IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 8 marzo 2011

Criteri di accoglienza di domande fuori termine validi per tutte le scuole primarie del territorio di Buccinasco.

I Consigli di Circolo del 1° e 2° Circolo Didattico di Buccinasco, nella seduta straordinaria congiunta del 07/03/2011 alle ore 18.00 presso la sede di Robbiolo, presieduti rispettivamente dalla sig.ra Maria Teresa Pruonto, in sostituzione della sig.ra Lorena Castellini, e dal sig Maurizio Pennacchio, alla presenza del previsto numero legale, del Sindaco e dell’Ass. all’Istruzione, hanno deliberato

all’unanimità i criteri di accoglienza di domande fuori termine validi per tutte le scuole primarie del territorio di Buccinasco.

La delibera viene pubblicata martedì 08/03/2011 all’albo e sui siti web di entrambi i Circoli didattici.
All’Amministrazione Comunale è stata fatta richiesta di pubblicare, sempre alla medesima data, il testo integrale della presente delibera sul sito web del Comune e di curarne la massima diffusione a tutte le famiglie eventualmente interessate all’iscrizione.

13 commenti:

Franco Gatti ha detto...

Informazioni tratte da:
http://www.dd1circolobuccinasco.it/doceboCms/index.php?mn=news&pi=44_569&id=14

Franco Gatti ha detto...

I Consigli di Circolo del 1° e 2° Circolo Didattico di Buccinasco, nella seduta straordinaria
congiunta del 07/03/2011 alle ore 18.00 presso la sede di Robbiolo, presieduti
rispettivamente dalla sig.ra Maria Teresa Pruonto, in sostituzione della sig.ra Lorena
Castellini, e dal sig Maurizio Pennacchio, alla presenza del previsto numero legale, del
Sindaco e dell’Ass. all’Istruzione,
- VISTA la richiesta urgente, avanzata alle scuole pubbliche del territorio da
parte dell’Amministrazione Comunale, di verificare la possibilità di
accogliere n. 223 alunni di scuola primaria, di cui prioritariamente
151 residenti nel Comune di Buccinasco;
- PRESO ATTO delle difficoltà esistenti nella gestione di eventuali nuove iscrizioni
fuori termine, in considerazione della prossima scadenza
(12/03/2011) per l’immissione a sistema dei dati degli iscritti,
vincolante ai fini della conseguente attribuzione di organico di diritto
per l’a.s. 2011/12;
- VERIFICATA la reale possibilità di inserimento di nuovi alunni nelle classi già
esistenti, nel rispetto della normativa vigente;
- VERIFICATA la presenza di aule libere per la creazione di nuove classi, nel
rispetto della normativa sulla sicurezza e, al contempo, degli spazi
necessari alla mensa e alle attività laboratoriali previste dal POF e
assicurate agli attuali utenti al momento della scelta della scuola;
- VISTA la normativa vigente in materia di iscrizioni e le indicazioni di recente
impartite alle scuola da parte del MIUR (C.M. 101 del 30/12/2010) e
dell’USR per la Lombardia (nota del 21/12/2010);
- RILEVATA la necessità di definire, a livello territoriale, criteri condivisi per
l’eventuale accoglienza di domande di iscrizione fuori termine;

Franco Gatti ha detto...

DELIBERANO
all’unanimità i seguenti criteri di accoglienza di domande fuori termine validi per tutte le
scuole primarie del territorio di Buccinasco:
1. Alunni residenti, ordinati per data di iscrizione e numero di protocollo, con
domanda pervenuta entro le ore 13.00 del 10 marzo 2011.
2. Alunni non residenti, ordinati per data di iscrizione e numero di protocollo, con
domanda pervenuta entro le ore 13.00 del 10 marzo 2011.
3. In presenza di requisiti per la costituzione di nuove classi, attivazione,
nell’ordine, delle classi dalla quinta alla prima.
4. Spostamento in coda alle graduatorie di cui ai punti 1 e 2 delle domande
pervenute successivamente alla data del 10 marzo 2011; accettazione con
riserva, in attesa dell’attribuzione dell’organico di fatto.

Franco Gatti ha detto...

Il numero massimo di alunni per classe è così fissato:
1. N. 25 alunni in assenza di alunni diversamente abili.
2. N. 20 alunni in presenza di alunni diversamente abili.
Si sottolinea che è competenza dei Dirigenti Scolastici verificare eventuali necessità di
ridurre tali numeri in presenza di difficoltà manifeste nella gestione delle classi.
La disponibilità di spazi risulta la seguente:
- La D.D. 1° Circolo può mettere a disposizione, per eventuali nuove classi nel plesso di
Robbiolo, n. 1 spazio idoneo a ricavare un’aula con un intervento strutturale,
compatibilmente con la possibilità di ampliare lo spazio della mensa o di modificare i
turni attualmente in vigore.
Nel plesso di Via degli Alpini, invece, in considerazione della già stabilita formazione di
una classe aggiuntiva, che comporta la riduzione dell’unico laboratorio esistente, non
rimangono altri spazi disponibili.
- La D.D. 2° Circolo può mettere a disposizione n. 1 aula nel plesso di Via 1° Maggio, in
considerazione della mancata riconferma di una classe prima per il prossimo a.s..
Nel plesso di Via Mascherpa, invece, può dare la disponibilità di n. 2 aule, ma segnala
problematiche nella gestione della mensa.
Considerati i criteri di cui sopra, la disponibilità di posti risulta la seguente:

Franco Gatti ha detto...

Classe Robbiolo Via Alpini Tot. 1° Circolo 1° Maggio Mascherpa Tot. 2° Circolo
1 5 7 12 18 0 18
2 11 0 11 6 9 15
3 20 0 20 0 0 0
4 6 5* 11 0 3 3
5 0 1 1 1 1 2
Totale 42 15 57 25 13 38
* In base alla superficie, un’aula di Via degli Alpini non può accogliere più di 18 alunni.

Franco Gatti ha detto...

In tutte le classi è previsto un tempo scuola di 40 ore settimanali, che non subirà alcuna
modifica. Classi di nuova istituzione, concesse a fronte di iscrizioni fuori termine, non
potranno essere attivate a tempo pieno in quanto l’organico viene attribuito per un tempo
scuola di 27 ore settimanali.
In riferimento alla richiesta dell’Amministrazione Comunale di valutare la possibilità di
accogliere 223 alunni, di cui prioritariamente 151 residenti, considerata l’incidenza in
termini di organico e la complessità di gestione da parte dell’Amministrazione centrale, i
Consigli di Circolo stabiliscono che le domande potranno essere accolte solo a fronte di
dichiarazione di volontà di iscrizione definitiva, come da indicazione dell’Ufficio Scolastico
Territoriale.
Domande subordinate all’accoglienza in altra scuola saranno invece considerate solo
all’atto dell’attribuzione dell’organico di fatto e pertanto accolte unicamente in presenza di
successive risorse disponibili.
In relazione ai previsti tagli di organico, l’Ufficio Scolastico Territoriale segnala la necessità
di non indirizzare risorse a situazioni destinate a non concretizzarsi.
I Consigli di Circolo stabiliscono che eventuali domande per trasferimento definitivo da
altra scuola dovranno essere inderogabilmente inoltrate entro giovedì 10 marzo 2011, al
fine di consentire il trattamento delle stesse nei termini previsti e di ottenere l’organico
necessario già nella fase “di diritto”, a tutto vantaggio della stabilità della scuola e a
garanzia di risorse adeguate al suo funzionamento.
Informano che giovedì 10 marzo 2011 gli uffici di segreteria saranno aperti solo fino alle
ore 13.00.
Ribadiscono la necessità di considerare le eventuali iscrizioni come definitive e non solo
precauzionali, in considerazione dell’elevato numero di potenziali iscritti e delle serie
problematiche amministrative e organizzative connesse alla loro accoglienza, aspetti ai
quali è doveroso che tutti siano sensibili.
Esprimono la preoccupazione di non poter continuare a garantire agli attuali frequentanti i
medesimi standard di servizio e una scuola adeguata agli impegni assunti al momento
della loro iscrizione. In particolare sottolineano l’esigenza di non sacrificare tutti gli spazi
esistenti, in quanto la proposta formativa che caratterizza entrambi i Circoli si fonda sulla
disponibilità di laboratori, di aree idonee al consumo dei pasti, alle attività ludiche e alla
didattica individualizzata.
La presente delibera sarà pubblicata martedì 08/03/2011 all’albo e sui siti web di entrambi
i Circoli didattici.
All’Amministrazione Comunale è fatta richiesta di pubblicare, sempre alla medesima data,
il testo integrale della presente delibera sul sito web del Comune e di curarne la massima
diffusione a tutte le famiglie eventualmente interessate all’iscrizione.
F.to Il Vice-Presidente del 1° Circolo F.to Il Presidente del 2° Circolo
Sig.ra Maria Teresa Pruonto Sig. Maurizio Pennacchio

Franco Gatti ha detto...

La delibera è presente anche sul sito del 2° circolo Didattico di Buccinasco
http://www.dd2circolo.it/

Da quanto ho potuto vedere fino ad ora, non è invece stata ancora pubblicata né sul sito ufficiale del Comune di Buccinasco
http://www.comune.buccinasco.mi.it/
né sul blog del Comune.
http://blog.comune.buccinasco.mi.it/

Anonimo ha detto...

Anche il sito del Comune di Buccinasco ha pubblicato la delibera chiesta da Sindaco ed Assessore alla Istruzione:

http://www.comune.buccinasco.mi.it/accade_4196.html

Franco Gatti ha detto...

tratto da: http://www.rinopruiti.it/dblog/articolo.asp?articolo=2175#commenti

LA NOVA TERRA RISPONDE AI DUBBI DI BUCCINASCO

Buccinasco - Mentre ormai tutti in città commentano la «vicenda Nova Terra», mancava ancora una presa di posizione ufficiale dei diretti interessati, ovvero la dirigenza della scuola paritaria di via don Minzoni. Ecco le parole del direttore Franco Pagani : «Nova Terra è una cooperativa sociale che opera da oltre trent'anni sul territorio forte della sua proposta didattico-educativa, aperta a tutti, salda nei valori e solida dal punto di vista gestionale. Opera in un'ottica di sussidiarietà vera, poiché è bene ricordare che ogni alunno di una scuola paritaria fa risparmiare alla collettività tra i 5mila 500 e i 7mila euro. Non riceve neppure un euro dal Comune e vive grazie ai contributi dei genitori che iscrivono il figlio a scuola e ad una gestione oculata delle risorse umane e finanziarie. L'attuale momento di criticità è dovuto a un contenzioso sul costo dell'immobile. In sintesi, Nova Terra si è trovata di fronte a richieste del costruttore che sono significativamente superiori al reale costo dell'immobile e che Nova Terra ritiene di non dover e poter riconoscere. La questione è tutta qui. Nova Terra può peraltro confermare di avere in fase avanzata proposte diverse che portino ad una rapida e positiva soluzione, permettendo così di superare l'attuale fase di residua incertezza e garantendo quindi il proseguimento regolare dell'attività scolastica. In merito alla comunicazione dei Consigli di Circolo della scuola statale, Nova Terra non è stata informata della iniziativa: abbiamo appreso del comunicato, contenente peraltro informazioni erronee, da un blog. Precisiamo e confermiamo che Nova Terra che non ha nessuna posizione preconcetta verso la scuola pubblica e i suoi organismi, auspicherebbe una maggiore e organica comunicazione che forse dovrebbe essere coordinata a livello Comunale. Nova Terra ribadisce che ben comprende le preoccupazioni dell'Amministrazione comunale, che sono certo doverose. Auspica che le azioni di tutti i soggetti in campo si muovano nella direzione della soluzione del problema, piuttosto che nell'aumentare l'incertezza. Per quanto ci compete, confermiamo che Nova Terra, come per il passato così anche per il futuro, non si sottrarrà alle proprie responsabilità ». L'antefatto: il 28 febbraio scorso il sindaco Loris Cereda apprende in via ufficiale ciò che da settimane si vociferava: la scuola, che ospita oltre 300 alunni, avrebbe dovuto abbandonare definitivamente i locali entro la fine di luglio, a seguito del contenzioso sopra citato. Il primo cittadino aveva promosso in tempi rapidi il coinvolgimento delle scuole pubbliche cittadine per trovare una sistemazione agli studenti dell'istituto privato per il prossimo anno scolastico, in deroga rispetto ai termini di iscrizione normali già scaduti. In un documento ufficiale che lasciava trapelare più di una perplessità per l'anomala situazione e per le forzature che avrebbe prodotto, la dirigenza aveva dato la propria disponibilità . Ma, a quanto pare, queste operazioni erano state avviate senza interpellare direttamente la dirigenza della Nova Terra. Il cui direttore cerca ora di riportare serenità tra le famiglie ed in città .


