IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

martedì 3 gennaio 2012

1'000 euro pagati da CIASCUNO di noi ai corrotti OGNI ANNO

... E rieccoci un anno dopo. Sono quasi emozionato per l’esordio. Dall’ultima volta sono successe un po’ di cose. Ha parlato Sir George, ben allertato da qualcuno sul fatto che ogni tanto doveva muoversi e gesticolare. A volte funzionava, altre volte era un po’ innaturale. Comunque ha detto cose sensate. E’ stato un signore con B. (che continua a minacciarci di tornare). Bravo su debito pubblico, evasione fiscale e corruzione. Del tipo “i soldi ci sarebbero”, che è quel che affermo da tempo, specie avendo visto gli sprechi dall’interno e il loro fiorire mentre si tagliano le cose più utili. Che è quello che trovate anche nel bel libro appena uscito di don Ciotti (“La speranza non è in vendita”, Giunti). Sul quale mi ha colpito una cifra: ogni cittadino italiano versa mille euro l’anno ai corrotti. E’ pazzesco, si può dire? Già, uno legge della Corte dei Conti che stima in 60 miliardi il costo annuo della corruzione. Poi però non fa 60 miliardi diviso 60 milioni. Se lo fa, guarda in faccia suo figlio e pensa “questo disgraziato senza saperlo paga mille euro all’anno ai corrotti”, ossia il corrispettivo di uno stipendio mensile di un giovane che abbia la fortuna di trovare un lavoro. Se gli italiani avessero una normale dose di sale in zucca si ribellerebbero. Invece se il corrotto o il corruttore portano la loro bandiera politica lo rivotano felici e polemizzano pure con i giudici....

testo tratto da: http://www.nandodallachiesa.it/public/index.php

Nessun commento: