IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

sabato 26 maggio 2012

Formigoni in vacanza.

IL GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA NON AVREBBE MAI RESTITUITO NULLA

«Formigoni? Da giugno a settembre
yacht a sua disposizione»

Il consulente Pierangelo Daccò, in carcere dal 15 novembre, ammette di avergli pagato le vacanze

Roberto Formigoni (Fotogramma)Roberto Formigoni (Fotogramma)
MILANO - Lo yacht di Pierangelo Daccò da giugno a settembre a disposizione di Roberto Formigoni. Secondo quanto scrive La Repubblica, il consulente in carcere ad Opera dal 15 novembre scorso avrebbe ammesso in un verbale ai magistrati (il procuratore aggiunto Francesco Greco e i suoi sostituti) di aver pagato le vacanze del presidente della Regione Lombardia: «...e non mi ha mai restituito nulla».
«OSPITE» - Secondo il quotidiano, Daccò avrebbe confermato quanto dichiarato da un marinaio dello yacht «Ad Maiora», ammettendo che, da diversi anni, da giugno a settembre, il suo yacht fosse «a disposizione» di Formigoni. «Formigoni era mio ospite», avrebbe detto Daccò, secondo quanto scrive La Repubblica, e quindi non avrebbe mai restituito nulla. Il presidente della Lombardia, avrebbe inoltre aggiunto Daccò, è stato «mio ospite» in almeno tre capodanni alle Antille. Formigoni inizialmente si era difeso dicendo che quelle erano vacanze di gruppo (e quindi anche lui ha contribuito successivamente a versare una quota), poi ha detto che avrebbe fornito la documentazione delle spese, successivamente ha affermato di aver perso le ricevute. Alla fine, qualche giorno fa si è detto pentito di quelle vacanze.
Redazione Online26 maggio 2012 | 8:36

Nessun commento: