IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 3 gennaio 2012

Il Sole 24 Ore ricorda l'importanza di lavarsi le mani

Raffreddore e tosse:  lavare le mani, l'aiuto per sconfiggere i batteri

Per evitare il più possibile la diffusione di virus e batteri lavare le mani non basta: bisogna saperle lavare al meglio. Ad affermarlo è il Canadian Center for Occupational Health and Safety (il Centro canadese per la salute e la sicurezza) che spiega che, rispettando alcune regole, questo gesto quotidiano tanto semplice quanto importante può davvero aiutare a evitare la diffusione dei germi. In questo periodo, infatti, influenza e affini sono sempre in agguato, e basta poco per tossire o starnutire sulle proprie mani e "infettare" qualcuno o qualcosa che ci è vicino.

Gli esperti canadesi spiegano che, nonostante non esista un modo per eliminare completamente i germi, lavare le mani frequentemente e con la giusta «tecnica» può aiutare: «Lavare le mani correttamente - si legge nel comunicato diffuso dagli esperti canadesi - è il modo più efficace per prevenire la diffusione delle infezioni. Virus e batteri possono essere diffusi semplicemente toccando un'altra persona, anche casualmente. E ci si può 'contaminare' ogni volta che si toccano oggetti o superfici 'infetti'».

Ma quali sono le regole da seguire per eliminare la maggior percentuale di microrganismi patogeni dalle mani? Gli esperti del Canadian Center spiegano che la corretta modalità prevede di bagnare le mani sotto acqua corrente tiepida; di aggiungere sapone e sfregarle tra di loro fino a creare schiuma; di lasciare che la schiuma faccia il suo effetto per almeno 20 secondi, sfregando dolcemente gli spazi tra le dita e sotto le unghie; di sciacquare le mani con l'acqua corrente e asciugarle con un panno asciutto e pulito - l'ideale sarebbe un asciugamano di carta - o con getti di aria. Per aiutare soprattutto i più piccoli a effettuare lavaggi di lunghezza sufficiente, potrebbe essere utile far loro cantare brevi canzoni - come «Happy Birthday» - per due volte.

In particolare gli studiosi canadesi spiegano che si deve fare ricorso al lavaggio delle mani quando queste sono visibilmente sporche; dopo aver usato il bagno (compreso il cambio dei pannolini); dopo aver soffiato il naso o dopo aver starnutito; prima e dopo aver mangiato; dopo aver maneggiato rifiuti; dopo aver fatto visita o essersi presi cura di persone malate; dopo aver giocato con gli animali o averne toccato giocattoli o rifiuti; e, in cucina, prima e dopo aver manipolato alimenti e, in particolare, dopo aver toccato carne cruda, pollame o pesce. Se acqua e sapone non sono disponibili, gli esperti consigliano di utilizzare disinfettanti che contengano almeno il 60% di alcol.
di Miriam Cesta (02/01/2012)

Tratto da: http://salute24.ilsole24ore.com/articles/13960-raffreddore-e-tosse-lavare-le-mani-l-aiuto-per-sconfiggere-i-batteri?refresh_ce

Nessun commento: