IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

mercoledì 6 gennaio 2010

Se ne parla all'estero: Cimurro in Svizzera

Tratto da Ticinonline: http://www.tio.ch/ Notizia del 05/01/2010 - 12:30
GRIGIONI - Il cimurro dilaga tra le volpi e i tassi in Val Poschiavo

COIRA - Lo scorso autunno il cimurro ha fatto la sua ricomparsa nei Grigioni. Nelle ultime settimane, in Val Poschiavo sono morti numerosi tassi e volpi a causa dell'infezione virale, ha comunicato oggi l'Ufficio per la sicurezza delle derrate alimentari e la salute degli animali.
Il virus, contagioso per gli animali ma non per l'uomo, è giunto in territorio elvetico attraverso l'Austria e il Liechtenstein. Sovente gli animali malati presentano un comportamento insolito. Qualora si osservino casi sospetti, è quindi opportuno segnalarli al guardiano della selvaggina competente.
Per il momento non è ancora stato osservato un contagio da animali selvatici a cani domestici, indicano le autorità grigionesi. Tuttavia una tale eventualità non può essere esclusa: i proprietari di cani sono quindi invitati a esaminare l'opportunità di una vaccinazione, qualora non fosse già stata effettuata.
ats

Tratto da: www.elpolivalente.it/dogoargentino_ita/salute.htm
CIMURRO
Viene trasmessa per contatto diretto o mediato, colpisce i cani di tutte le età ed ha un periodo d’incubazione di tre-sette giorni.
I sintomi che si manifestano sono: secrezioni nasali e oculari, tosse con complicanze pol­monari fino alla broncopolmonite, gastroenterite, temperatura molto elevata (41°C) nella prima fase della malattia, pressoché normale durante lo stadio nervoso.
Durante questa fase si possono verificare danni al sistema nervoso irreversibili (paralisi al treno posteriore e tic ner­vosi). Questa malattia è frequentemente letale. Il metodo migliore per evitare la malattia, sono, le vaccinazioni e i richiami.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

buongiorno.........
Ho letto molto bene il vostro esperto commento e ora vi parlo della mia cagna che ha riscontrato segni di cimurro.
tutto questo è avvenuto dopo un'operazione per castrarla e da li ha riscontrato sintomi di cimurro i quali quelli che ha la mia cagna sono:vomito,febbre alta(40/41°gradi),lacrimazione agli occhi,ed è troppo abbattuta e ora gli stiamo facendo una cura fatta di antibiotici,siringhe e lavaggi.
La cagna ha 3 anni e pultroppo non ha fatto tutte le vaccinazioni regolari e ora e difronte a questa mallattia infettiva.
Mi potete dire cosa si può fare per salvare la mia cagnolina.... Se siete degli esperti in questo campo o avete avuto cani con la stessa malattia vi prego di aiutarmi vi sarei molto grato.

Franco Gatti ha detto...

Buongiorno
Mi dispiace per il suo cane.
Non sono un veterinario e non sono purtroppo in grado di aiutarla.

Credo che in questo caso serva un aiuto professionale, ed un blog possa solo dare indicazioni in ritardo e parziali.

Le consiglio quindi di telefonare al suo veterinario e seguire i suoi consigli.