IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 9 marzo 2011

Meno libertà di scelta !

Vorresti un ospedale pubblico, anzichè uno privato/a scopo di lucro ?
Arrangiati !


Tratto da: http://www.sanitacalabria.it/dettaglio.php?id_a=9259

Dal 2001 persi 30mila posti letto, crescono i privati - ansa

In Italia, tra il 2001 e il 2007, i posti letto in strutture ospedaliere pubbliche sono diminuiti di 30mila unità, mentre le strutture private accreditate hanno rafforzato la loro presenza sul territorio, arrivando a rappresentare quasi la metà delle strutture di assistenza ospedaliera nazionale. E´ lo scenario che emerge dall´ottavo rapporto Osservasalute, presentato dall´università Cattolica di Roma che analizza la qualità dell´offerta sanitaria nel Paese. La riduzione dei posti letto, per quanto riguarda il settore pubblico, secondo il dossier, in base alle linee nazionali si è verificata in maniera omogenea nelle Regioni. Nel periodo considerato, la percentuale dei posti letto in strutture private accreditate sul totale dei posti letto è, invece aumentata, passando dal 19% al 21%. Stando a quanto emerge dal rapporto, negli ospedali italiani i ricoveri sono in continua diminuzione e così le giornate di degenza. Tra il 2001 e il 2008, infatti, il tasso di ospedalizzazione complessivo si è ridotto del 22% per i ricoveri ordinari. Inoltre, il Sistema Sanitario Nazionale sconta un forte carenza di personale infermieristico, nonostante negli ultimi anni ci sia stato un aumento del 4% degli infermieri. Ma gli ospedali e i servizi territoriali sono ancora "in crisi", al punto che si parla di "emergenza infermieristica" in Italia.

Nessun commento: