiarono olocausto atomico


(AGI) - Washington, 21 set. - Nel 1961 gli Stati Uniti rischiarono una catastrofe nucleare. Un bombardiere B-52 si spezzo' in volo mentre sorvolava Goldsboro, nel North Carolina, e due bombe a idrogeno Mark 39 caddero dall'aereo. La prima arrivo' al suolo inesplosa; all'interno della seconda, invece, si misero in moto i meccanismi di detonazione. Se fosse esplosa "sarebbe cambiato il corso della storia", ha spiegato alla Bbc Eric Schlosser, il giornalista investigativo che ha ottenuto i documento top secret in base al Freedom of information Act. Ma a salvare milioni di vite umane fu il guasto a un interruttore, che non funziono'. La bomba era 260 volte piu' potente di quelle sganciate dagli americani su Hiroshima e Nagasaki e in quella fase storica si era all'apice della Guerra Fredda tra Unione Sovietica e Stati Uniti, un anno prima della crisi dei missili che avrebbe visto Cuba al centro di una contesa in grado di precipitare il mondo in una Terza guerra mondiale.
  Ciascuno dei due ordigni era dotato di 4 megatoni, con una potenziale ricaduta radioattiva su Washington, Baltimora, Filadelfia e New York. Washington ha sempre negato che il proprio arsenale abbia mai messo a rischio le vite dei concittadini ma quel 23 gennaio, tre giorni dopo l'insediamento di John Fitzgerald Kennedy, "solo un interruttore a basso voltaggio -ha affermato Parker F. Jones, supervisore del governo per le armi nucleari chiamato a scrivere otto anni dopo un ulteriore rapporto sull'incidente- un semplice oggetto a tecnologia dinamo si piazzo' tra l'America e la catastrofe".
  (AGI) .21:29 21 SET 2013, http://www.agi.it/estero/notizie/201309212129-est-rt10177-bombe_a_idrogeno_giu_da_aereo_usa_rischiarono_olocausto_atomico

Nessun commento: