IO NON HO VOTATO PER MATTEO RENZI come SEGRETARIO PD (e neppure come PRESIDENTE DEL CONSIGLIO)

venerdì 10 febbraio 2012

I creduloni di Facebook

Ndr: notizia di qualche giorno fa.  Spero che nel frattempo si sia scoperto essere una bufala...

Lo adesca su Facebook, si fa pagare la spesa e scompare

Dopo sei mesi di incontri virtuali due giovani si incontrano e lei lo truffa facendosi pagare la spesa e sparendo

Si conoscono prima su Facebook poi, dopo sei mesi di rapporto virtuale, dal «vivo». Ma a un ragazzo veneziano di 28 anni il fatidico primo incontro è costato caro. Duecentosessanta euro, per la precisione. La singolare vicenda - ossia una truffa bella e buona organizzata da una ragazza - la racconta il Corriere del Veneto. I fatti: un 28enne di Tessera, nel Veneziano, sabato pomeriggio arriva a Treviso per conoscere la ragazza con cui da mesi comunica via internet. I due si incontrano, tra convenevoli e imbarazzi del caso, poi, dopo i saluti, lei gli chiede un favore: «Mi accompagneresti a fare un attimo la spesa?».

Lui accetta volentieri e insieme i due si recano presso un ipermercato della zona, dove la ragazza riempie un carrello del valore di circa 260 euro. Alla cassa, però, ecco la sorpresa: «Accidenti – dice rivolgendosi al ragazzo -, non mi hanno accreditato lo stipendio, ti dispisace anticipare i soldi per me? Te li restituisco subito».

Il 28enne, che evidentemente non vuole perdere l'occasione di far colpo, tira subito fuori il bancomat e paga. E, riporta il Corriere, «aiuta anche la giovane a caricare le borse della spesa in macchina». Quindi, il colpo di scena: «Faccio un salto a casa a portare la spesa» gli dice la ragazza salendo sulla sua Fiat Punto carica. Ma da lui non farà più ritorno.





Nessun commento: