IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

giovedì 24 maggio 2012

Il Grazie di Maiorano

tratto da:   http://maioranosindaco.wordpress.com/

di Giambattista Maiorano
Mercoledì 23 maggio ore 15.00. Ancora due ore per lo scambio di consegne. Incontrerò alle 17.00 la dr.ssa Francesca Iacontini e da quel momento sarò nella pienezza della funzione.
Sono Sindaco. Non ci crederete, ma mi fa un certo senso. Devo abituarmi ad entrare nei panni ed accettare di sentirmi chiamare così. Sentirò una certa nostalgia per quel Gianni che veniva sibilato per non dare troppo all’occhio oppure urlato a distanza perché mi voltassi ad individuare l’interlocutore per salutarlo spesso con un velocissimo cenno di mano.
Hai voluto la bicicletta? Bene, adesso pedala! Ecco, questo è lo stato d’animo. Sì l’ho voluta la bicicletta. Non è stato facile convincermi, ma una volta accettata la proposta, l’ho inforcata con tutte le mie forze e con la disponibilità e l’entusiasmo possibile ed eccomi pronto alla partenza di un percorso che so essere accidentato, complesso e non una scampagnata.

L’esito elettorale ha premiato la mia sincerità. Ho cercato il consenso senza proclami demagogici. Tanti, molti l’hanno capito e hanno messo le ali alla mia affermazione. Un’affermazione affatto solitaria. Un’esperienza vissuta con tanta gente, giovani, donne, lavoratori, pensionati che hanno voluto crederci.
Un grazie a tutti loro. Ma il grazie più grande e sincero lo rivolgo a tutti, ma proprio tutti gli elettori di Buccinasco. Lo dico a chi a depositato la scheda in mio favore, a quelli che hanno votato per altre formazioni, a coloro che hanno depositato una scheda bianca, o una scheda nulla, sfiduciati, non senza ragioni, per l’incapacità della politica a dare risposte serie. Lo estendo, il mio grazie, a tutti coloro che hanno preferito disertare le urne per aver fatto suonare il campanello d’allarme e segnalato la criticità del rapporto tra la vita quotidiana e quella del palazzo.
Deve cominciare un’altra stagione se non vogliamo che nella confusione generale a rimetterci siano le istituzioni. Bisogna cambiare passo e rendersi affidabili.
Cercherò di fare del mio meglio e corrispondere a queste inderogabili esigenze. Chiedo però a tutti i cittadini di darci una mano. È compito di tutti aiutarci a cambiare stili e modalità di presenza nelle istituzioni nella consapevolezza che di queste non ci si serve, ma vanno servite nell’interesse della collettività.
L’ho detto e lo ripeto: sarò il Sindaco di tutti. Per chi non mi ha votato nutro rispetto, non c’è spazio per rancori, ancora meno per parzialità.  Non c’è differenza di censo, di grado culturale, di religione, di partito che mi possano convincere del contrario. Non sarà facile operare in un contesto di grandi difficoltà. Non sarà semplice scegliere. Ancora più difficile sarà decidere. Ma va fatto con intelligenza, con senso di equilibrio e di equità. Ci sarà sempre chi manifesterà soddisfazione e chi invece si riterrà penalizzato. Più che agli applausi, bisogna essere pronti e disposti a misurarsi anche con i fischi. Ma questa è la democrazia e questo esige l’esercizio della responsabilità.
Non pensate che io sia l’uomo dei miracoli. Non aspettatevi l’uomo della provvidenza. Non sono un tuttologo pronto a sfornare soluzioni per ogni problema. Sono cosciente delle mie capacità, ma conosco perfettamente i miei limiti. Sono un uomo normale che vuole e desidera riportare Buccinasco alla normalità, che è fatta di buon senso e di applicazione della cultura della legalità che è premessa per un buon operare e per qualsiasi sviluppo civile.
Un grandissimo grazie a tutti quindi, e infine un impegno per tutti: Buccinasco ha bisogno di tutti e tutti dobbiamo impegnarci a riscoprire l’orgoglio di essere di questa città il cui riscatto è solo nelle nostre mani.
Insieme possiamo essere una squadra vincente!
Giambattista Maiorano
Sindaco di Buccinasco

Nessun commento: