IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 1 maggio 2012

Chi siamo?

L'Italia in 20 numeri

Oggi l'Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ha pubblicato i primi risultati del quindicesimo censimento della popolazione e delle abitazioni, realizzato nel corso del 2011 con la collaborazione - volenti o nolenti - di tutti noi. I numeri, più di tutto, mostrano con efficacia quanti siamo e dove siamo in Italia e i cambiamenti legati alla popolazione che si sono verificati in oltre 150 anni di unione. I dati definitivi, con qualche aggiustamento e nuove analisti statistiche, saranno diffusi nei prossimi mesi e completeranno la fotografia scattata idealmente a tutti noi insieme il 9 ottobre del 2011.

59.464.644 sono le persone che vivono in Italia;
28.750.942 i maschi;
30.713.602 le femmine;
- in media ci sono 52 donne ogni 100 abitanti; (Ndr: sarà importante anche vedere la composizione per età, anche per parlare con un minimo di conoscenza di età pensionabile ed importo delle pensioni)
2.612.068 è il numero di abitanti di Roma, il comune più popoloso d'Italia;
30 è il numero di residenti di Pedesina (Sondrio), il comune meno popoloso d'Italia;
12.311,7 è il numero di abitanti per chilometro quadrato di Portici (Napoli), il comune più densamente popolato;
0,2 chilometri quadrati è l'estensione di Fiera di Primiero (Trento), il comune meno esteso d'Italia;
1.307,7 chilometri quadrati è l'estensione del comune più esteso: Roma;
- il 46 per cento dei cittadini vive al Nord, il 19 per cento al Centro e il 35 per cento al Sud e nelle isole; (Ndr: e ciò dimostra ancora una volta la truffa di certi giochi televisivi, che assumono che ogni regione abbia lo stesso numero di abitanti, e quindi lo stesso numero di possibilità di partecipare e di vincere)
70 è la percentuale di comuni con popolazione inferiore ai cinquemila abitanti;
2.468.900 è il numero di persone in più censite rispetto al 2011, l'anno del precedente censimento;
22 milioni era il numero di persone che viveva in Italia secondo il primo censimento del 1861: in 150 anni la popolazione è quasi triplicata;
3.769.518 sono le persone straniere che vivono abitualmente in Italia, sono quasi tre volte il numero registrato dieci anni fa;
2,4 è il numero di componenti in media di una famiglia italiana;
6,34 per cento è l'incidenza di stranieri sul totale della popolazione;
28.863.604 sono le abitazioni presenti in Italia;
14.176.371 il numero di edifici;
71.101 persone dichiarano di vivere in tende, roulotte o baracche, nel 2001 erano poco più di 23mila;
9.607.577 sono i numeri civici in Italia.

Nessun commento: