IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

domenica 24 gennaio 2010

Si può fare a meno della TV

Ricordando che SI PUO' FARE A MENO DELLA TELEVISIONE, segnalo un aggiornamento che potrebbe essere utile a chi ancora la guarda ...: LINK

Switch off rinviato al Nord Italia: il digitale arriverà in autunno - La scelta per evitare problemi.
Ven 22 Gen 15:09. Provided by Trendystyle.it

L’Italia continua la sua marcia verso il completamento del passaggio dal sistema televisivo analogico a quello del digitale terrestre.
Proprio in questi giorni il viceministro allo Sviluppo economico con delega alle comunicazioni Paolo Romani ha stabilito il nuovo calendario dello switch off per l’anno 2010, con alcune modifiche atte ad evitare problemi come quelli che si sono verificati in alcune regioni italiane nel 2009.
Alla riunione del CNID (Comitato Nazionale Italia Digitale), oltre al viceministro Romani, hanno partecipato i rappresentanti delle regioni Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, delle emittenti nazionali Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, Sky, Prima Tv, Rete Capri e Rete A e delle associazioni delle Tv locali FRT, del Consiglio Nazionale Consumatori Utenti, delle associazioni di produttori e distributori di apparati elettronici ANITEC-Confindustria e AIRES. Insieme, tutte queste componenti hanno stabilito il calendario del passaggio al digitale terrestre per l’anno 2010.
Innanzitutto, come ha annunciato il viceministro Romani, non ci saranno più i cosiddetti ‘periodi di prova’ con la compresenza di digitale terrestre e analogico, dato che nei mesi scorsi hanno causato non pochi problemi, in particolare nella regione Lazio.
“Questo stratagemma - ha spiegato Francesca Esposito, portavoce del viceministro - è stato adottato in precedenza per preparare la popolazione alla novità. Ma il quadro è profondamente cambiato: il grado di penetrazione del digitale sul territorio è nel frattempo aumentato considerevolmente”.
Non a caso sono molti i cittadini italiani che, anche se vivono in zone non ancora ufficialmente ‘digitalizzate’, sono già forniti di decoder.
Comunque, una delle notizie più interessanti emerse dalla riunione è il fatto che lo switch off completo del Nord Italia avverrà con una proroga rispetto al periodo in cui era inizialmente previsto: dal primo semestre del 2010 si passa infatti all’autunno dello stesso anno.
Tuttavia, già a partire dal prossimo 18 maggio ci sarà lo switch off di Rai 2 e Rete 4 al digitale nell’ampia zona che comprende le regioni della Lombardia (con le province di Milano - Pavia - Cremona - Lodi - Monza e Brianza - Bergamo - Brescia - Varese - Como - Lecco - Sondrio), Piemonte (con Novara - Vercelli - Asti - Alessandria - Biella -Verbania) ed Emilia Romagna (con Piacenza - Parma).
Invece, il passaggio definitivo dal sistema analogico al digitale terrestre avverrà dal 15 Settembre al 20 Ottobre in Lombardia, Piemonte Orientale (incluse le province di Piacenza e Parma) e poi dal 21 Ottobre al 25 Novembre in Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Con il passaggio al digitale della regione Liguria, che affronterà lo switch off dal 26 novembre al 20 dicembre, circa il 70% della popolazione italiana potrà dirsi ‘digitalizzato’.

Nessun commento: