IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 11 febbraio 2014

Levonorgestrel non è un abortivo

Aifa aggiorna scheda tecnica: levonorgestrel non è un abortivo

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la revisione da parte dell’Aifa della scheda tecnica della pillola del giorno dopo a base di levonorgestrel. Nel nuovo testo scompare la vecchia dicitura “il farmaco potrebbe anche impedire l’impianto” e viene sostituita da “inibisce o ritarda l’ovulazione”. In questo modo si elimina definitivamente ogni dubbio circa il meccanismo d’azione del levonorgestrel - come già accaduto nel 2011 per ulipristal, principio attivo della pillola dei 5 giorni dopo - anche la pillola del giorno dopo è ora chiaramente classificata come farmaco contraccettivo e non abortivo. Un riconoscimento dovuto da parte della comunità scientifica, come sottolinea in un comunicato la Società medica italiana per la contraccezione (Smic), che dovrebbe far cadere definitivamente l’appiglio che consentiva ai medici “obiettori di coscienza” di negare la somministrazione della contraccezione di emergenza. «Siamo soddisfatti che anche il vecchio preparato si sia allineato a quanto già noto per la pillola dei cinque giorni dopo» ha dichiarato Emilio Arisi presidente della Smic «sulla cui natura contraccettiva si era espresso anche il Consiglio superiore di sanità. Anche se le donne non devono dimenticare che il nuovo farmaco per la contraccezione d’emergenza a base di ulipristal acetato risulta funzionare di più, anche nelle prime 24 ore (cioè da subito) e anche in periodi del ciclo più a rischio rispetto al vecchio preparato a base di levonorgestrel».


Tratto da:. http://www.farmacista33.it/aifa-aggiorna-scheda-tecnica-levonorgestrel-non-e-un-abortivo/pianeta-farmaco/news-49645.html

Nessun commento: