IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

domenica 19 gennaio 2014

Deriva personalistico-plebiscitaria: Renzi d'accordo con Berlusconi?

Fiorello Cortiana scrive parole che forse in molti elettori PD pensano...

domenica 19 gennaio 2014


Qualche domanda su B. resuscitato.


Qualche domanda: perché Renzi non ha preteso che oltre a lui e a Berlusconi ci fossero anche i capigruppo camera e senato? Renzi non pensa che con il rapporto uno a uno conferma la deriva personalistico-plebiscitaria che costituisce la chiave del registro che B ha imposto a tutta la politica e di cui il Porcellum e lo svuotamento delle assemblee elettive sono l'emblema? Renzi non capisce che la personalizzazione copre il vuoto di confronto sulla proposta politica: lavoro, innovazione, welfare, ambiente?

Il sostanziale presidenzialismo instaurato dal PD tutto, che ha bocciato Prodi e Rodotà e ha incoronato Napolitano, ha prodotto il governo del nulla. Il "qualcosa" di Renzi può soddisfare l'ansia di cambiamento, ma non lo consente se si fonda sulla deriva personalistica e plebiscitaria da caimani.

Nessun commento: