IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

giovedì 19 marzo 2009

Se ne parla all'estero: ... bonus per la contraccezione alle minorenni

Roma, 14 feb. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) -
Un bonus ai medici di famiglia britannici che convinceranno le adolescenti a utilizzare metodi impiantabili o iniezioni contraccettive, senza informare i genitori. ...
... I metodi contraccettivi impiantabili o le iniezioni, la cui 'copertura' dura da tre mesi a cinque anni, potrebbero essere il modo migliore per proteggere i teenager da gravidanze indesiderate. ...
I medici non dovranno informare i genitori, ne' tanto meno averne il consenso: e' questo uno dei punti del piano che fa discutere, ma non solo. ...
Tratto da: http://www.libero-news.it/adnkronos/view/58408 LEGGI TUTTO NEI COMMENTI

1 commento:

Franco Gatti ha detto...

Roma, 14 feb. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) -

Un bonus ai medici di famiglia britannici che convinceranno le adolescenti a utilizzare metodi impiantabili o iniezioni contraccettive, senza informare i genitori. E' la decisione presa dal Governo per ridurre il fenomeno degli aborti fra le giovanissime, in aumento in Gran Bretagna, e anche i casi di gravidanza in tenera eta', come quello dei due giovanissimi, 13 anni lui e 15 lei, appena diventati genitori. Ma una simile decisione, che diventera' operativa dal prossimo anno, ha gia' scatenato le polemiche, come si legge sul quotidiano 'Daily Mail'.
I ministri della Salute, Alan Johnson, e dell'Istruzione, Ed Balls, hanno illustrato il piano, che fa parte di una serie di interventi sui teenager, spiegando che saranno incentivati i camici bianchi che convinceranno le adolescenti a utilizzare metodi contraccettivi, come le iniezioni di ormoni, piu' 'affidabili' della pillola. I due membri del Governo hanno espresso preoccupazioni, infatti, che le ragazzine possano a volte dimenticarsi di prendere la pillola, non assumendola dunque regolarmente, mentre i giovani troppo spesso non usano il condom. I metodi contraccettivi impiantabili o le iniezioni, la cui 'copertura' dura da tre mesi a cinque anni, potrebbero essere il modo migliore per proteggere i teenager da gravidanze indesiderate.
I medici non dovranno informare i genitori, ne' tanto meno averne il consenso: e' questo uno dei punti del piano che fa discutere, ma non solo. Diverse associazioni definiscono l'incentivo ai medici una 'bustarella', denunciano che a migliaia di ragazzine saranno dati contraccettivi senza che nemmeno i genitori lo sappiano e che questo aumentera' promiscuita' e malattie sessuali. Il Governo va avanti lo stesso, per ora. Saranno investiti circa 27 milioni di sterline per migliorare l'accesso alla contraccezione, e ogni volta che i medici ne parleranno con le ragazze riceveranno il bonus. Dovranno pero' dimostrarlo totalizzando una serie di punti, ognuno dal valore di 124 sterline.
Tratto da: http://www.libero-news.it/adnkronos/view/58408