IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

lunedì 14 dicembre 2009

Centri abbronzanti: quali controlli ? I consigli di Altroconsumo

La rivista Altroconsumo dedica una indagine ai centri abbronzanti.
La conclusione è che spesso si tratta di una giungla senza regole e controlli. Gli operatori non usano le precauzioni necessarie, mentre l'organizzazione mondiale della Sanità ha inserito le lampade abbronzanti nella categoria dei cancerogeni di massimo rischio.
L'inchiesta si è svolta in 50 centri abbronzanti di 8 città italiane
Consiglio di leggere l'inchiesta integrale al link: http://www.altroconsumo.it/cura-personale/20091201/centri-abbronzanti-si-rischia-la-pelle-Attach_s261023.pdf e copio qui solo i sette consigli per limitare i danni
1.Non devono sottoporsi a lampade abbronzanti: minorenni, donne in stato di gravidanza, persone di pelle chiara (fototipi I e II), chi ha tanti nei (soprattutto se irregolari), chi ha sofferto di frequenti scottature solari durante l'infanzia, chi ha casi di melanoma in famiglia, chi ha lesioni cutanee maligne o pre-maligne.
2.Non fate più di due sedute alla settimana, distanziate di almeno 48 ore l'una dall'altra. Comunque, non superate le 30 sedute annuali.
3.Evitate di sottoporvi alla lampada abbronzante se nella stessa giornata vi siete esposti al sole.
4.Se state prendendo farmaci, consultate il medico curante prima di andare in un centro abbronzante.
5.Usate sempre gli appositi occhiali protettivi durante l'esposizione agli UV. Non basta chiudere gli occhi.
6.Quando vi sottoponete alla lampada, ricordate di non utilizzare trucchi, creme, profumo, deodoranti… e di rimuovere le tracce di cosmetici usati in precedenza.
7.Andate solo in centri abbronzanti che si dimostrano attenti alle esigenze della vostra pelle, vi consigliano su tempi e dosi, hanno una scheda personale con il numero delle vostre sedute. E dove, naturalmente, sono attenti alla pulizia e all'igiene

Nessun commento: