IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 27 dicembre 2011

Politica italiana (ma sono riflessioni valide anche per Buccinasco...)

Ma allora perché si è dimesso ? RAR


L'ultima ipocrisia di Berlusconi: Noi fino all'estate scorsa abbiamo sempre tenuto i conti in ordine tagliando le spese invece di alzare le imposte.
(Il Messaggero on line del 26 dic. 2011)

******
Berlusconi avrebbe scelto il taglio delle spese superflue, la riduzione del costo della politica, l'eliminazione dei troppi privilegi, il taglio delle province, l'eliminazione degli Enti inutili per trombati, la lotta all'evasione fiscale, tutto sulla logica del risparmio pur di "non mettere le mani nelle tasche degli italiani".
Monti invece si sarebbe arenato nella facile politica dell'aumento delle tasse, accusa ricorrente di Berlusconi quando sente aria di sconfitta elettorale.
Ma se aveva messo i conti in ordine ed aveva trovato i quattrini necessari per rassicurare i mercati, allora perchè si è dimesso con la coda tra le gambe ed è scomparso per una decina di fortunati giorni ?
Ora fa il verso ai sindacati nello smuovere le acque; i sindacati, infatti, hanno preso in ostaggio l'art. 18 per proseguire nella sola attività che sanno fare perchè la svolgono fin dal dopo-guerra; Berlusconi è soddisfatto che non ci sia una patrimoniale, di avere congelato il problema delle frequenze TV, del silenzio intorno alla legge elettorale, per cui adesso ha il tempo per dedicarsi al lancio delle minacce al governo Monti, vantando una rapidissima ripresa del consenso intorno al PdL, per lasciare intravedere elezioni anticipate.
Si ritrovano sullo stesso piano di difesa degli interessi personali attraverso le classi di riferimento; niente a che vedere con il "bene comune".
Rosario Amico Roxas

Nessun commento: