IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

giovedì 6 febbraio 2014

Che porcheria!

Renzi ha rivelato oggi la sua idea di Senato.

"Immaginiamo un Senato non elettivo, senza indennità, 150 persone, 108 sindaci dei comuni capoluogo, 21 presidenti di regione e 21 esponenti della società civile che vengono temporaneamente cooptati dal Presidente della Repubblica per un mandato"

Credo che fosse difficile immaginare una porcheria più grande.
Come prendere la Costituzione e tutte le dichiarazioni in base alle quali "Una testa vale un voto" e buttarle nel cesso.

Forse il sig Renzi non sa, e qualcuno dovrebbe spiegarglierlo, che

a) non tutte le Regioni hanno lo stesso numero di abitanti
Decidere che gli elettori della Valle d'Aosta o del Molise abbiano diritto ad un senatore ciascuno, come anche le province di Trento e Bolzano, esattamente come gli abitanti della Lombardia e della Sicilia significa ignorare un minimo di geografia.  Vedi anche i "numeri" al LINK

b) Decidere che gli abitanti di Sondrio, o di Milano abbiano diritto ad un senatore ciascuno, mente gli abitanti di tante altre città e paesi, anche con decine di migliaia di abitanti debbano rinunciare ad essere rappresentati significa togliere loro il potere di scegliere i propri governanti.  Sarebbe come tornare al tempo delle colonie.  Vedi anche i "numeri" al LINK

c) I 21 esponenti della "società civile" cooptati dal Presidente della Repubblica sono poi ridicoli: perchè Renzi propone di dare a Napolitano un potere così grande togliendolo ai cittadini?  E se poi il Presidente della Repubblica pro tempore dovesse decadere / dimettersi / morire, che facciamo, aspettiamo che il nuovo Presidente rinnovi 21 Senatori su 150?

d) l'indennità ai Senatori serve perchè tutti possano candidarsi e se eletti svolgere il proprio mandato senza ristrettezze economiche (e sperabilmente senza eccessi).  Il Senato pensato da Renzi è un Senato di "ricchi di famiglia", o di persone che ricaveranno dal potere (più o meno legalmente) quanto serve loro.  Il suo slogan sarà "Via i poveri dal parlamento!"  "Solo chi possiede ha diiritto ad esprimere le proprie idee"!   

Credo che sia il caso che Renzi torni a fare il Sindaco (ammesso che i fiorentini lo vogliano), e che gli elettori el PD che lo hanno eletto a loro segretario si facciano un bell'esame di coscienza...

Fonte:  http://www.corriere.it/politica/14_febbraio_06/150-senza-stipendio-renzi-svela-suo-senato-1ea07bf8-8f17-11e3-8c4a-c355fa4079e9.shtml

1 commento:

Andrea D. ha detto...

Non sono un estimatore di Renzi (tanto fumo e poco arrosto), ma non necessariamente ci deve essere una proporzionalità tra numero di abitanti e numero di rappresentanti; dipende dall'obiettivo che ci si pone.
Il Senato americano (USA) è composto da cento senatori (eletti), due per ogni Stato dell'unione; anche lì è ovvio che esistono Stati molto popolati ed altri meno, ma l'obiettivo è quello di dare la giusta rappresentatività ai territori evitando che gli Stati più popolosi possano farla da padrone a scapito di quelli, magari più numerosi, ma più piccoli. La Germania adotta un sistema misto (69 membri non eletti ma designati): gli stati (Lander) più grandi eleggono un numero maggiore di rappresentanti, ma non proporzionale alla popolazione.
Il problema, quindi, è capire bene cosa farà il nuovo Senato e successivamente individuare quale sistema di rappresentatività risulti più idoneo allo scopo.

Condivido la perplessità sui 21 rappresentanti "civili", a maggior ragione se non ci sarà compenso per l'incarico! Diverso, a mio avviso, il discorso per i consiglieri regionali che sono già (lautamente in alcuni casi) compensati per fare politica (a quali, al limite, saranno riconosciute le spese).

Perché 21 Regioni? Perché Trento e Bolzano devono avere un rappresentante quale provincia capoluogo e uno quale (regione) autonoma? Aosta avrà due rappresentanti? Perché 108 province? Visto che ci siamo facciamo anche un rappresentante per comune, così abbiamo un sanato da 9.000 membri che si riunisce in uno stadio!

Concludendo se gli USA hanno 100 senatori, la Germania 69 perché noi dovremmo averne 150? Da un minimo di 40 a un massimo di 55 non basterebbero? Ma, soprattutto, per fare che?