Articolo pubblicato il 11/03/11 Federico Ughi settegiorni settimanale

Franco Gatti ha detto...

Riassumendo:
Il sindaco e l'assessore all'Istruzione chiedono ai dirigenti scolastici delle scuole pubbliche se sia possibile accettare domande di iscrizione poste FUORI DAI TERMINI che potrebbero arrivare da cittadini che frequentano una scuola privata che potrebbe avere problemi a continuare la propria attività.

I dirigenti convocano con urgenza ed in seduta straordinaria i Consigli di Circolo in seduta congiunta, ed ALLA PRESENZA di Sindaco ed Assessore all'Istruzione decidono i criteri per accettare le domande che potrebbero arrivare DOPO il 12 febbraio, ma ENTRO il 10 Marzo.
Le date non sono invenzioni dei dirigenti scolastici o dei Consigli di Circolo, ma precise date fissate dalla Legge
Poi pubblicano le informazioni sui due siti dei Consigli di Circolo, e chiedono di fare altrettanto alla Amministrazione Comunale che ha chiesto il loro aiuto.
Alcuni blog collaborano a dare pubblicità alla notizia, essendo i tempi molto ristretti.

Ora il Direttore Pagani dice che ci ha presi tutti per i ...lli, e che non ha mai chiesto l'aiuto delle scuole pubbliche.

Io vedo due possibilità
1) Sindaco ed Assessore all'istruzione si sono inventati tutto. E non riesco a comprenderne lo scopo.

2) Il direttore Pagani ha idee poco chiare su cosa voglia dire programmare il funzionamento di una scuola pubblica, e pensa che nel pubblico le aule abbiamo le pareti flessibili a fisarmonica, e si possano cacciare nelle aule 50 o più studenti, senza alcun preavviso e senza nessuna programmazione.

Probabilmente (ma questa è una idea mia) pensa che le scuole pubbliche facciano talmente schifo che per loro sarebbe solo un vantaggio accogliere qualche bambino in più proveniente dalla sua scuola elitaria...

Oppure (ed è ancora una idea mia) teme che le famiglie che dovessero utilizzare la scuola pubblica potrebbero essere tanto soddisfatti dalla scelta, da non voler più tornare nella sua "scuola"...

Franco Gatti.
convinto sostenitore della scuola pubblica

Franco Gatti ha detto...

Per citare il direttore della scuola privata

Preciso e confermo di avere posizioni preconcette verso le scuole private e i suoi organismi

Ed ora ancora di più !

Franco Gatti ha detto...

P.S. Quello dei circoli congiunti non era un "comunicato", ma una delibera approvata alla unanimità da persone elette in elezioni democratiche.

La delibera non fa alcun riferimento ai problemi della "scuola" Nova Terra, ma pone regole valide per TUTTI, da qualunque scuola provangano.

Per una scuola pubblica non è possibile selezionare le iscrizioni se non con criteri seri. Qui le amicizie non contano ...

Franco Gatti ha detto...

La scuola Nova terra ha un sito:
http://www.scuolanovaterra.it