IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

sabato 7 gennaio 2012

Cortina

Cortina ovunque, Cortina sempre! E mercoledì Petra Reski

Scritto da Nando dalla Chiesa, Friday 06 January 2012

Cortina, sempre Cortina, fortissimamente Cortina. E’ da anni che quando capito su un molo e vedo schierati decine e decine di yachts di lusso (ma anche non di lusso, perché è già difficile mantenersi un gommone); quando vedo le acque di Stromboli infestate da piroscafi a ferro di cavallo con su gente che canta e balla e inquina e sotto noi poveri scemi che vorremmo nuotare in acqua pulita; quando vedo le foto di Porto Cervo & C.; insomma quando vedo lo sfarzo, spesso cafone, dei luoghi di vacanza, penso ma che cosa ci stanno a fare Equitalia e la Guardia di Finanza se non si sguinzagliano giorno e notte in quei giorni a beccare i cialtroni che affamano gli italiani; i cialtroni che accusano (loro!) i governi di affamarli se solo qualcuno pensa di dare al paese scuole e ospedali decenti grazie alle tasse, come in tutti i paesi civili.

Dirò: ormai non ho neanche più voglia di fare discorsi complessi e responsabili. Tipo le inefficienze della pubblica amministrazione, allora bisognerebbe avere servizi sociali a livello europeo, così prende i soldi la casta, così io lavoro e finanzio gli sprechi. No, basta. Questi sono alibi, anzi tutto si tiene: evasori, casta, sprechi. Chi paga le tasse ha il diritto di arrabbiarsi, chi fa vita da nababbo e dichiara trentamila euro lordi, invece, va solo preso a calci nel sedere da due ali di folla sorridenti per tutto corso Buenos Aires o via Caracciolo (meglio, è più bello con il mare). Un paese allo stremo, che sta sull’orlo del burrone, non può più permettersi neanche un evasore fiscale. Altro che criminalizzazione. Sono dei criminali. E contemporaneamente propongo di fare un album delle figurine con su le facce di tutti i funzionari Equitalia che fanno impazzire chi ha dimenticato di dichiarare cento euro o ha sbagliato i conti di qualche soldo. Gli piace assai, ad alcuni di loro, di infierire sui poveri diavoli. Ecco: un bell’album con tutti gli aguzzini sopra. Ah, questa è la liberazione. Le ali di folla in via Caracciolo a Napoli e l’album in tutte le edicole, con i bambini che a scuola si scambiano i doppioni. ... (segue sul sito)
Tratto da; http://www.nandodallachiesa.it/public/index.php




1 commento:

Anonimo ha detto...

Consiglio di seguire questo link:

http://simonblacks.wordpress.com/2012/01/10/la-notte-dei-lunghi-scontrini/#more-174