IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 8 aprile 2009

5 per mille

Tratto da: http://www.scoutbuccinasco.it
Quando stilate la vostra dichirazione dei redditi non vi scordate la possibilità di devolvere il 5 per mille alla nostra Associazione come avvenuto lo scorso anno!
IL CNGEI HA REGOLARMENTE ATTIVATO IL PROPRIO ACCREDITAMENTO PRESSO LA AGENZIA DELLE ENTRATE PER POTER RICEVERE LA CONTRIBUZIONE VOLONTARIA. VI CHIEDIAMO QUINDI DI INDIRIZZARE LA VOSTRA FIRMA SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (MODELLO 730, CUD,UNICO), INDICANDO NELLO SPAZIO APPOSITO IL CODICE FISCALE DEL CNGEI
80149370589
Grazie
P.S. In alternativa è possibile lasciare il 5 per Mille al proprio comune. leggi nei commenti come fare.

1 commento:

Franco Gatti ha detto...

Il TUO 5 per mille al TUO Comune!

Non ti costa nulla: è solo una diversa destinazione delle tue tasse: dallo Stato al TUO Comune

Aiutare la propria comunità e quindi, allo stesso tempo, aiutare se stessi: con il cinque per mille, quest’anno, è possibile, realizzando da subito il federalismo fiscale.

La Legge 133 del 6 agosto 2008 ha inserito infatti, tra i soggetti che possono beneficiare di questo contributo, anche il Comune di residenza, per finanziare le spese di carattere sociale.

Questa scelta, come nel caso dell'8 per mille, non comporta alcune tassazione aggiuntiva, ma solo una diversa destinazione di ciò che già si paga.
Con questa opzione, nell'attuale grave momento di crisi, l’Amministrazione Comunale potrebbe incrementare il bilancio con nuove risorse, che andrebbero a rafforzare un’economia locale già indebolita. Infatti le mancate entrate dovute all’eliminazione dell' ICI sulla prima casa hanno in qualche modo impoverito i bilanci dei Comuni, che rischiano di poter far "quadrare i conti" e rispettare il patto di stabilità solo a prezzo di tagli e sacrifici.

Con questa scelta, dunque, i cittadini di Buccinasco potrebbero favorire il proprio Comune, fornendo un'opportunità in più per aiutare i propri concittadini in difficoltà e, quindi, anche se stessi.

Per destinare il 5 per mille al proprio Comune, occorre apporre la propria firma nell'apposito spazio presente nei mod 730 e Unico