IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

lunedì 23 febbraio 2009

Giovanni Bianchi a Buccinasco: Mercoledì 25 Febbraio, ore 21,00

  • IL PARTITO DEMOCRATICO:
    DALLA DELUSIONE ALLA SPERANZA
    Le dimissioni di Veltroni sono l’ultimo atto delle difficoltà che incontra il percorso di costruzione del PD.
    Sono difficoltà che investono non solo il PD e che potrebbero aprire scenari preoccupanti per la democrazia italiana.
    Partecipare alla discussione sulla crisi del nostro partito significa:
    • dare un contributo attivo alla sua costruzione;
    • presidiare i valori democratici nei quali si riconoscono i suoi elettori e la maggioranza dei cittadini.
    Ne parleremo con l’onorevole GIOVANNI BIANCHI
    BUCCINASCO – AULA CONSILIARE, MERCOLEDÌ 25 FEBBRAIO 2009 ORE 21.00

    Ndr: pubblicato per la prima volta Sabato 21, ripubblicato Lunedì 23 Febbraio; la scelta delle parole evidenziate in grassetto è mia

    P.S. (aggiunto il 24 Febbraio)
    Per l'occasione il sito
  • ricomincia le pubblicazioni
  • dopo qualche giorno di pausa.
  • Stiamo vicini al PD, ne ha bisogno !
  • E partecipiamo all'incontro di Mercoledì !

2 commenti:

Franco Gatti ha detto...

Pensieri negativi:

DELUSIONE, dimissioni, Veltroni, ultimo atto, difficoltà, difficoltà, investono, scenari preoccupanti, crisi.

Pensieri positivi:
PARTITO DEMOCRATICO, SPERANZA, costruzione, democrazia, discussione, contributo attivo, costruzione, valori democratici, GIOVANNI BIANCHI

Vincono di misura i pensieri positivi, ..., ma CHE FATICA !

Franco Gatti ha detto...

PD, Bindi: con Franceschini ricominciare e pensare al futuro
da Ansa, 21 Febbraio 2009

«Franceschini ha fatto un discorso franco, diretto. La sua elezione può essere un segnale per ricominciare a pensare al futuro. Non ha nascosto i problemi ma ha anche segnato una discontinuità nella gestione del partito. Interpreto questa discontinuità come la garanzia di quella unità necessaria a preparare un congresso vero con primarie vere e un rilancio dell'iniziativa politica del Pd nel paese per fare un'opposizione forte e netta al governo Berlusconi. Ora il Pd deve ritrovare la fiducia nelle ragioni di un progetto di rinnovamento della politica e della società che è nato con l'Ulivo. Saranno mesi impegnativi e dovremo tener fede all'impegno che abbiamo assunto oggi».

e due giorni prima:

PD, BINDI: CRISI GRAVE AL PARTITO SERVE CONGRESSO VERO
da Adnkronos, 19/2/2009


«Non tutte le responsabilità sono di Veltroni, non tutte del restante gruppo dirigente». Lo ha detto Rosy Bindi intervistata al caffè di Rainews24. «Io penso - ha spiegato l'esponente del Pd - che la segreteria Veltroni sia partita con un vizio d'origine, che è quello di essere stato sostenuto da liste e componenti che avevano idee troppo diverse».

E ora? «La gravità della crisi richiederebbe non delle primarie ma un congresso vero. Ma davanti al rischio di fare un congresso finto, dominato dalla preoccupazione delle elezioni - avverte la vicepresidente della Camera - meglio rimandare il confronto al giorno dopo le elezioni europee e amministrative».