IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

giovedì 8 settembre 2011

Manifestazioni: quante persone ?

Tratto da: http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/articolo.jsp?id=10005

Così si conta il successo dei cortei
Poche teste o marea umana? Il metodo per stimare le folle

Dopo una manifestazione, un evento, una protesta parte sempre la ''lotteria'' dei partecipanti con gli organizzatori che 'sparano' numeri esagerati e le autorità che invece ridimensionano al ribasso le presenze.

Ma c'è un modo per stimare le folle con un margine di errore inferiore al 10%, è spiegato sulla rivista Significance, il magazine della Royal Statistical Society e della American Statistical Association: per folle in movimento come in un corteo si prendono 2 punti in cui passa il corteo, uno verso la fine del percorso, e in quei punti di ispezione si contano i manifestanti che passano. Per una folla ferma si prende un punto X della piazza o della zona dove si concentrano le persone e si calcola la densità dei presenti in quell'area X, poi si tirano le somme.

''Ci sono due motivi per cui spesso c'è grande variabilità nelle stime di presenze a un evento riferite - spiega l'autore dell'articolo Paul Yip dell'Universita' di Hong Kong - è difficile fare queste stime e ci sono forti motivazioni a dare cifre sbagliate''.

Infatti, molto, troppo spesso, il calcolo delle presenze e' totalmente ''sballato'' con l'ovvio scopo di influenzare l'opinione pubblica, spiega Yip, perché è chiaro che se la partecipazione a una protesta è bassa di certo l'eco della manifestazione arriverà debole alla cittadinanza e quindi sarà meno sentito.

Ma secondo Yip, che ha testato personalmente il metodo dei punti di ispezione in occasione della marcia di Hong Kong, i metodi per stime accurate ci sono: per stimare una massa di persone assiepate in una piazza si usa il metodo classico della densità, basta dotarsi di una buona fotografia che riprende l'area X e calcolare la densità degli individui, poi moltiplicare per l'area totale della piazza.

In genere per folle non troppo concentrate in media si ha una densità di una persona per metro quadro, mentre per folle molto fitte si arriva a 4 persone per metro quadro.

Per masse in movimento, spiega Yip, è bene usare il metodo dei due punti di ispezione in modo da contare le persone che passano nel tragitto del corteo, arginando in parte la sottostima dovuta a coloro che entrano o escono a metà corteo, quindi non rintracciabili se il monitoraggio viene fatto a inizio e fine corteo.

''Il nostro studio - conclude Yip - dimostra che stimare con un margine di errore inferiore al 10% l'entità di una folla di persone è possibile con i metodi proposti''. In generale, a meno che non si sia così accurati, meglio diffidare di chi 'dà i numeri' sulle folle giunte a un evento.

*********************************
Art. 17 Costituzione Italiana.
I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz'armi.
Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso.
Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica.

Nessun commento: