IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

sabato 26 maggio 2012

Riforme costituzionali ?!

Per favore qualche giornalista "nazionale" può ricordare ai "migliori uomini politici degli ultimi 150 anni" che parlare di  riforme COSTITUZIONALI a meno di un anno dalla fine della legislatura è RIDICOLO!


Se PDL e Lega avessero voluto fare riforme di questo tipo, avrebbero potuto farle nei quattro anni del Governo Berlusconi, grazie alla fortissima maggioranza che avevano in Parlamento. La revisione della Costituzione si può fare in base all'articolo138 della Costituzione, e richiede più di un anno.   Perché far credere ai cittadini che potrebbero bastare invece pochi mesi?


Ed allora accogliamo con una risata queste proposte!

Articolo 138 Costituzione Italiana

Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione [cfr. art. 72 c.4].
Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare [cfr. art. 87 c.6] quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata [cfr. artt. 73 c.187 c.5 ], se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi.
Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti.

Nessun commento: