IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 30 aprile 2014

Un governo con le idee chiare

Pippo Civati fa un riassunto delle "chiare" indicazioni fornite dal Segretario / Presidente Renzi sulla struttura del "nuovo" Senato. Ne posto un riassunto.  Al LINK troverete l'articolo integrale.

Febbraio: “Senato super light”: 108 sindaci, 21 presidenti di regione (o provincia autonoma) e 21 illustri personaggi nominati dal Presidente.
12 Marzo: “Assemblea delle autonomie”:  21 Presidenti di Regione (o provincia autonoma), 40 consiglieri regionali (due per Regione), 60 sindaci (tre per ogni Regione), fino a 21 illustri personaggi nominati dal Presidente.
31 Marzo: ddl di revisione costituzionale del Governo (A.S. 1429): 21 Presidenti di Regione (o provincia autonoma), 21 sindaci dei comuni capoluogo di Regione (o provincia autonoma), 40 consiglieri regionali (due per Regione), 40 sindaci (due per Regione), fino a 21 illustri personaggi nominati dal Presidente.
Metà Aprile: possibile rinuncia ai sindaci ed anche alle illustri nomine presidenziali, per puntare tutto sulla rappresentanza regionale (forse).
Fine Aprile: senatori eletti dai consiglieri regionali, con modalità fissate da ciascuna Regione; eliminati i sindaci e i 21 illustrissimi di nomina presidenziale

In definitiva, sembra che il Senato possa essere composto un po’ secondo tutte le combinazioni del caso. Purché non sia eletto. Ci mancherebbe.

P.S. Un altro commento LINK evidenzia che c'è ancora il "Segreto di Stato" sul cosiddetto "Patto del Nazareno" tra Matteo Renzi ed il suo grande amico ed alleato Silvio Berlusconi.  Forse un giorno sapremo i dettagli del loro accordo?

Nessun commento: