IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 11 dicembre 2013

I "potenti" del mondo..., ed il falso interprete?

Tutto in questa notizia farebbe pensare che si tratti di una bufala...

Il falso interprete dei segni al Memorial di Mandela
I gesti che faceva con le mani non avevano nessun significato, l'accusa della Federazione dei Sordi sudafricana.

Yahoo NotizieScritto da Andrea Signorelli | Yahoo Notizie –
80mila persone hanno assistito al Memorial in onore di Nelson Mandela, trasmesso dalle tv di tutto il mondo. Una platea talmente ampia che si è reso necessario un interprete che traducesse i discorsi nella lingua dei segni per i sordi. Tutto bene quindi? Non tanto, visto che la Federazione dei Sordi del Sudafrica ha fatto sapere che l'uomo utilizzato per la traduzione nella lingua dei segni dei discorsi che si sono tenuti al memorial era un finto interprete. Il linguaggio dei segni sudafricano copre tutte le 11 lingue ufficiali della nazione.
L'uomo, secondo la denuncia, si stava semplicemente inventando tutto: "Muoveva le sue mani ma non c'era nessun significato nei gesti", ha detto il direttore della Federazione Bruno Druchen. La cosa è stata anche confermata dalla parlamentare Wilma Newhoudt, moglie di Druchen e anche lei sorda. Stessa interpretazione da parte di Nicole Du Toit, un'interprete ufficiale che ha detto di essersi sentita "profondamente imbarazzata".
E in effetti i gesti dell'uomo non corrispondono a quelli che contemporaneamente un'altra interprete stava facendo in tv mentre dal podio parlavano il presidente sudafricano Jacob Zuma, Barack Obama e i tantissimi altri ospiti d'onore accorsi alla cerimonia in onore del leader sudafricano. Lo conferma ancora una volta anche uno degli esponenti della Federazione Mondiale dei Sordi, Braam Jordaan: "La struttura del suo volto, le sue espressioni facciali e i movimento del suo corpo non seguivano quanto lo speaker stava dicendo. Si è inventato tutto, mi sono sentito davvero umiliato".
Ma com'è stato possibile tutto questo? La cosa sembra aver stupito anche gli stessi organizzatori del memorial, che probabilmente hanno pagato fior di quattrini un interprete che si è spacciato per tale. Le autorità infatti stanno cercando di rintracciare l'uomo, ma sarà dura visto che le forze dell'ordine, al momento, non hanno nemmeno un nome su cui lavorare.
Il governo Sudafricano ha fatto sapere che entro breve arriverà una dichiarazione ufficiale, ma ormai la frittata è fatta e si può solo chiedere scusa per la figuraccia internazionale.


vedi anche


Nessun commento: